BCL, 7ª giornata: Brindisi lotta fino alla fine ma si deve arrendere a Saragozza dopo due supplementari

BCL, 7ª giornata: Brindisi lotta fino alla fine ma si deve arrendere a Saragozza dopo due supplementari

Partita pazzesca quella che va in scena in Spagna, uno scatenato Stone trascina Brindisi fino al secondo overtime dove c’è la resa definitiva

di Gianluca Rota

Dopo la settimana di pausa, riparte la Champions League con la settima giornata che, vede Brindisi impegnata in una trasferta complicata in Spagna, contro il Saragozza. La squadra di Frank Vitucci è reduce da una cocente sconfitta a Trento ed è ancora priva del capitano Adrian Banks; Saragozza, invece, vive un ottimo momento di forma e arriva dalla grande vittoria in Liga ACB contro il Real Madrid. Entrambe le squadre hanno lo stesso record di vittorie/sconfitte (3/3), l’Happy Casa è alla ricerca di una vittoria esterna per alimentare la possibilità di passare il turno, mentre gli spagnoli vogliono dare continuità al momento positivo che stanno attraversando.

QUINTETTO CASADEMONT ZARAGOZA: Alocèn, Ennis, Brussino, Barreiro, Justiz

QUINTETTO HAPPY CASA BRINDISI: Zanelli, Thompson, Martin, Stone, Brown

PRIMO QUARTO:    

I primi punti della partita arrivano dopo un bel sottomano di Tyler Stone, segue la rubata di Brown e il canestro di Thompson.  Saragozza risponde con uno show balistico di Brussino che è autore di tre bombe  che portano gli spagnoli al primo allungo, 13-6. Dopo la quinta tripla degli spagnoli che porta la firma di Barreiro, Vitucci chiama timeuot; dalla panchina Brindisi trova le risorse importanti per restare attaccata alla partita. Sul finire della frazione, con un ottimo Iannuzzi, gli ospiti dimezzano lo svantaggio e il periodo si conclude sul 25-17 per i padroni di casa.

SECONDO QUARTO:  

Una seconda frazione molto nervosa, si apre con le prime triple da parte di Brindisi, realizzate da Campogrande e Zanelli. Il match sale di colpi e Brindisi rientra prepotentemente nella partita grazie al grande lavoro degli italiani e si porta sul -4 (34-30). Al rientro dal timeout chiamato da coach Fisac, gli animi si scaldano e volano dei tecnici;  il primo fallo tecnico lo prende Brussino, per Brindisi è John Brown punito con un tecnico molto discutibile. Nel finale di quarto arriva la tripla di Garcia, che manda le due squadre all’intervallo lungo sul punteggio di 41-37.

TERZO QUARTO:    

L’inizio del periodo vede partire meglio l’Happy Casa con le giocate di Thompson e Brown che portano la partita sul pareggio (41-41). Dopo è Justiz contro tutti perchè,  il lungo cubano è l’unica spina del fianco della difesa brindisina e sotto le plance Brown fa molta fatica a contenerlo.  I padroni di casa provano a scappare e mettono a segno un parziale di 10-0 portandosi sul +9 (57-48), ma Brindisi non demorde e finisce il quarto sotto di otto punti, 59-51.

ULTIMO QUARTO: 

Un bellissimo ultimo quarto si apre con Zanelli e Iannuzzi che rispondono alle triple di Seeley e Brussino. L’uomo della rimonta per gli ospiti porta il nome di Tyler Stone che si prende la squadra sulle spalle e la trascina fino al -4 (70-66). Il finale è thrilling, Ennis per gli spagnoli  prima perde palla e poi commette un fallo banale sulla tripla di Campogrande che fa 2/3 dalla lunetta; dall’altra parte Barreiro sbaglia entrambi i tiri liberi, Martin dalla lunetta ha la possibilità di pareggiare la partita ma sbaglia un libero e gli spagnoli con Alcocèn si riportano nuovamente sul +2,  così Vitucci chiama timeout per organizzare l’ultimo attacco con 6″ sul cronometro e una super giocata di Zanelli regala il supplementare all’Happy Casa.

1° SUPPLEMENTARE:

Nel supplementare Brindisi, in attacco è sorretta dalle iniziative di uno Stone strepitoso che guida la propria squadra sul vantaggio (79-80) e ha anche l’opportunità di mettere tre lunghezze di vantaggio tra la propria squadra e i padroni di casa ma fa solo 1/2 dalla lunetta.Per Saragozza c’è Ennis che si guadagna il fallo su Thompson, dalla lunetta è freddo e impatta su punteggio di 81-81. Si va al secondo supplementare.

2° SUPPLEMENTARE:

Gli uomini di coach Vitucci sono davvero stremati e le due triple consecutive di un indiavolato Ennis danno l’impressione che ormai la partita sia ai titoli di coda, ma Tyler Stone è l’ultimo a morire, prova fino in fondo a far rimanere Brindisi in partita segnando tutti i punti del supplementare. Così l’Happy Casa è a -1 con 17″ da giocare, gli arbitri assegnano a Ikangi un fallo antisportivo che dà la possibilità agli spagnoli di chiudere la contesa, ma San Miguel non ne approffitta e sbaglia entrambi i tiri liberi. Thompson ha la tripla del pareggio ma il tiro è corto e allora si spengono le speranze di una Brindisi che comunque esce a testa altissima. Il match termina 96-93.

HAPPY CASA BRINDISI – CASADEMONT ZARAGOZA 96-93 dts   ( 25-17, 16-20, 18-14, 12-20, 10-10, 15-12)

BASKETINSIDE MVP: Dylan Ennis

TABELLINO:

CASADEMONT ZARAGOZA: Justiz 14, Barreiro 6, D.J. Seeley 9, Brussino 16, Radovic 12, Alocen 10, Benzing 4, San Miguel, Krejci, Ennis 21 . All.: Fisac

HAPPY CASA BRINDISI: Brown 12, Martin 10,Zanelli 13, Iannuzzi 10, Gaspardo 3, Campogrande 8, Thompson 10, Stone 27, Ikangi, Cattapan Ne . All.: Vitucci

PROGRESSIVI: 25-17, 41-37, 59-51, 71-71, 81-81

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy