BCL – Un’orgogliosa Fortitudo Bologna cede con il Pinar ed è eliminata

Altra sconfitta in Champions League per la Lavoropiù Fortitudo Bologna, che così viene eliminata dalla competizione. Inutili i prossimi incontri con Pinar e Brose.

di Ario Rossi, @ArioRossi7

La Lavoropiù Fortitudo Bologna riprende il suo percorso in Champions League dopo la pausa natalizia e quasi un mese di stop dall’ultimo match europeo. Vola in Turchia per la sfida di Smirne con il Pinar Karsiyaka di vecchie conoscenze del nostro campionato come Amath M’baye e Tony Taylor. Obbligo per la squadra di Dalmonte è la vittoria, non può più sbagliare: recuperato Cusin, debutto europeo per Baldasso, però la Effe ha a disposizione solo otto giocatori.

 

Quintetto Pinar: Taylor, Henry, Bitim, M’baye, Morgan

Quintetto Fortitudo: Sabatini, Banks, Palumbo, Withers, Hunt

 

FIBA.com

 

1° TEMPO

Dario Hunt apre le danze con quattro punti e Withers da 3 porta avanti la Fortitudo sul 4-7. Per far capire l’equilibrio di questo primo periodo è il massimo vantaggio della Effe, mentre per i padroni di casa è il +4 a due minuti dalla fine. Cusin dalla lunetta fissa il 19-17 dopo i primi 10′ di gioco.

Erden e Taylor partono fortissimo e segnano un parziale di 10-2 per lanciare il Pinar a +10 (31-21 al 15′). Dopo il timeout Withers trova la sua seconda e terza tripla di serata, ma i turchi rispondono colpo su colpo e continuano a guidare con autorevolezza. Hunt e Palumbo, però, riportano a -7 l’Aquila, prima della tripla pesantissima di Kennedy. All’intervallo il Pinar Karsiyaka è avanti 41-31.

 

2° TEMPO

Come nel quarto precedente la Effe ci mette un po’ a smuovere il punteggio e i turchi invece aumentano il divario fino al +13 con un ispirato Morgan (8 punti dei primi 11 di squadra portano la sua firma). La Fortitudo trova 4 triple con Banks, Palumbo e Baldasso che riportano i bolognesi sotto la doppia cifra a 10′ dal termine: Pinar conduce 57-49.

Bologna “regala” altri due minuti senza segnare, ma Totè poi risponde a Birsen per il nuovo -8 (60-52 al 33′). Withers da addirittura -5, poi Birsen con tap-in dà boccata di ossigeno. Hunt tiene lì la Fortitudo a soli 4′ dalla fine, ma Henry trova due bombe difficili che pesano come macigni! Baldasso però non si dispera e infila cinque punti consecutivi per il -4 Fortitudo. Morgan trova un rimbalzo offensivo fondamentale e lo converte in due punti. La Fortitudo Bologna si arrende 80-69, ma continua a vedersi sempre più la mano di Dalmonte.

Le ultime due partite contro Pinar Karsiyaka (alla Unipol Arena) e Brose Bamberg (in Germania) non serviranno più ai fini della classifica perché la Effe è eliminata, ma serviranno come “allenamenti” in vista del prosieguo della stagione.

 

Pinar Karsiyaka – Fortitudo Bologna 80-69 (19-17, 41-31, 57-49)

PinarTaylor 13, Henry 13, Bitim 2, M’baye 15, Morgan 20, Erden 4, Birsen 8, Kennedy 5, Sonsirma, Tuluoglu NE, Agva NE, Yildirim NE. All: Sarica

FortitudoSabatini 2, Banks 9, Palumbo, Withers 12, Hunt 18, Baldasso 13, Totè 3, Cusin 2. All: Dalmonte

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy