BCL – Incredibile in Polonia! Gli arbitri fanno giocare 21 minuti nel primo tempo, la Dinamo Sassari perde rischiando una clamorosa rimonta

0
BCL Sassari
FIBA BCL

La Dinamo perde a Stettino 93-85 nella gara di apertura del girone D della BCL. La squadra di Bucchi paga ancora la condizione approssimativa di molti giocatori, match in equilibrio nei primi 10′ poi Sassari subisce il break. MCKinnie con una folata riporta il Banco a contatto ma prima dell’intervallo nuovo allungo dei polacchi con giallo, perchè si giocano 21 minuti anzichè 20. Udeze spezza definitivamente il confronto nel 3° quarto che dura 9 minuti, la Dinamo finisce sotto di 26 prima di piazzare un parziale di 21-5 e riaprire clamorosamente la partita a 2′ dalla fine. Una tripla di Meier manda i titoli di coda. 

SZCZECIN – DINAMO BDS 93-85 (28-22 / 58-43 / 85-60)

NOTA: Clamoroso errore degli arbitri e degli ufficiali di campo che fanno giocare 21 minuti nel primo tempo, si riparte incredibilmente il 3° quarto da 9 minuti.

CHIAVI DEL MATCH: 8-2 di Stettino a fine primo tempo quando la Dinamo era tornata da -20 a -9

Bucchi inserisce Gentile in quintetto da guardia insieme a Whittaker con Charalampopoulos da ala piccola, McKinnie da ala forte che se la dovrà vedere con il tostissimo Meier e Gombauld da centro. (Diop recuperato in extremis)

Primo quarto equilibrato con la Dinamo che approccia bene il match ma che subisce terribilmente l’esuberanza e l’atletismo dei padroni di casa. Woodson è il trascinatore, il Banco ha buone percentuali, Whittaker parte con un piglio diverso rispetto alle prime tre uscite, ma Stettino è micidiale a livello offensivo e non sbaglia un colpo. Il match cambia sul 24-22 con i padroni di casa che mettono a segno un parziale di 15-0 a cavallo tra fine primo quarto e inizio secondo quarto con Tony Dunn assoluto protagonista (12 punti con 3/3 da 3p). Tyree paga lo scotto fisico del ritorno dopo 2 mesi e l’esordio di sabato, non riesce a mettersi nel match dopo una bella penetrazione iniziale. Cuthberston e Udeze hanno energia dentro il pitturato dove Stettino segna 30 punti e arriva al massimo vantaggio 50-30. Kruslin spara 3 triple pesantissime e McKinnie ha uno sprazzo da assoluto dominatore, la press a tutto campo di Bucchi gira l’inerzia del confronto, 11-0 Dinamo e 50-41 con Whittaker che sbaglia la tripla aperta del -6. Nel momento migliore della Dinamo i polacchi riescono a strappare nuovamente, la bomba di Woodson con fallo sulla sirena è pesantissima (58-43 al 20’)

All’ingresso dagli spogliatoi succede l’incredibile, Bucchi vuole la sospensione del match perché gli arbitri hanno fatto giocare 21 minuti nel primo tempo e si riparte da 9 minuti nel terzo quarto, una roba mai vista su un campo da basket.

Stettino parte forte dopo tutto questo trambusto, Udeze fa la voce grossa dentro l’area, la Dinamo va con le marce ridotte e non riesce ad opporre resistenza. I polacchi volano fino al massimo vantaggio di 26 punti e chiudono il terzo quarto sul 85-60 spinti dall’11/16 da 3 punti. Quando tutto sembra propendere per la débacle totale, Sassari ha una reazione di orgoglio, piazza un incredibile parziale di 21-5 e ritorna a -9 a 2’ dalla fine con Stettino che ha paura. Una bomba forzatissima sulla pressione della Dinamo di Meier regala la tranquillità ai padroni di casa che però chiudono 93-85.

Diop: “Dobbiamo imparare a migliorare e prendere lezione da queste partite, dobbiamo aiutare quelli nuovi a inserirsi, partendo da me dobbiamo fare di più per riuscire a salire di livello come nel campionato italiano, dobbiamo avere un’attitudine differente” 

Bucchi: Quello che è capitato nell’ultimo quarto deve succedere dall’inizio, abbiamo giocato 8-9 minuti bene poi abbiamo fatto male, ma dobbiamo imparare molto da queste sconfitte, dobbiamo essere pronti a giocare una partita dopo pochissimo dalla partita di campionato, avere l’approccio giusto, la cosa positiva è recuperare fino a 8 punti dopo essere andati così sotto, la BCL ti richiede un livello maggiore, l’atteggiamento deve essere sempre quello di non arrendersi mai. Gentile può indicare la strada, come ha detto Diop anche gli altri giocatori devono riuscire a capire quale è il percorso da intraprendere soprattutto a livello mentale. Non sono sopreso dalla partita di Stettino, li ho visti al video e hanno mostrato tutto il loro talento e la loro qualità, giocando già insieme nella passata stagione. Poi è successa una cosa incredibile, eravamo sotto di 11 punti abbiamo finito con 15 punti e gioco da 4 punti allo scadere, gli arbitri hanno fatto giocare 21 minuti, è falsato, faremo ricorso contro questo fatto molto singolare con la squadra che ha fatto un grande sforzo per recuperare”

Comunicato Dinamo Sassari