BCL – La solidità di Nanterre condanna una Virtus troppo fallosa

BCL – La solidità di Nanterre condanna una Virtus troppo fallosa

Bologna regala troppo a rimbalzo e sbaglia tutto nell’ultimo quarto. Nanterre ringrazia e difende il fattore campo. Sarà decisivo il ritorno al Paladozza.

di Matteo Capelli

Serata complicata per la Virtus Segafredo Bologna che cade in Francia, sconfitta per 83 a 75 dal Nanterre 92. La partita è stata in sostanziale equilibrio sino al quarto periodo, quando la fisicità e l’agonismo di Gamble e Senglin hanno fatto la differenza. La Virtus, che ha concesso troppi rimbalzi offensivi e sbagliato molti tiri liberi nel finale comunque limitato i danni con M’Baye e Taylor ed ha tutte le carte in regola per provare a ribaltare il – 8 nella sfida della prossima settimana al Paladozza.

Quintetti

Nanterre: Senglin, Palsson, Invernizzi, Konaté, Treadwell

Virtus Bologna: Taylor, Punter, Aradori, M’Baye, Kravic

Assenti Waters da una parte e Martin dall’altra. La Virtus prova a partire forte con il talento di Aradori e M’Baye, ma Nanterre macina bene in difesa e colpisce in transizione: 12 a 5 dopo 6’ con Senglin e Konaté sugli scudi. Bologna però è reattiva in difesa e con l’impatto di Chalmers torna in parità (12 pari all’8’). I francesi però dimostrano grande solidità con Treadwell e Juskevicius chiudono il primo periodo in vantaggio 20 a 18. La Virtus ritrova i vantaggio con la tripla di Baldi Rossi (20 a 21 al 11’), ma il gioco di Nanterre è molto efficace: Palsson e Senglin puniscono la difesa bianconera (28 a 24 al 14’), ma Taylor e Aradori rispondono ripristinando la parità sul 28 pari al 15’. Gli ultimi minuti di primo tempo sono molto equilibrati, con la fisicità di Treadwell che tiene davanti il Nanterre: 40 a 39 al riposo lungo, nonostante un Punter davvero ispirato. Al rientro, la Virtus comincia con buona determinazione trascinata da Taylor, ma i biancoverdi reagiscono con Palsson e Konaté (49 a 45 al 24’) e sono quindi Cournooh e M’Baye a tenere Bologna a contatto: 52 a 51 al 26’. La partita rimane in equilibrio: Chalmers regala assist a Moreira e Baldi Rossi, ma Nanterre domina a rimbalzo d’attacco e Senglin capitalizza per il 62 a 59 a fine terzo quarto. Sale il nervosismo: la Virtus cade un po’ nella trappola e finisce a – 5 (67 a 62 al 33’) punita da Invernizzi. Gamble domina nel pitturato su entrambe le metà campo e Nanterre allunga in modo deciso: 73 a 64 al 34’. Bologna si aggrappa ad una buona difesa e ha le chance per rientrare, ma le spreca con liberi e tiri aperti sbagliati: Nanterre arriva anche a + 11 (82 a 71 a 1’ 40” dalla fine), poi M’Baye limita i danni per la Virtus. Vince Nanterre 83 a 75. Tutto ancora da decidere per la qualificazione alle final four.

Nanterre 92 – Virtus Segafredo Bologna 83 – 75 (20 – 18; 40 – 39; 62 – 59)

Nanterre: Treadwell 11, Juskevicius 9, Konaté 11, Gamble 13, Invernizzi 8, Palsson 14, Mensah, Carne, Pansa, Senglin 16. All. Donnadieu.

Virtus Bologna: Punter 15, Moreira 4, Pajola NE, Taylor 11, Baldi Rossi 7, Cappelletti NE, Kravic, Chalmers 10, Aradori 6, M’Baye 11, Cournooh 7, Qvale 4. All. Djordjevic.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy