BCL – L’overtime sorride alla Virtus: battuta Patrasso

Bologna si complica la vita nel finale, ma nel supplementare difende bene conquistando così il primo posto nel girone.

di Matteo Capelli

La Virtus Segafredo Bologna non fallisce il match point casalingo e batte il Promitheas Patrasso con il punteggio finale di 98 a 91 dopo un tempo supplementare. La Virtus conquista così il primo posto nel girone D, obiettivo che si era complicato dopo un girone di ritorno a fasi alterne, a termine della regular season di FIBA Basketball Champions League. Anche stasera, Bologna, dopo una buona partita offensiva, sempre condotta nel punteggio, si è complicata la vita nel finale con una serie incredibile di errori ai liberi (23/36 alla fine), regalando a Patrasso l’overtime. Nel tempo extra, decisivo un solido Moreira. Ottime prove anche di M’Baye e Aradori, anche se quest’ultimo ha vissuto davvero una serata da incubo alla lunetta (3/7). Per il Promitheas, ottimi Katsivelis, Gkikas e Parks.

Quintetti

Virtus Bologna: Taylor, Punter, Aradori, M’Baye, Qvale.

Promitheas Patrasso: Katsivelis, Lypovyy, Mantzoukas, Tsairelis, Ellis.

Nonostante l’orario c’è una buona presenza di pubblico al Paladozza: dopo una breve fase di studio, Katsivelis prende in mano il gioco di Patrasso, porta in post basso Taylor, costringendolo a 2 falli dopo 3’ di gioco, e firma il primo vantaggio ospite sul 5 a 8 del 3’. Pronta reazione della Virtus che, grazie ad un’ottima circolazione di palla, trova con facilità Qvale e, dopo la tripla di Punter, vola sul 16 a 10 al 5’. Un rilassamento dei bianconeri permette a Meier e Parks di riportare vicini i greci (22 a 20 al 9’), ma le triple di M’Baye tengono davanti Bologna che chiude il primo periodo sul 25 a 23, nonostante il jolly di Gkikas. La Virtus gioca bene in attacco (soprattutto grazie ad un ispirato Cappelletti), ma non è abbastanza intensa in difesa: il Promitheas rimane quindi a contatto con Meier e Katsivelis, per poi impattare con un’altra tripla di Gkikas (37 pari al 16’). Altre bombe di Punter e M’Baye ristabiliscono il margine a favore dei bolognesi sul finire di primo tempo: 52 a 46 a metà, nonostante un indiavolato Katsivelis. Al rientro, la Virtus continua a giocare con buona qualità: una maggiore solidità difensiva le triple di un M’Baye perfetto e di Taylor le permettono di scappare via con relativa facilità (63 a 48 al 23’). Patrasso però non si scompone: un’ottima difesa in area costringe Bologna a forzare possessi offensivi; dall’altra parte, Saloustros e Parks puniscono i bianconeri riportando i greci a – 5 (67 a 62 al 29’). Un break firmato da Aradori e dalla difesa di Pajola allarga nuovamente il gap a favore della Virtus (73 a 62); con un’ingenuità, lo stesso Aradori regala a Saloustros l’opportunità di ricucire dalla lunetta: 73 a 64 alla terza sirena. Con un altra bomba, Gkikas riporta subito a – 6 Patrasso (73 a 67 al 31’); Qvale dà nuovamente la doppia cifra di vantaggio alla Virtus (79 a 69 al 33’), ma ancora le triple (Saloustros e il solito Gkikas) tengono in partita i greci: 79 a 75 al 35’. A parte un libero di Martin non segna nessuno per due minuti fino ad una clamorosa schiacciata di Taylor (82 a 75 al 37’). Patrasso però non ci sta: due triple di Hall riaprono tutto sull’84 a 81 a 30” dalla fine. La tripla del pareggio di Gkikas non va, ma Aradori fallisce i gol partita dalla lunetta. La Virtus non fa fallo e Meier impatta: 84 pari a 8” dal gong. L’ultima azione bianconera produce un tiro impiccato di Moreira che non va. Si va all’overtime sull’84 a 84. Le squadre sono visibilmente sulle ginocchia: Meier risponde a Punter, poi dà il vantaggio a Patrasso, prima del gancio di Moreira (90 a 89 Virtus a 1’45” dalla fine). La Virtus difende bene e nonostante percentuali pessime ai liberi prende un minimo vantaggio che si rivelerà decisivo: Bologna vince 98 a 91, che conquista il primo posto nel girone.

Virtus Segafredo Bologna – Promitheas Patrasso 98 – 91 dts (25 – 23; 52 – 46; 73 – 64; 84 – 84)

Virtus Bologna: Punter 9, Martin 3, Moreira 12, Pajola 4, Taylor 12, Cappelletti 6, Kravic NE, Aradori 16, Berti NE, M’Baye 20, Qvale 16. All. Sacripanti.

Promitheas Patrasso: Hall 3, Lypovyy, Gkikas 12, Tsairelis 10, Geromichalos, Sandramanis 2, Saloustros 9, Katsivelis 17, Meier 15, Ellis, Parks 16, Mantzoukas 7. All. Giatras.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy