BCL, per i club è possibile richiedere il rinvio delle gare

Nuovi protocolli in BCL per fronteggiare le problematiche relative all’emergenza coronavirus.

di La Redazione

La nuova stagione della Basketball Champions League è alle porte, e l’organizzazione con a capo il CEO Patrick Comninos ha mandato una lettera ai club partecipanti, dettagliando una serie di protocolli da mettere in atto per il completamento della stagione.

Questi protocolli si riferiscono al rinvio delle partite in caso di multipli test positivi al COVID-19, per evitare la cancellazione delle gare con vittorie per 20-0. Dato il cambio di format della regular season, approvato dalla BCL un paio di settimane fa e che prevede solo sei gare e tre trasferte per club, il calendario è molto leggero e permette di rimandare partite in caso sia necessario.

Inoltre, la BCL ha potuto osservare il successo sia dei preliminari che delle Final Eight ad Atene: entrambe le fasi della competizione si sono svolte in ambienti totalmente sanificati, con test costanti che non hanno rilevato alcun caso positivo, neanche dopo il ritorno degli atleti da Atene dopo la Final Eight. Infatti, fino a martedì, tutti i membri delle delegazioni che sono state ad Atene, hanno sostenuto test addizionali e nessun tampone positivo è stato riscontrato.

Questi i protocolli inviati dalla Basketball Champions League per la prossima stagione:

– Rinvio delle gare

Un club può chiedere il rinvio di una gara in caso che le seguenti condizioni si verifichino:

– Un club abbia meno di otto (8) giocatori sia disponibile per una gara;
– L’indisponibilità dei giocatori sia supportata da test PCR positivi, emessi da un laboratorio di test accreditato;
– La richiesta sia mandata non oltre le 72 ore prima dell’inizio previsto per la gara.

A seguito del cambio del format della competizione e dello sviluppo di un nuovo calendario per la stagione 2020-2021, la deadline per la registrazione degli atleti è stata spostata e definita nei seguenti giorni:

– Venerdì 16 ottobre 2020 (gruppi A, B, C, D)
– Venerdì 23 ottobre 2020 (gruppi E, F, G, H)

– Tesseramenti per giovani giocatori del club

Al fine di supportare i club in caso di potenziali restrizioni nella disponibilità degli atleti, a causa di eventuali risultati positivi al COVID-19, ogni club potrà tesserare giocatori addizionali dal proprio settore giovanile per la stagione 2020-2021 della Basketball Champions League. Nello specifico, un massimo di sei (6) giocatori, non oltre i 20 anni nel giorno del tesseramento, saranno eleggibili per un tesseramento durante la regular season come rimpiazzo per ogni giocatore che fosse positivo al COVID-19. La deadline per la registrazione di questi giocatori è fissata due ore prima della palla a due e l’amministrazione della BCL sarà a disposizione per supportare i club in questo processo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy