BCL – Trasferta amara per la Sidigas: Murcia vince e rimane da sola in vetta

BCL – Trasferta amara per la Sidigas: Murcia vince e rimane da sola in vetta

Prima sconfitta stagionale nella rassegna continentale per la formazione di coach Vucinic, che perde di misura in Spagna una partita molto combattuta.

di Davide Scioscia

Nella sfida tra imbattute nel Gruppo A di Basketball Champions League la Sidigas Avellino (3-1) esce sconfitta dal Palacio de Los Deportes per mano dei padroni di casa dell’UCAM Murcia (4-0), che portano a casa la contesa col punteggio finale di 72-69. La Scandone paga ai punti ovviamente lo sciagurato primo quarto, dominato dall’UCAM 28-14, e la cattiva gestione nei momenti finali in cui si poteva fare meglio contro un avversario che si è comunque dimostrato un osso duro, soprattutto in fase difensiva. Brutta serata per Cole, alla sua peggiore gara da biancoverde (2/12 dal campo e ben 5 palle perse), mentre non è bastato un grande Filloy, che ha chiuso con 17 punti (5/7 da tre) e 4 assist; dall’altra parte tre uomini hanno messo a segno 14 punti, ossia Doyle, Soko e Booker, con quest’ultimo che ha di fatto deciso il match con i canestri degli ultimi secondi.

STARTING FIVE
UCAM: Kloof, Doyle, Rojas, Soko, Delia
Sidigas: Cole, Filloy, Nichols, Green, Costello

PRIMO TEMPO: Partono bene i padroni di casa, con Delia e Doyle che firmano i canestri dell’8-2 al 3’. Neanche dopo il primo timeout chiamato da Vucinic la musica cambia: Soko e Doyle trascinano l’UCAM al +11 del 7’, con la Sidigas che non è ancora entrata in partita (19-8). Avellino cerca di fermare l’emorragia con Nichols e Spizzichini, ma Murcia continua a sbarrare i tentativi irpini con una intensa fase difensiva e grazie ai punti di Urtasun e Booker chiude il primo quarto addirittura avanti di 14 lunghezze, sul 28-14. La reazione della Scandone arriva con l’inizio del secondo periodo: Sykes e Ndiaye combinano per il break di 0-8 che riporta gli ospiti a -6 a 13’ (28-22). Avellino adesso c’è, ma Murcia riprende a segnare e trova il +8 col solito Delia al 16’ (32-24). Doyle segna in allontanamento, ma la Filloy risponde con cinque punti in fila per il -5 de 18’ (34-29); la Scandone continua a difendere bene e riesce ad andare all’intervallo sotto soltanto di un possesso pieno (36-33) dopo due bei canestri di Cole e Nichols.
SECONDO TEMPO: Dopo due liberi messi a segno da Doyle, la Scandone piazza un tris di bombe firmate da Costello, Filloy e Cole per il primo vantaggio esterno di serata al 23’ (40-42). Doyle porta nuovamente avanti l’UCAM, ma dall’altra parte Filloy e Green mandano la Sidigas a +5: timeout per Juarez al 25’ sul 43-48. Dopo la terza tripla a segno di Filloy, Murcia riprende velocemente quota e pareggia la gara grazie a Delia ed al gran canestro di Booker al 28’ (51-51); i locali ritrovano la testa dell’incontro dopo un altro canestro del talentuoso esterno USA, ma dall’altra parte un super Filloy brucia ancora la retina da oltre l’arco e permette alla Scandone di Chiudere il terzo quarto avanti 55-57. Booker e Urtasun fanno malissimo ad una Sidigas poco lucida in questi frangenti ed al 33’ è 64-59 per i padroni di casa. La reazione biancoverde, però, non si fa attendere e Spizzichini e Nichols propiziano il nuovo vantaggio ospite al 35’ (64-66). Murcia ritorna avanti grazie ai liberi di Soko, ma dall’altra parte arriva la quinta bomba di Filloy per il 67-69 a 2’ esatti dalla fine; Booker risponde alla stessa maniera per il 70-69 interno, la Scandone spreca con Cole a 7.4 dal termine; dall’altra parte fallo sistematico su Booker, che dalla lunetta è glaciale e dà il +3 ai suoi a 6”, poi la Sidigas fallisce ancora con uno spento Cole nell’azione del pareggio e deve arrendersi per la prima volta in BCL: vince Murcia 72-69.

MVP basketinside.com: Askia BOOKER

UCAM MurciaSidigas Avellino 72-69
Parziali: 28-14; 36-33; 55-57

MURCIA: Soko 14, Duran, Urtasun 11, Kloof 2, Rudez 2, Martinez n.e., Cate 4, Delia 11, Seoane n.e., Rojas, Booker 14, Doyle 14. Coach: Juarez.

AVELLINO: Green 6, Nichols 11, Costello 7, Filloy 17, Campani n.e., Sabatino n.e., Campogrande n.e., D’Ercole, Sykes 9, Cole 7, Spizzichini 6, Ndiaye 6. Coach: Vucinic.

Arbitri: Poursanidis, Zashchuk, Bissuel.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy