BKT EuroCup – Cuore e orgoglio di Venezia che supera in volata il Cedevita Olimpija Ljubljana

0

Vittoria di rimonta per gli orogranata decimati sia a livello di giocatori che di staff. Si decide tutto nell’ultima frazione grazie alla difesa di Casarin e le folate di Tucker e Spissu

Quintetto Venezia: Spissu, Casarin, Tucker, Simms, Tessitori.

Quintetto Ljubljana: Klobucar, Stewart, Blazic, Sow, Matkovic.

PRIMO PERIODO

Partenza a ritmi lenti sul 7-9 a metà del quarto per il Cedevita guidati da Sow. Prepelic prova a spingere i suoi per il primo parziale degli ospiti, ma Venezia resta a contatto con le giocate di O’Connell sul 21-23 con 1’ da giocare. Venezia soffre almeno all’inizio la fisicità di Ljubljana che chiude il primo quarto con Blazic per il 21-27.

SECONDO PERIODO

Parte bene il Cedevita ancora con Sow per il 32-59 a metà del quarto. Venezia prova a stare a contatto con l’energia si Tessoitori e Spissu per il 39-45 con 1’50’’ dal’intervallo lungo. Wiltjer avvicina ancora gli orogranata e il primo tempo si chiude sul 42-47.

TERZO PERIODO

Parte ancora forte il Cedevita con Prepelic e Blazic mentre Venezia si appoggia al solito Tessitori per il 49-56 dopo 4’. Una tripla di Casarin e un paio di difese sempre del numero 7 accendono il Taliercio per il 56-60 a metà del quarto. Venezia comincia ad accusare un po’ di stanchezza, dovuta soprattutto alle rotazioni ridotte per infortuni e problemi fisici. Ancora Prepelic a prendere per mano i suoi e mettere in ritmo Radovic per il 56-69 con 2’ da giocare. Ultimo possesso del quarto per Venezia con il tiro di Brown Jr che si spegne sul ferro per il 62-72.

QUARTO PERIODO

Inizio del quarto nervoso con Venezia che perde Tessitori per 5 falli aggravati dal successivo tecnico per il 70-81 dopo 3’. Cedevita non sfrutta l’onda, anzi l’inerzia si ribalta e Venezia alza il muro difensivo e piazza il parziale per il 79-81 a metà del quarto. Brown Jr tarantolato impatta sul 84-84 con 2’ dalla sirena. Lubljana in rottura prolungata e Venezia ne approfitta con Tucker e la bomba di Spissu che da spallata decisiva alla partita sul 90-85 a 54’’ dalla sirena finale

Spettatori: 2.534

Parziali: 21-27; 42-47; 62-72.

Umana Reyer Venezia – Cedevita Olimpija Ljubljana 95-87

Umana Reyer Venezia: Spissu 10, Tessitori 10, Casarin 3, De Nicolao 5, O’Connell 5, Janelidze ne, Simms 12, Wiltjer 10, Brown Jr 21, Tucker 19 All.re Molin

Cedevita Olimpija Ljubljana: Stewart Jr 9, Armand ne, Sow 16, Radovic 5, Glas 2, Blazic 16, Matkovic 14, Prepelic 12, Jones 8, Scuka, Klobucar 5, Shashkov ne. All.re Turchetto