BKT EuroCup: L’Aquila Basket Trento lotta ma cede al JL Bourg dell’ex Jeremy Morgan

0
Trento
CREDITS: Aquila Basket Trento

Trento lotta ma trova la seconda sconfitta consecutiva in BKT EuroCup contro il JL Bourg. Non bastano i 17 punti e 9 rimbalzi di Biligha per i padroni di casa. 17 per Brown e 10 punti, 9 assist per Benitez.

La Dolomiti Energia Trentino lotta e non si arrende mai, fa i conti con l’assenza di Baldwin per tutto il secondo tempo (colpo alla mandibola la cui entità sarà valutata nelle prossime ore) ma cede 72-79 nel finale al Mincidelice JL Bourg en Bresse. I francesi si impongono nel Round 2 di BKT EuroCup nonostante un Paul Biligha da 17 punti e 9 rimbalzi e un brillante Quinn Ellis da 14 punti, 5 rimbalzi e 3 assist.

L’Aquila nel finale punto a punto paga il 6/30 complessivo da tre e i canestri di un ispirato Bryce Brown (17 punti). I bianconeri giocheranno altre due partite consecutive alla Il T quotidiano Arena: domenica 15 alle 18.30 contro la Virtus Bologna,  e mercoledì 18 alle 20.00 contro Gran Canaria. Sono già in vendita online e presso l’Aquila Store di Corso del Lavoro e della Scienza 20 i biglietti per entrambe le partite.

La cronaca del match. I francesi partono forti anche grazie a una tripla dell’ex di serata Jeremy Morgan, Trento prova ad affidarsi alla coppia di lunghi Grazulis-Biligha per rimanere in scia (7-9). Una gran schiacciata di Ellis e il buon impatto di Cooke animano una Dolomiti Energia che ha nelle triple di Graz una certezza (15-18): il finale di quarto sorride ai padroni di casa che mettono anche la testa avanti prima che il primo quarto si chiuda sul 23 pari con un paio di prodezze di Forray.

Un gioco da tre punti di Udom (al rientro dopo il mal di schiena che lo aveva costretto al forfait a Pistoia) e una schiacciata di Alviti tengono l’Aquila produttiva in attacco, poi ci pensa Baldwin a segnare la tripla del 31-29: Ellis e un ispirato Biligha continuano a segnare, ma è Bourg stavolta a chiudere meglio il quarto e ad arrivare all’intervallo lungo avanti 38-44. Baldwin lascia la partita a causa di un forte colpo alla mandibola, ma Trento non si dà per vinta.

I francesi arrivano anche a +9, poi è il “solito” Biligha a confezionare le giocate del break che riporta il match in parità, stavolta a quota 57. Dopo 30’ il punteggio è sul 59-62. Forray comincia forte gli ultimi 10’, Stephens segna i due punti del 63-63: a quel punto una tripla di Brown innesca il break decisivo dei francesi, che scappano via con un 8-0 e chiudono i conti vincendo in trasferta 72-79 nonostante gli ultimi assalti di Ellis.

AQUILA BASKET TRENTO – JL BOURG 72-79 (23-23, 15-21, 21-18, 13-17)

AQUILA BASKET TRENTO: Biligha 17, Ellis 14, Hubb 9, Forray 8, Grazulis 8, Cooke 4, Stephens 4, Baldwin 3, Udom 3, Alviti 2.

JL BOURG: Brown 17, Salash 13, Mike 12, Kokila 11, Benitez 10, Morgan 6, Risacher 5, Omenaka 3, Julien 2, Courby.

Le parole di coach Galbiati: «Anche senza un giocatore per noi fondamentale come Baldwin e nonostante il pesante 6/30 da tre di squadra abbiamo saputo competere e siamo rimasti in partita: prendiamo quello che di buono siamo riusciti ad esprimere stasera e prendiamo questa sconfitta come un passo nel nostro lungo percorso da cui trarre comunque insegnamenti. Peccato per qualche palla persa superficiale e per qualche rimbalzo in attacco concesso a Bourg, ma ora pensiamo alla sfida di domenica contro la Virtus e a tutte le piccole e grandi cose su cui dobbiamo lavorare per crescere, individualmente e di squadra».