BKT Eurocup: Trento a un passo dall’impresa in Romania ma vince Cluj

0
Credits: Aquila Basket Trento

La Dolomiti Energia Trentino lotta e sfiora una grande impresa in Romania, ma nel Round 16 di BKT EuroCup la spuntano i padroni di casa di U-BT Cluj Napoca 88-83: la seconda forza del girone B dopo un avvio sprint e la grande rimonta di Trento si salva letteralmente nel finale, dopo che Ellis aveva segnato la tripla del -1 a 40” dalla fine. Per i bianconeri (7 vinte e 9 perse) la corsa playoff si risolverà con gli ultimi due match di regular season, in cui affronteranno due dirette concorrenti per un pass alla fase successiva, Buducnost e Aris Salonicco. Partita ad alti e bassi e contraddistinta da tanti break in Romania per Baldwin e compagni: è proprio Kamar il miglior realizzatore del match con 21 punti a referto a cui aggiunge 5 rimbalzi, 3 assist e 4 recuperi; 12 punti a testa per Paul Biligha e Quinn Ellis, protagonista nella super rimonta finale al pari di Alviti.

I bianconeri dopo la trasferta di Mestre dove sabato affronteranno la Reyer Venezia torneranno di scena alla Il T quotidiano Arena per la sfida interna contro il Buducnost Podgorica nella We Volunteer Game del 31 gennaio (ore 20.00): tutte le info sull’evento che celebra Trento Capitale Europea del Volontariato 2024 con ingresso a offerta libera sono sul sito aquilabasket.it. I biglietti per i prossimi imperdibili match interni (primo fra tutti quello contro Varese in campionato, domenica 4 febbraio alle 18.15) sono disponibili online, presso l’Aquila Store di Corso del Lavoro e della Scienza 20 e nei punti Vivaticket del territorio.

La cronaca del match. I bianconeri so trovano subito a inseguire una Cluj praticamente infallibile: Stipanovic fa la voce grossa in area, Eddie segna i suoi primi tre tentativi da tre. Baldwin segna una tripla importante, Cooke e Hubb però danno un po’ di ossigeno all’attacco degli ospiti e in qualche modo l’Aquila limita i danni salendo di colpi in chiusura di quarto (28-18). Forray aiuta i bianconeri a tenere alto il proprio livello di produttività offensiva, poi ci pensa il “solito” Baldwin a segnare i punti del -5 (38-33). La Dolomiti Energia con Alviti e Cooke protagonisti e soprattutto con una ritrovata compattezza difensiva si rifà sotto definitivamente, e a metà partita Cluj è avanti “solo” 42-38. Trento sorpassa ad inizio terzo quarto prima con Cooke e poi con Grazulis (44-45), ma i padroni di casa tornano precisi dall’arco e piazzano un break di 8-0 che costringe al timeout coach Galbiati (57-48). Sono i tiri liberi di capitan Forray a tenere a contatto i bianconeri (66-60 dopo 30’ di gioco). Baldwin riporta i suoi a -4, ma a quel punto un 13-0 in favore dei romeni spezza l’equilibrio: Biligha e Alviti firmano l’81-72 che induce al timeout i padroni di casa con 4’ sul cronometro, tre triple consecutive di Trento (che aveva aperto il match tirando 3/20) riportano l’Aquila in scia. Ellis firma addirittura il -1 dall’angolo, ma la difesa di Cluj trova un provvidenziale recupero e i padroni di casa salgono al secondo posto in classifica.

U-BT Cluj-Napoca 88

Dolomiti Energia Trentino 83

(28-18, 42-38; 66-60)

Cluj-Napoca: Guzman 16, Mejeris 6, Lapuste, Roschnasfky, Stipanovic 16, Cate 4, Fintina, Maciuca, Eddie 9, Jones 12, Richard 11, Mokoka 14. Coach Silvasan.

Dolomiti Energia Trentino: Ellis 12, Stephens 2, Hubb 2, Alviti 10, Conti, Forray 11, Cooke Jr. 9, Udom, Biligha 12, Grazulis 4, Baldwin 21. Coach Galbiati.