BKT Eurocup – Trento si ferma sul più bello, la vittoria va al Turk Telekom Ankara

0

ANKARA (Turchia) – Sconfitta bruciante in Turchia per la Dolomiti Energia Trentino, che perde 78-70 ad Ankara contro il Turk Telekom: la squadra bianconera mantiene il sesto posto in classifica nel gruppo B di BKT EuroCup e avrà bisogno di un finale incisivo di regular season per rimanere tra le migliori sei in graduatoria che si giocheranno i playoff di coppa. Con quattro partite ancora da disputare, i bianconeri restano assolutamente padroni del proprio destino, ma a questo punto il margine di errore è davvero ridotto. Un po’ di rammarico per l’andamento della sfida contro Ankara rimane: fino a 3’ dalla fine l’Aquila era in vantaggio 63-64 nonostante un match a corrente alternata: e invece il finale è stato tutto dei padroni di casa, finalisti lo scorso anno, che avevano disperato bisogno di un successo per continuare ad alimentare i propri sogni di qualificazione playoff.

I bianconeri dopo la trasferta di sabato a Cremona torneranno di scena alla Il T quotidiano Arena per le importanti sfide interne con Wroclaw in EuroCup (martedì 16 gennaio alle 20.00) e con la Germani Brescia in Serie A (palla a due sabato 20 gennaio alle 19.30). I biglietti per i prossimi imperdibili match interni sono disponibili online, presso l’Aquila Store di Corso del Lavoro e della Scienza 20 e nei punti Vivaticket del territorio.

La cronaca del match. I padroni di casa partono fortissimi con Wallace e Enoch protagonisti (13-4), ma i bianconeri non si perdono d’animo e pian piano tornano sotto con le incursioni di Stephens e Forray. Una tripla di Biligha costringe al timeout i padroni di casa, quella di Alviti poco dopo firma il sorpasso che con il canestro conclusivo di Cooke fa terminare il primo quarto con Trento avanti 17-20. Baldwin con una tripla tiene avanti i suoi, ma il Turk Telekom torna a fare la voce grossa intorno al ferro e mette in difficoltà l’attacco dell’Aquila con l’impatto fisico dei suoi atleti: il giovane Niang segna un canestro importante per Trento, che ha il merito di restare in scia nel punteggio arrivando all’intervallo lungo (38-34 per Ankara). Una tripla di Ellis apre il secondo tempo, ma la Dolomiti Energia non riesce a trovare continuità all’interno del match e scivola sotto di 11 sotto i colpi di uno scatenato Saybir. Al 30’ siamo 57-50 grazie a un canestro di Kamar. I bianconeri si scuotono con i canestri di Alviti e Udom, poi sono 4 punti di Cooke a completare il sorpasso degli ospiti (61-62): i turchi tornano efficaci vicino al ferro (69-64), Trento perde un paio di palloni sanguinosi ed è il solito Wallace a segnare la tripla che spezza l’equilibrio.

Turk Telekom Ankara 78

Dolomiti Energia Trentino 70

(17-20, 38-34; 57-50)

TURK TELEKOM ANKARA: Guler, Saybir 21, Yagmur, Palmer 10, Wallace 15, Dogan, Brown 2, Ulubay 8m Sav 2, Enoch 16, Ulusoy 2, Jones 2. Coach Ernak.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Ellis 9, Stephens 6, Alviti 12, Niang 2, Conti ne, Cooke Jr. 10, Udom 5, Biligha 13, Grazulis 3, Baldwin 8.

Le parole di coach Galbiati: «Per noi è stata una partita molto dura, come ci aspettavamo: peccato perché quando abbiamo sorpassato Ankara nel punteggio verso gli ultimi 4 minuti di partita abbiamo preso alcune decisioni sbagliate in campo che ci sono costate carissimo. Alla fine il passivo di 8 punti è quasi eccessivo. Ci sono state luci e ombre: i nostri avversari ci hanno distrutto a rimbalzo, lo dicono i numeri (42-27); però allo stesso tempo abbiamo anche distribuito 20 assist di squadra e quando abbiamo mosso la palla in attacco siamo stati efficaci. Non ci lamentiamo, continuiamo a lavorare: complimenti ad Ankara. andiamo avanti nel nostro cammino».

Ufficio Stampa Aquila Basket