Brutta Varese, Lubiana la punisce al ritorno in Europa

0

Brutto ko della Cimberio Varese che nel match di apertura dell’EuroCup viene sconfitta per 67-59 da Lubiana.Fatale un ultimo quarto denso di errori in attacco puniti con precisione dai padroni di casa autori di un’ottima prova corale. Ciò che è mancato ai biancorossi, oltre alla cattiveria agonistica (eclatanti alcuni contropiedi letteralmente sciupati dai biancorossi), è stata la presenza fisica sotto canestro e la concentrazione giusta per portare a casa un risultato che era assolutamente alla portata. Non pervenuto Hassell; molto meglio il “gemello” di reparto Scekic, pulito e sicuro. In cabina di regia, invece, ancora assente Clark che stavolta però, contrariamente da quanto aveva fatto in occasione della prima di campionato, è riuscito ad essere decisivo a canestro, anche se purtroppo non è bastato.
Gailius e Drobnjak segnano il primo parziale di 5 a 0 in favore dei padroni di casa ma Varese, nonostante alcuni errori sotto canestro, riesce ad impattare con i canestri di Coleman (grande ed inedita tripla) e Clark. Augustus si esalta contro Sakota siglando il 12-7, ma lo stesso numero 5 biancorosso (oggi in maglia nera) trovala tripla pulita che vale il -2. Ci pensa Ere a regalare il primo vantaggio di serata per i suoi con 5 punti di fila anche se è ancora Sakota a trovare sulla sirena il 16-18 dopo 10 minuti di gara.
Scekic con 4 punti di fila e De Nicolao con 5 spingono la Cimberio in avanti in apertura di secondo periodo. I padroni di casa con Marinelli recuperano terreno, ma ci pensa allora Clark a trovare i giusti canestri checatapultano gli ospiti sul +9. L’uscita di De Nicolao dal parquet permette a Lubiana di tornare in gioco con Drobnjak e Salin che, con un parziale di 7 a 0, siglano il -2 che Scekic trasforma in +4 (30-34) a metà gara.
Dopo oltre due minuti di errori da una parte e dell’altra, Ljubljana accorcia con Gailius mentre Salin pareggia ed allunga per i suoi con la tripla del+3. Hassell, ancora troppo timido, è costretto ad uscire; Scekic ci mette poco a farlo dimenticare dando il via al nuovo recupero biancorosso, continuato dalle bombe di Clark e Sakotae concluso da Coleman il cui canestro vale il 46-48 al 30?.
Hassell entra a referto con i primi due punti personali del match che valgono il 50-50 dopo il controsorpasso di Ljubljana in apertura di ultimo quarto. I troppi errori in attacco però vengono pagati caro dai biancorossi che si fanno punire dai padroni di casa che si portano sul +6. Gap che Ere e compagni non riescono più a recuperare.

Union Olimpia Ljubljana-Cimberio Varese: 67-59 (16-18; 30-34; 46-48)
UNION OLIMPIA LJUBLJANA: Rupnik, Marinelli 2, Joksimovic 7, Brodnik, Salin 15, Vucetic, Gailius 14, Bubnic, Omic 6, Augustus 7, Drobnjak 9, Stepheson 6. Coach: Ales Pipan.
CIMBERIO VARESE: Scekic 10, Sakota 9, Coleman 11, Rush, Clark 12, De Nicolao 5, Balanzoni, Affia, Mei, Hassell 3, Ere 7, Polonara. Coach Fabrizio Frates.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here