EuroLega 3ª giornata: De Colo è fantascientifico, il Fenerbahce ringrazia e porta a casa la prima vittoria

EuroLega 3ª giornata: De Colo è fantascientifico, il Fenerbahce ringrazia e porta a casa la prima vittoria

Partita pazzesca del play francese che aggiorna il proprio carrier-high in EuroLega! I turchi riescono quindi a sbloccarsi dopo le prime due sconfitte esterne; non basta, invece, al Baskonia la buona prova corale per evitare la seconda sconfitta consecutiva.

di Marco Novello

Un fantastico Nando De Colo trascina di forza il Fenerbahce alla prima vittoria in questa edizione di EuroLega! Il play francese è fantascientifico in ogni singola gioca stasera; punti, rimbalzi, assist e falli subiti, il numero 19 era a dir poco ispirato tanto da chiudere con un monumentale 44 di valutazione finale. Obradovic, sotto certi punti di vista, ha di che sorridere, ma i gialloblu sono ancora molto contratti in alcune fasi del gioco, molti interpreti devono ancora capire il proprio ruolo all’interno dello scacchiere del coach serbo e ciò richiederà indubbiamente del tempo. Peccato per il Baskonia che gioca una partita gagliarda trascinato dai vari Shengelia, Shields e Polonara. Il nostro Achille ha giocato minuti importanti oltre che di qualità esaltandosi soprattutto ad inizio secondo quarto di gioco finendo poi con 10 punti segnati.

 

QUINTETTO BASE FENERBAHCE BEKO: Westermann, Mahmatoglu, Sloukas, Williams, Duverigolu

 

QUINTETTO BASE KIROLBET BASKONIA: Henry, Stauskas, Shields, Shengelia, Eric

 

Sfida che comincia a rilento; squadre contratte con attacchi poco precisi; a far la voce grossa all’inizio sono quindi le difese! Il Baskonia, saggiamente, non fa correre il Fenerbahce, cosa che invece avrebbe voluto coach Obradovic, bloccando di fatto tutte le possibili transizioni offensivi; in attacco poi i rossoblu muovo bene il pallone trovando spesso tiri aperti e ad alta percentuale. Shengelia si carica l’attacco ospite sulle proprie spalle in questo avvio mettendo a segno ben 8 punti su 13 della propria squadra con un perfetto 4/4 dal campo; dall’altro lato però a replicare in favore dei padroni di casa vi è un eccezionale De Colo che tiene il Fener attaccato (11-13 dopo 6’). Se la prima metà di frazione non risulta esser esaltante, gli ultimi minuti del primo quarto infiammano il match; l’ex Trento Shields bombarda il canestro avversario da ogni posizione ma i turchi si affidano sempre al play francese nei momenti di difficoltà e De Colo prima con punti e poi con assist porta il Fener al minimo svantaggio. Ancora una volta Shields allunga in favore dei baschi, ma la bomba dall’angolo di Williams manda tutti al riposo sul punteggio di 22-22

 

Il secondo periodo riprende esattamente come si era concluso il primo ossia con De Colo a predicare basket con però, dall’altro lato del campo, un ottimo Polonara a tenergli testa. Continui sono i “botta e risposta” tra i due con il nostro Achille che dà ampio sfoggio del proprio repertorio offensivo: tiro in allontanamento, tripla e gancio cielo, il tutto per riportare avanti il Baskonia di tre punti (26-29) causando l’immediato time-out di Obradovic. De Colo tuttavia non ha ancora sparato tutte le proprie cartucce, anzi il francese tiene il meglio per il finale di frazione. Dopo la tripla del 31 a 31 messa a referto da Datome, il numero 19 gialloblu si scatena mettendo a segno tutti i 9 punti finali dei padroni di casa! I baschi comunque restano in scia grazie soprattutto a Shields, ma il primo tempo si chiude con i turchi avanti di un possesso sul parziale di Fenerbahce 40-36 Baskonia.

 

Ad inizio ripresa il copione viene stravolto, gli attacchi ora hanno la meglio sulle difese e si incominciano ad intravedere giocate a dir poco spettacolari. Nonostante questa premessa, De Colo continua nel suo personalissimo one-man-show mettendo a referto un punto dopo l’altro; i baschi comunque non hanno intenzione di fare da sparring partner e replicano ad ogni punto messo a segno dal play con numero 19. Shields con l’ennesimo canestro della propria serata riavvicina i rossoblu ad un solo punto di distacco, ma proprio quando il vento sembrava poter cambiare direzione De Colo e Vesely mettono a segno un break davvero importante che sposta l’inerzia a favore dei padroni di casa. Dopo l’inchiodata del centro ceco coach Perasovic è costretto a chiamare time-out per fermare il trend positivo dei gialloblu ora avanti addirittura di 8 lunghezze (57-49). Il time-out sembra aver rimesso le cose a posto coi baschi che riescono piano piano a risalire la china per poi rientrare addirittura in partita sul 61-58 grazie alla bomba sparata da distanza siderale da Vildoza. Datome però gestisce bene l’ultimo possesso dei padroni di casa e col personalissimo marchio di fabbrica, ossia tiro cadendo in allontanamento, riconsegna 5 punti di vantaggio al Fener all’alba dell’ultimo quarto di gioco.

 

Gli ultimi dieci minuti di gioco sono un continuo botta e risposta, Shengelia e Garino da una parte Kalinic e Muhammed dall’altra aggiornano il parziale sul 69 a 62 in favore dei turchi che pregustano già la vittoria. Jenning ed Eric provano a mantenere vive le speranze ospiti che vengono definitivamente affossate dal parziale di 6 a 0 messo a segno dal trio Sloukas-De Colo-Kalinic. Di fatto qui si conclude il match, troppo poco il tempo a disposizione per gli ospiti per tentare la rimonta; il match si concluderà quindi sul punteggio di Fenerbahce 87-80 Baskonia

 

MVP BASKETINSIDE.COM: Nando De Colo. Quando è entrato in campo il match è letteralmente cambiato. Onnipotente ed onnipresente su qualsiasi pallone. 39 punti con 15/21 dal campo per 44 di valutazione finale. Noi non ci sentiamo di aggiungere altro per descrivere tale prestazione, ma se avete un paio di ore da spendere riguardatevi pure la partita del francese, vera e propria poesia!

 

FENERBAHCE BEKO – KIROLBET BASKONIA 87–80 (22-22, 40-36, 63-58)

 

Fenerbahce: Westermann 3, Mahmutoglu 0, Kalinic 7, Biberovic 0, Sloukas 6, De Colo 39, Williams 4, Vesely 9, Muhammed 7, Duverioglu 4, Datome 8, Stimac 0, all. Obradovic

 

Baskonia: Vildoza 3, Gonzalez n.e., Henry 15, Janning 6, Diop 0, Fall 0, Stauskas 2, Shengelia 18, Garino 5, Shields 17, Polonara 10, Eric 4, all. Perasovic

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy