BSL Play-Off: Fenerbahce a valanga sul Tofas

BSL Play-Off: Fenerbahce a valanga sul Tofas

Partita mai in discussione, Datome e soci si portano a casa il primo punto della serie finale rifilando ben 40 punti di scarto agli avversari

di Marco Novello

Non c’è stata partita in gara 1 di finale del campionato turco tra Fenerbahce e Tofas coi padroni di casa che infliggono un pesante passivo ai biancoazzurri ospiti e si prendono di forza il primo punto della serie.

FENERBAHCE DOGUS-TOFAS 103-63 (21-15, 26-15, 33-12, 23-21)

Comincia come meglio non si potrebbe la finale per il Fenerbahce Dogus che annichilisce ogni speranza di vittoria del Tofas con un rotondo successo nel primo episodio della serie. Eccezion fatta per il primo possesso della gara, in cui gli ospiti trovano l’unico vantaggio della loro partita, le redini della sfida sono sempre in mano agli uomini di Obradovic, Datome e soci producono immediatamente il primo strappo con un parziale di 12-0 che vale già il primo vantaggio in doppia cifra (12-2) dopo pochi minuti dal via. I viaggianti provano ad esprimere il loro basket corale; ma quando si ha di fronte un Fener così concentrato e sul pezzo diventa un’impresa ardua per chiunque riuscire ad arrivare fino al ferro. Nonostante ciò il Tofas prova a dimezzare lo svantaggio (12-6), una nuova fiammata gialloblu però aggiorna il massimo vantaggio sul +11 (17-6). La formazione di Bursa non ci tiene a far brutte figure anche se gli avversari sono decisamente più blasonati; con un moto d’orgoglio Mejia e compagni, prima della fine dei 10′ iniziali, tornano a soli due possessi di svantaggio; purtroppo però il peggio deve ancora venire per i biancoazzurri. Il secondo periodo è un monologo dei campioni uscenti che, usando una metafora pugilistica, si prendono il centro del ring e non lo mollano fino al K.O. tecnico dell’avversario. A metà frazione il punteggio parla già abbastanza chiaro, Fenerbahce in totale controllo e con 14 punti di margine da gestire (37-23). I ragazzi di Ene non riescono a mantenere i ritmi indiavolati dei padroni di casa, c’è troppo divario a livello di talento individuale ed il gioco di squadra in questa prima partita non basta a colmare questo deficit, prova ne è l’ennesimo break dei gialloblu di 10 a 0 che aggiorna nuovamente il massimo vantaggio casalingo arrivato ora a ben 19 lunghezze (47-28). La ripresa non ha molto da aggiungere rispetto ai primi venti minuti di gioco, anzi la si può considerare un lungo garbage time in cui la squadra di Istanbul da ampio respiro alla propria panchina facendo giocare tutti gli elementi a propria disposizione, mentre i viaggianti cercano di rendere meno amaro il passivo. La sirena di fine partita ufficializza un verdetto già scritto all’intervallo; il Fenerbahce passeggia nel primo atto portandosi avanti 1 a 0; mentre per gli ospiti una battuta a vuoto che non dovrà condizionarli nei prossimi tre match, vero i gialloblu hanno a disposizione una panchina decisamente più lunga e di maggior esperienza, ma i ragazzi di Ene hanno messo in mostra un bel basket conquistandosi i galloni di vera sorpresa del torneo e potranno dire la loro sia in gara 2 che tra le mura amiche del Tofaş Spor Salonu.

Fenerbahce Dogus: Wanamaker 17, Nunnally 14, Muhammed 12, Mahmutoglu 12, Vesely 11, Duverioglu 10, Melli 9, Datome 5, Guler 5, Sloukas 5, Hersek 2, Arna 1, all. Obradovic

Tofas: Ermis 13, Arslan 11, Crocker 8, Durmaz 7, Mejia 6, Yasar 5, Owens 4, Besok 3, Henry 2, Morgan 2, Kadji 2, Konuk 0, all. Ene

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy