BSL Play-Off: Il Fenerbahce si porta sul 2 a 0

BSL Play-Off: Il Fenerbahce si porta sul 2 a 0

I campioni in carica bissano il successo ottenuto in gara 1, questa volta però devono sudare per portarsi a casa il secondo referto rosa.

di Marco Novello

Fattore campo mantenuto e secondo referto rosa consecutivo conquistato, il Fenerbahce vince pure gara 2 di finale, soffrendo però molto di più rispetto a gara 1.

FENERBAHCE DOGUS-TOFAS 86-78 (19-17, 18-19, 26-15, 23-27)

Sono passate sole 48 ore dal primo episodio della serie finale della BSL; il Tofas deve assolutamente lavare l’onta del -40; i gialloblu, da canto loro, vogliono già mettere una seria ipoteca sul personale back-to-back. L’avvio del match tuttavia è tutto a favore degli ospiti che, con una partenza bruciante, si portano subito sul +8 (4-12). Obradovic, manco a dirlo, va su tutte le furie per il break subito e decide quindi di fermare la foga biancoazzurra con un time-out richiamando i suoi giocatori in panchina per la consueta lavata di capo. Minuto di sospensione che produce immediatamente gli effetti sperati dal coach serbo, contro break di 7 a 0 e sfida istantaneamente riaperta. Datome e soci proprio sulla sirena di fine primo quarto riescono a strappare perfino la leadership ai viaggianti che nel secondo periodo perciò ripartiranno dal minimo svantaggio (19-17) nonostante l’ottimo inizio di gara. I secondi dieci di gioco sono un ottovolante di emozioni; il Fener prova ad imporre il suo ritmo fatto di continui strappi, ma la formazione di Ene non deraglia come in gara 1 e riesce a rimanere focalizzata sul piano partita. Toccato il massimo svantaggio sul -7 (29-22), Mejia e soci hanno il merito di non mollare andando al riposo lungo sul -1 (37-36) garantendo così al pubblico quel minimo di suspense che era venuto a mancare nella prima sfida. L’inizio della ripresa è caratterizzato da sorpassi e contro sorpassi; ma nella seconda metà della terza frazione avviene la tanto attesa svolta, i campioni uscenti piazzano quella che, a posteriori, sarà la zampata vincente mettendo a segno un parziale di 9 a 0 che provoca l’immediato time-out di coach Ene. L’interruzione delle ostilità non porta nessun vantaggio al Tofas che anzi inizia lentamente a sprofondare dapprima sul -12 (63-51 al 30′) poi all’alba dell’ultimo quarto di gioco sino al -16 (68-52). Il match di fatto si conclude qui, i restanti 8′ sono pura accademia con il Fenerbahce a controllare i ritmi e vantaggio acquisito; i liberi di Wanamaker sono la pietra tombale sul secondo match coi gialloblu che ora si trovano avanti 2 a 0; altre due vittorie e sarà il secondo titolo consecutivo per i ragazzi di Obradovic dopo quello conquistato 12 mesi addietro ai danni del Besiktas.

Fenerbahce Dogus: Wanamaker 18, Nunnally 16, Melli 15, Vesely 15, Guler 9, Mahmutoglu 7, Muhammed 4, Duverioglu 2, Thompson 0, Guduric 0, Hersek 0, Arna 0, all. Obradovic

Tofas: Morgan 16, Mejia 16, Crocker 16, Kadji 13, Henry 9, Owens 8, Besok n.e., Ermis 0, Durmaz 0, Yasar 0, Arslan 0, Konuk n.e., all. Ene

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy