BSL Play-Off: Il Tofas riapre la finale

BSL Play-Off: Il Tofas riapre la finale

I biancoazzurri vincono gara 3 rimontando ben 8 punti nel finale. Il Fenerbahce non può che recitare il mea culpa classico di queste occasioni

di Marco Novello

Per molti era una finale dall’esito già scritto, eppure ieri sera i padroni di casa l’hanno resa più incerta ed interessante. Il Tofas si porta a casa il referto rosa di gara 3 dimezzando lo svantaggio dal Fenerbahce.

TOFAS-FENERBAHCE 91-88 (26-26, 26-23, 16-18, 23-21)

Terzo episodio della serie finale e già molto cruciale per i destini di entrambe le squadre. Il Tofas ha dimostrato di poter impensierire i campioni in carica ed ora davanti al pubblico amico vorrebbe battere l’unica squadra contro cui in stagione non ha mai vinto; viceversa i gialloblu hanno la seria possibilità di ipotecare sin da ora il back-to-back. Sfida equilibrata sin dalle prime battute, padroni di casa ed ospiti che si rispondo colpo su colpo senza che vi sia un vero e concreto strappo. Dopo essersi portati avanti sul 15 a 14 Mejia e soci accusano due minuti di black-out sia in attacco che in difesa, allora il team di Obradovic prova a dare la prima svolta alla gara con un break di 8-0 per il massimo vantaggio Fener (15-22). Accusato il colpo i biancoazzurri non demordono, anzi riescono a trovare le forze e la lucidità necessaria per impattare il punteggio a fine primo quarto a quota 26. Il secondo periodo ricalca quanto visto nei primi dieci minuti di gioco, i viaggianti provano a fuggire, la truppa di Ene risponde sempre presente ricucendo ogni strappo. Poco prima dell’intervallo lungo i campioni uscenti hanno acquisito un buon margine sul +5 (44-49) sicuri di poter amministrare al meglio il vantaggio staccano perciò la spina dalla partita, errore imperdonabile soprattutto in finale; il Tofas quindi ne approfitta e piazza la zampata con un 8 a 0 di parziale che ribalta l’inerzia della sfida (52-49). Obradovic negli spogliatoi si sarà fatto sicuramente sentire visto che il Fenerbahce nella ripresa scende in campo con un altro piglio riprendendosi subito di forza la leadership dell’incontro (57-59). I biancoazzurri non ci stanno a far brutta figura davanti al proprio pubblico, Kadji e Crocker guidano la riscossa del team di Bursa e dapprima impattano nuovamente la contesa per poi aggiornare il massimo vantaggio casalingo sul +5 (66-61). L’ennesimo cambio nel punteggio potrebbe far presagire una resa della formazione del Bosforo, ma i viaggianti non si danno per vinti, anzi nel quarto ed ultimo quarto giocano un basket pressoché perfetto provando a dare la spallata decisiva sia alla gara che alla serie portandosi sul +8 a poco più di tre minuti dalla fine (78-86). Proprio quando stavano per scorrere i titoli di coda accade l’imponderabile, il Fener finisce le energie fisiche e nervose crollando sotto la veemente rimonta del Tofas che, con un impensabile parziale di 13-2, si porta a casa gara 3 cambiando le sorti di questa serie. Con le spalle al muro i ragazzi di Ene hanno trovato le energie supplementari per riuscire in un’impresa titanica; inspiegabile il crollo dei gialloblu che sul più bello si squagliano come neve al sole.

Tofas: Mejia 23, Kadji 21, Crocker 20, Henry 12, Owens 11, Yasar 4, Durmaz 0, Arslan 0, Besok n.e., Ermis n.e., Konuk n.e., all. Ene

Fenerbahce: Wanamaker 20, Muhammed 16, Mahmutoglu 11, Thompson 10, Datome 10, Guduric 9, Sloukas 5, Melli 4, Duverioglu 3, Guler 0, Arna 0, Hersek n.e., all. Obradovic.

Credits Photo: Tofas Spor Kulubu

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy