BSL Play-Off: Vincono Fenerbahce, Anadolu e Tofas

Le tre big mantengono il fattore campo, viceversa riesce subito l’impresa al Banvit che espugna il campo del Besiktas ribaltando il vantaggio iniziale dei bianconeri.

di Marco Novello

Non c’è nemmeno il tempo per smaltire la delusione per la finale persa che il Fenerbahce torna in campo per disputare i Play-Off che valgono il titolo in Turchia. Partiamo con ordine però dai primi due quarti di finale disputati tra Anadolu Efes-Darussafaka e Tofas-Eskisehir.

ANADOLU EFES 78-69 DARUSSAFAKA BB (19-15, 21-16, 17-22, 21-16)

Il primo atto del derby di Istanbul va ai biancoblu di casa che mantengono così il fattore campo. Il match inizialmente risulta essere molto equilibrato, le due formazioni si rispondono colpo su colpo col massimo vantaggio che si assesta sulle 4 lunghezze da ambo le parti. Nel secondo periodo i ragazzi di Ataman scavano il primo solco significativo mettendo perfino dieci lunghezze di vantaggio tra loro e gli avversari (35-25), toccando poco dopo il massimo vantaggio sul 40-27 a coronamento di un parziale di 16-6. La ripresa, viceversa, è ad appannaggio dei neroverdi ospiti con Johnson a suonar la carica e dar una sveglia ai compagni di squadra. I viaggianti incominciano a rosicchiare punto dopo punto fino ad impattare la sfida a quota 50. Poco prima della sirena del trentesimo minuto l’Efes trova le forze per allungare e chiudere la frazione avanti di due possessi (57-53). Il quarto ed ultimo quarto è una lotta senza quartiere; i biancoblu stellati provano la fuga portandosi a +7 (63-56), i cugini rientrano sempre mantenendo vive le speranze di rimonta. La bomba del -2 Darussafaka (70-68) a poco più di un minuto dalla fine crea quel giusto scenario di suspance per il finale in volata. Peccato però che gli uomini di Blatt abbiano finito le energie, Weems & soci perciò ne approfittano portandosi a casa così il primo punto della serie.

Anadolu Efes: Weems 25 punti, McCollum 15 punti, Dunston 14 punti + 11 rimbalzi
Darussafaka BB: Johnson 24, Wilbekin 15, Eric 9

TOFAS 85-58 ESKISEHIR (30-17, 21-16, 21-13, 13-12)

Debutto nella post season per una delle due matricole terribili di questo campionato, l’Eskisehir fronteggerà l’altra rivelazione di questo torneo il Tofas che ha chiuso la stagione regolare al secondo posto. La sfida purtroppo non ha molto da raccontare; i rossoneri ospiti, traditi dall’emozione, non riescono ad esprimere il loro gioco sprofondando rapidamente sotto i dieci punti di svantaggio. Il resto della gara inaugurale di questa serie è un lungo monologo del team guidato in panca da Ene che mette in mostra un basket spumeggiante che esalta la coralità della squadra con sede a Bursa. Il massimo vantaggio continua ad aggiornarsi fino al suo massimo di +29 a pochi secondi prima della sirena del trentesimo minuto (72-43). Gli ultimi dieci minuti di gioco sono di garbage time coi coach che danno ampio respiro alle proprie panchine e col Tofas che si porta così a casa il primo referto rosa della serie.

Tofas: Crocker 16 punti, Morgan 16 punti, Henry 15
Eskisehir: Marshall 15 punti, Tuncer 10 punti, Baron 9 punti.

FENERBAHCE DOGUS 81-66 SAKARYA BB (23-20, 21-10, 15-24, 22-12)

La sconfitta di Belgrado è ancora una ferita troppo recente per essersi cicatrizzata, dimostrazione ne sia questa partita dove i gialloblu di Obradovic soffrono e non poco il Sakarya prima di portarsi a casa la prima partita della serie. Partita dai ritmi alti in cui il Fener sembra recitare il copione del gatto col topo, non infierisce fin da subito il colpo di grazia, ma preferisci giocarci un po’ prima di piazzare, metaforicamente parlando, il fendente mortale. Ne nasce così un primo quarto fatto di break e contro parziali in cui l’equilibrio la fa da sovrano; nei secondi dieci minuti però i padroni di casa dilagano mettendo a referto un parzialone di 17 a 4 e ricordando a tutti perché sono i campioni in carica. Datome e soci andranno poi al riposo lungo sul +14 con la netta sensazione di aver già archiviato la prima pratica nel cammino che può portare la formazione del Bosforo al repeat, ma come già detto Belgrado è una ferita ancora troppo recente. Il terzo periodo, infatti, il Sakarya mette una gran paura a tutto l’Ulker Spor Salonu rosicchiando tutto il vantaggio accumulato precedentemente dai padroni di casa chiudendo sotto perfino di 5 lunghezze grazie ad un gioco da tre punti realizzato poco prima che suonasse la sirena di fine quarto. Obradovic prima dell’inizio dell’ultima e decisiva frazione di gioco si fa sentire dai suoi ragazzi, i gialloblu tornano in campo più convinti serrando prima i ranghi in difesa e producendo poi ottimo basket in attacco; logica conseguenza è il parziale di 15-6 che ammazza definitivamente la sfida rendendo gli tre minuti poco più utili solo per le statistiche.

Fenerbahce Dogus: Melli 15 punti, Nunnally 15 punti, Vesely 12 punti, Datome 10 punti
Sakarya BB: Clavell 16, Jones 14, Jankovic 11

BESIKTAS 77-79 BANVIT (25-23, 20-24, 15-17, 17-15)

Colpo esterno, l’unico in queste prime gare dei quarti di finale, ad opera del Banvit che espugna il campo dei vice-campioni del Besiktas ribaltando immediatamente il fattore campo. Gli arancioverdi mettono così a tacere le critiche piovute sulla squadra di Bandirima visto il finale in calando della regular season. I bianconeri incominciano subito a razzo la partita prendendo in mano le redini dell’incontro mantenendo a debita distanza i viaggianti. Toccato il massimo vantaggio sul +6 i bianconeri smettono improvvisamente di giocare favorendo un rientro ospite sino al sorpasso firmato sul 19-21. Strawberry non ci sta, a suon di punti guida offensivamente i suoi compagni di squadra prima al contro sorpasso proprio e poi ancora al nuovo allungo nel secondo periodo sul 36-30. Il Banvit però ne ha di più rispetto ai giocatori allenati da Sarica, ancora una volta i viaggianti trovano il modo per risalire la china impattando dapprima il match (38-38) per poi andare al riposo lungo avanti sul parziale di 45-47. Gli ultimi venti minuti di gioco proseguono sulla falsariga dell’equilibrio, nessuno dei due roster riesce a piazzare l’allungo decisivo arrivando così all’alba dell’ultimo quarto col tabellone luminoso che recita Besiktas 60-64 Banvit. L’ultima frazione è ricca di colpi di scena; gli ospiti allungano immediatamente sul +8 (60-68) pensando di aver centrato la fuga per la vittoria; ma i bianconeri sull’orlo del baratro mettono in campo tutte le energie residue e rovesciano ancora una volta il punteggio prendendosi la leadership del match (73-72). Finita qui? Macché! Parziale di 6 a 0 Banvit in men che non si dica e nuovo vantaggio arancioverde a poco più di un minuto dal termine. Il Besiktas ci proverà nuovamente in tutti i modi ad impattare la sfida, ma i ragazzi di Filipovski la chiuderanno dai liberi ribaltando immediatamente il fattore campo.

Besiktas: Strawberry 21 punti, Sanli 14 punti, Adams 9 punti
Banvit: Caloiaro 17 punti, Taylor 16 punti, Kulig 11 punti.

Credits Photo: Fenerbahce Dogus

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy