Coppa di Turchia: La finale sarà Anadolu-Tofas

I biancoblu stelli regolano il Darussafaka senza troppi problemi; il team di Bursa invece ha la meglio sul Besiktas.

di Marco Novello

Giornata intensa quella di ieri al Sinan Erdem Spor Salonu; sul parquet di Istanbul, infatti, si sono disputate le due semifinali di Coppa di Turchia che hanno premiato Anadolu Efes e Tofas le due finaliste di questa edizione che si disputeranno oggi il primo trofeo stagionale.

Partiamo con ordine dal primo match, il derby tra i biancoblu stellati padroni di casa ed i neroverdi del Darussafaka. La sfida in sé non ha molto da raccontare, i ragazzi di Ataman, infatti, partono subito a mille con un parziale di 9 a 0 firmato Dragic-Simon a cui gli ospiti non riescono a replicare prontamente. A dire il vero Wilbekin & co. non entrano mai realmente in partita nel primo quarto sprofondano perfino a -15 tanto da ritornare in panchina per la prima pausa sotto per 26-11, complicandosi quasi irrimediabilmente il passaggio alla finalissima. Il secondo periodo, per fortuna dello spettacolo, risulta essere un po’ più combattuto con la guardia neroverde a suonare la carica riportando i suoi sotto la doppia cifra di svantaggio (27-19); ma negli altri 15 metri ci pensa McCollum a sistemare le cose per i biancoblu (38-28). La ripresa poi è un assolo da parte dell’Efes che continua a macinare punti su punti; nel terzo quarto i ragazzi di Ataman partono nuovamente a razzo con un parziale di 6-0 toccando il nuovo massimo vantaggio (44-28) prima che il Darussafaka riesca ad abbozzare una risposta. I neroverdi provano a rendere la sfida più eccitante tornando a -8 (61-53); Simon però trova sulla sirena un canestro pesantissimo che permette il nuovo allungo all’Efes (64-53). Gli ultimi dieci minuti diventano subito di garbage time con la guardia croata e McCollum che bombardano la difesa di Blatt da ogni posizione rendendo di fatto inutili i restanti 6 minuti ancora da giocare (75-58). Per onor di cronaca la sfida si concluderà poi sul 90-76 con la guardia ex EA7 Milano premiata MVP dell’incontro coi suoi 29 punti.

La seconda semifinale di giornata è stata il remake dell’ultima giornata di campionato col Tofas che ha incrociato le armi ancora una volta col Besiktas. Match che sulla carta si preannunciava molto equilibrato e così è stato con i biancoazzurri ed i bianconeri a battagliare sin l’ultimo secondo per guadagnarsi il posto in finale. Strawberry incomincia subito a bucare la retina avversaria dando il primo vantaggio agli uomini di Sarica sul 6-2; Crocker però risponde prontamente portando il Tofas ad un solo punto di svantaggio (10-9). I biancoazzurri sembrano aver trovato la quadra; dopo aver ricucito il gap i ragazzi di Ene effettuano pure il sorpasso andando al primo riposo avanti per 28-24; per poi provare a dare il primo strappo importante alla gara nei secondi dieci minuti. Il terzetto composto da Henry, Crocker e Morgan, infatti, infila canestri a ripetizione scrivendo il massimo vantaggio per il Tofas sul +9 (41-32), ma i bianconeri provano a limitare i danni provando a ricucire e chiudendo la seconda frazione sotto di 7 lunghezze (46-39). Strawberry e l’ex Brindisi Lalanne escono carichi dagli spogliatoi ed in un amen firmano il parziale di 9-2 che riapre nuovamente la partita col Besiktas ora solamente a due punti dal Tofas (50-48). Proprio quando l’inerzia sembrava in mano alla squadra di Ene, Kadji guida i suoi al contro parziale di 8-0 che per la prima volta segna un vantaggio in doppia cifra per la capolista della BSL. Il Besiktas non molla e trascinata dal solito Strawberry finisce il quarto sotto di soli quattro punti (59-55) rinviando così il verdetto al quarto ed ultimo quarto. I dieci minuti finali poi sono una battaglia continua, il Besiktas torna a stretto contatto sul 66-65; ma Henry si rende protagonista di un break di 9-3 che, a 4 minuti dalla conclusione delle ostilità, sembra incanalare la semifinale verso il Tofas (75-68). Finita qui? Nemmeno per sogno visto che Strawberry non vuole rinunciare così facilmente alla finale e quasi da solo firma il nuovo -2 che riapre la contesa negli ultimi 120″ (77-75). La partita verrà decisa, come al solito in questi casi, dallo stillicidio di liberi coi biancoazzurri che rimangono freddi dalla linea della carità e si portano a casa la vittoria sul punteggio di 86-79.

Anadolu Efes-Darussafaka 90-76

Anadolu Efes: E. McCollum 14, D. Balbay 14, D. Brown 8, B. Batuk 2, B. Motum 9, Z. Dragic 4, B. Dunston 10, K. Simon 29.

Darüşşafaka: J. Kidd 10, S. Wilbekin 17, M. Baygül 5, O. Ulubay 6, H. Roos 4, J. Johnson 11, J. Bell 14, M. Eric 9.

Tofas-Besiktas 86-79

TOFAŞ: Henry 10, Crocker 20, Owens 4, Mejia 14, Morgan 17, Arslan 6, Yaşar 0, Kadji 15, Durmaz 0.

Beşiktaş Sompo Japan: Adams 9, Diebler 3, Strawberry 25, Weems 8, Lalanne 14, Sipahi 8, Veyseloğlu 0, Şanlı 4, Clark 8.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy