Coppa di Turchia: Trionfa il Banvit Basketbol

A sorpresa la squadra di Bandirima batte la più quotata formazione di Perasovic e si regala il primo trofeo stagionale

di Marco Novello

Giorno di finale all’Ankara Spor Salonu, di fronte Anadolu Efes e Banvit Basketbol per il primo titolo stagionale. A prevalere al termine dei 40′ di gioco è stata la formazione di Filipovski che batte per 75-66 i più quotati biancoblù di Istanbul.

Primo quarto che inizia con i biancoblù che schierano sul parquet Granger, Brown, Osman, Mutaf e Dunston; la squadra di Bandirima invece risponde con Muric, Orelik, Vidmar, Chappell e Theodore. La partenza è do quelle folgoranti da parte degli arancioverdi che dominano il quarto fin dalla palla a due. Attacchi ordinati e difesa letale, queste le armi che mette in campo la squadra di Filipovski ed i risultati non si fanno di certo attendere! Il team di Istanbul soffre questa aggressività e lo 0/6 dalla lunga distanza ne è la testimonianza. Primo quarto che va in archivio con la compagine di Bandirima che sfiora la doppia cifra di vantaggio sul 14-23.

Seconda frazione che riapre subito con il massimo vantaggio del Banvit sul +13. Toccato il punto più basso, l’Anadolu Efes reagisce sospinta dai punti di Honeycutt, Balbay e Brown (24-29). Theodore canta e porta la croce in casa arancioverde e ritrova il canestro del +7 a cui Granger risponde subito per il 26-31. Botta risposta Kulig-Honeycutt ed il gap rimane invariato prima che il canestro del solito Theodore ristabilisca il +7 (28-35).Brown segna 4 punti consecutivi e riavvicina i biancoblù sul 32-38; punteggio con cui si conclude la frazione.

Terzo periodo che ricomincia sulla farsa riga dei precedenti con Gecim e Brown che bucano le retine avversarie nei primi secondi di gioco. Theodore vuole prendersi la ribalta e con una penetrazione a difesa schierata segna un lay-up dal coefficiente difficilissimo per il 44 punto del Banvit. Huertel e Brown producono un 4-0 di parziale che riporta al minimo svantaggio la formazione di Perasovic (42-44), ma Vidmar ed Orelik fiutato il pericolo riportano in un amen gli arancioverdi sul +8 a due minuti e mezzo prima della penultima sirena (42-50). Brown e Orelik aggiungono altri due punti ai loro tabellini personali facendo terminare il periodo sul 44-52 per il team di Filipovski.

Quarto ed ultimo quarto che apre col botto con la tripla di Orelik che fa toccare nuovamente la doppia cifra di vantaggio alla squadra di Bandirima, ma Granger inventa letteralmente un canestro incredibile riducendo lo svantaggio alla singola cifra (46-55). Theodore continua ad essere una vera spina nel fianco della difesa biancoblù con le sue penetrazioni firmando il momentaneo +11 prima che Dunston con l’affondata risistemi le cose. Orelik prova ad insidiare il play americano per il titolo di MVP piazzando l’ennesima tripla della sua serata, ma l’Efes non vuole saperne di alzare bandiera bianca e Brown firma il diciannovesimo punto nel suo tabellino lasciando però 10 punti di distanza tra le due squadre (50-60). E’ un momento in cui gli attacchi hanno la meglio sulle difese, Dunston-Honeycutt da una parte e Kulig dall’altra smuovono il punteggio per il momentaneo 53-64 Banvit, prima che Honeycutt ristabilisca a 9 i punti di margine tra le due contendenti (55-64). Kulig si sostituisce, in questo momento, ai suoi compagni in attacco e firma il punto numero 66 dei suoi che sembra consegnare virtualmente la coppa ai ragazzi di Filipovski. I conti però son stati fatti troppo presto perché la formazione di Perasovic è dura a morire e firma un parziale di 8-0 grazie ai punti di Brown e Huertel riaprendo la sfida a 1 minuto e mezzo dalla fine (63-66). La mano di Kulig, dopo aver subito un antisportivo, trema dai liberi; ma per sua fortuna ci pensa Chappell con una tripla a ricacciare indietro l’Anadolu! Kulig si fa subito perdonare in difesa recuperando il rimbalzo e volando in contropiede a firmare il +8 prima della risposta di Dunston per il nuovo -6 (65-71). Orelik non trema dalla linea della carità e consegna di fatto la coppa al Banvit. La partita terminerà con una serie di viaggi dalla lunetta in cui gli arancioverdi non tremeranno ed infileranno tutti i liberi concludendo il match sul 75-66. Clamorosa l’affermazione dei ragazzi di Bandirima che sovvertono il pronostico che li vedeva ampiamente sfavoriti portando a casa il primo trofeo della stagione. Nulla da fare per l’Anadolu Efes che può recitare solo il “mea culpa” per aver sottovalutato l’avversario.

MVP di Basketinside.com: Jordan Theodore. E’ dura dover sceglier un giocatore in questi casi quando pure Orelik e Kulig a loro modo hanno contribuito alla vittoria della squadra di Bandirima, ma per quello che ha saputo fare il play americano in tutta la partita e nella competizione merita il titolo a pieno merito. Alla fine il tabellino recita 19 punti 9 rimbalzi e 4 assist

Anadolu Efes: Honeycutt 12, Baykan n.e., Balbay 2, Brown 25+12 rimbalzi, Osman 4, Geyik n.e., Demir n.e., Granger 5, Huertel 6, Mutaf 0, Dunston 12, Thomas 0 all. Perasovic

Banvit Basketbol: Sonmez n.e., Muric 2, Kulig 12, Gecim 3, Gokalp n.e, Orelik 17, Akyel n.e., Mutlu n.e., Vidmar 11+11 rimbalzi, Chappell 11, Korkmaz 0, Theodore 19 all. Filipovski.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy