Coppa di Turchia: Tutto facile per il Fenerbahce

Coppa di Turchia: Tutto facile per il Fenerbahce

I ragazzi di Obradovic travolgono il Bandirma guadagnandosi le semifinali. A sorpresa viene eliminato pure il Pinar Karsiyaka

di Marco Novello

Vittoria agevole per il Fenerbahce che annichilisce gli avversari del Bandirma con un perentorio 100 a 70; mentre nell’altro quarto di finale un altro risultato a sorpresa con il Turk Telekom che elimina il Pinar.

 

FENERBAHCE BEKO – BANDIRMA 100-70 (22-22, 46-32, 79-52)

Dopo un primo quarto equilibrato, i gialloblu, trascinati dal duo Sloukas-Muhammed, inseriscono la sesta nel secondo periodo e per gli avversari non c’è più nulla da fare. Nella ripresa i ragazzi di Obradovic ritoccano il proprio vantaggio grazie ad uno scatenato Mahmutoglu, dapprima i gialloblu toccano il +20 (62-42 al 25′) per poi chiudere il terzo quarto addirittura sul +27. L’ultima frazione risulta essere di puro “garbage time” con i due coach a dare ampio respiro alle proprie rotazioni. Il Fenerbahce si conquista così il passaggio alle semifinali riuscendo a dare pure un turno di riposo sia Datome che De Colo.

 

Fenerbahçe Beko: Sloukas 16, Nunnally 16, Kalinic 6, Thomas, Vesely 15, Düverioğlu 8, Mahmutoğlu 18, Muhammed 12, Candan 2, Arna 5, Sancaklı 2, Tırpancı, all. Obradovic.

Teksüt Bandırma: Smith 12, Kalinoski 9, Hummer 8, Prewitt 10, Terry 15, Hazer 5, Yılmaz, Şengün 2, Haltalı 4, Kabaca, Erdek 5, all. Demir

 

TURK TELEKOM – PINAR KARSIYAKA 62-56 (17-10, 27-27, 41-38)

 

Dopo il clamoroso upset del Darussafaka di ieri, altro risultato a sorpresa oggi con il Pinar Karsiyaka che abbandona la competizione dopo esser stato eliminato dal Turk Telekom. La sfida mette in risalto le difese che riescono ad avere la meglio sugli attacchi mantenendo la partita in sostanziale equilibrio fino al 40′. L’avvio della squadra capitolina è bruciante; guidati da un ottimo Baygul i biancoblu dopo cinque minuti di gioco si ritrovano già sul +7 (11-4) riuscendo a mantenere il vantaggio inalterato sino alla fine del primo quarto di gioco. In avvio di seconda frazione Fall e compagni scappano addirittura sul +10 (22-12), toccato il fondo però i rossoverdi si rialzano mettendo a segno un parziale di 15 a 5 che ristabilisce la parità sul tabellone luminoso. La ripresa riparte con break da una parte e contro break dall’altra lasciando tuttavia il punteggio in sostanziale equilibrio (32-33 al 25′). Gli ultimi cinque minuti del terzo periodo sono tutti a favore della formazione capitolina che trascinata da un ottimo Wiltjer si ritrova avanti di 3 alla penultima sirena. Il quarto ed ultimo quarto è un continuo botta e risposta tra le due sfidanti, il Pinar prova a rifarsi sotto ma i biancoblu contengono bene le sfuriate offensive degli avversari guadagnandosi così la semifinale contro il Fenerbahce.

 

Türk Telekom: Johnson 6, Baygül 9, Fall 12, Wiltjer 15, Campbell 13, Harris 7, Türen, Edge, Taşkıran, all. Goren

Pınar Karşıyaka: Crocker 6, Erden 6, Triche 4, Taylor 9, M’Baye 9, Birsen 5, Morgan 4, Sonsırma 8, Bitim 5, Yıldırım, all. Bauermann

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy