Datome super, il Fenerbahce fa il back to back in Coppa di Turchia

Gli uomini di Obradovic si riconfermano campioni piegando in finale uno stoico Darussafaka!

di Marco Novello

Il Fenerbahce si riconferma campione vincendo per il secondo anno consecutivo la Coppa di Turchia! In una finale spettacolare sono la classe di De Colo e la sostanza del nostro Gigi Datome a consegnare il trofeo ai gialloblu, ai cugini del Darussafaka non è bastata la grandissima prova di Hamilton per completare un percorso straordinario.

 

DARUSSAFAKA – FENERBAHCE BEKO 71-74

 

QUINTETTO BASE DARUSSAFAKA: Ramirez, Guler, Colson, Ozmizrak, Demir

 

QUINTETTO BASE FENERBAHCE: Klinic, Datom, Muhammed, Mahmutoglu, Sloukas

 

Comincia a rilento il match con le due sfidanti che faticano a trovare, con continuità, la via del canestro. Ampio merito va dato a delle difese veramente asfissianti, ma gli attacchi dal canto loro non fanno nulla per impensierirle. A metà del primo quarto il tabellone luminoso dell’Ankara Spor Salonu recita quindi il seguente parziale, Darussafaka 7-9 Fenerbahce. Sloukas tenta di ravvivare la contesa con un “long-two”, ma Hamilton prima Veyseloglu poi impattano a quota 11. Sono quindi i liberi di Duverioglu a mettere la parola fine ai primi 10′ con il Fenerbahce che chiude quindi avanti sul 11 a 13.

 

La seconda frazione accende finalmente la finale; gli attacchi, finalmente, riescono a trovare il fondo del secchiello con continuità rendendo la sfida più gradevole. I gialloblu si affidano principalmente alle conclusioni dalla lunga distanza di Kalinic e Sloukas, i neroverdi invece replicano con le conclusioni dalla media di Hamilton e Ramirez; quest’ultimo aggiorna il massimo vantaggio dei ragazzi di Ernak sul +3 (19-16 al 13′). Nella parte centrale della frazione salgono in cattedra De Colo e Vesely, l’asse play-pivot del Fener mette a segno un pesantissimo break di 8 a 0 che ribalta l’inerzia dell’incontro costringendo Ernak al time-out immediato (22-29 al 16′). Hamilton e Veyseloglu, in uscita dal t.o., riportano subito sotto il Darussafaka nel punteggio prima che lo stesso Hamilton dai liberi trovi la parità a quota 30. All’intervallo quindi le due squadre vanno al riposo sul parziale di 30 a 30.

 

La ripresa ricomincia coi gialloblu che pigiano pesantemente il pedale dell’acceleratore; Datome e De Colo trascinano in men che non si dica il Fenerbahce sul +8 (34-42), ma i neroverdi non mollano anzi trovano la forza per reagire al vigoroso schiaffo subito. Jones guida la carica, Ozdemiroglu lo segue ed il Darussafaka è di nuovo in partita (40-42 al 28′). Un indiavolato Jones mette a segno la bomba per il nuovo vantaggio neroverde, ma il nostro Gigi replica prontamente al canestro avversario, pure lui con un bomba, sbloccando l’attacco dei gialloblu. Colson, dai liberi, ed Hamilton con l’appoggio proprio a fil di sirena trovano punti importanti oltre che pesanti per rimettere avanti il Darussafaka alla penultima sirena (48-47 al 30′)

 

L’inizio del quarto ed ultimo quarto è un continua botta e risposta tra le due finaliste; Hamilton allunga per la squadra di Ernak, Kalinic e Mahmutoglu rispondono per quella di Obradovic. Ozdemiroglu, dalla lunetta, rimette un possesso tra le due sfidanti, ma Datome, con la terza bomba in questa ripresa, riporta avanti il Fenerbahce sul 55 a 54. Hamilton ribalta nuovamente il punteggio dando il là alla fuga dei neroverdi (61-57) prima che ancora un immenso Datome dalla lunghissima distanza riporti a contatto i suoi (4/4 nella ripresa per l’ala sarda). Il finale è vibrante, Muhammed spara la tripla del +3, Guler e Ramirez trovano i canestri che valgono il nuovo pareggio a quota 64 a poco più di un minuto dalla fine. Con poco più di 60″ da giocare le squadre danno il là valzer del fallo sistematico; dalla linea della carità la mano di Sloukas non trema neppure una volta, quella dei neroverdi si e tanto basta al Fenerbahce per portarsi a casa la Coppa riconfermandosi campioni!

 

MVP BASKETINSIDE.COM: Luigi Datome. Fuori nei quarti e nella semifinale, autore di un pessimo primo tempo, l’ala di Olbia risponde presente quando più conta. Il suo 4/4 nella seconda metà di gara è fondamentale nella rimonta dei gialloblu che conquistano il loro primo trofeo stagionale. Per l’ex Detroit alla fine i punti saranno 15 con 5/7 da 3 a cui si aggiungono pure 5 rimbalzi

 

Darussafaka: Ramirez 6, Hamilton 20, Jones 5, Guler 1, Colson 13, Ozmizrak 5, Agva n.e., Dora, Demir 3, Veyseloglu 5, Ozdemiroglu 13, Sav n.e., all. Enrak

 

Fenerbahce Beko: Kalinic 12, Sloukas 15, De Colo 15, Vesely 10, Datome 15, Tirpanci n.e., Sancakli n.e., Mahmutoglu 2, Arna, Candan, Muhammed 3, Duverioglu 2, all. Obradovic.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy