Ejim e Bramos decisivi, la Reyer esulta in un finale thrilling

La Reyer esulta nella gara di ritorno dei playoff, grazie alla grande prova di alcuni dei suoi giocatori di maggiore classe.

di Andrea Ferronato

UMANA REYER VENEZIA – VENTSPILS 70 – 61 (23-17, 7-13, 15-16, 25-15)

Al Taliercio nel ritorno dei playoff di Champions League, Reyer Venezia e Venstpils hanno dato vita a una gara di grande intensità risolta solo nel finale. Dopo tre periodi in cui i veneti hanno faticato in attacco, nell’ultimo quarto sono state le giocate di McGee e soprattutto Ejim e Bramos a risolvere la contesa a favore della squadra di De Raffaele. Il -7 dell’andata è stato ribaltato solo negli ultimi 3 minuti, e ora Venezia giocherà gli ottavi della competizione: la tripla di Campbell a 15 secondi dalla fine accorcia a 9 i punti tra le due squadre. Il finale è thrilling, ma il tiro dei lettoni per l’overtime finisce fuori. La Reyer affronterà Avellino nel prossimo turno.

L’avvio di gara è equilibrato, poi la Reyer allunga sul 14-9 con i liberi di Hagins e buone soluzioni dal perimetro. Deane rimette i suoi in carreggiata (14-15 all’ 8′). L’ingresso di Filloy è utile per aumentare l’intensità difensiva: il tap-in di Ortner e il contropiede di Viggiano lanciano l’Umana sul 23-17 al 10′.

Dopo alcuni errori nei primi 120″ del periodo, Ejim e Jakovics aprono le danze nel secondo quarto. Zakis accorcia sul 25-24 al 17′ (timeout De Raffaele). Hagins fa 2+1, ma Janicenoks al 19′ pareggia i conti: all’intervallo lungo 30-30.

Pessimo inizio difensivo di Venezia, Campbell mette la freccia al 22′ (33-36). Ortner è croce e delizia, Deane si conferma in gran serata; una magia di Gulbis regala il +4 agli ospiti. Il Taliercio comincia a scaldarsi e prova a trascinare la squadra: McGee e Bramos impattano sul 44-44 al 29′. Viggiano fallisce sulla sirena la possibilità per il vantaggio (45-46 al 30′).

Il Ventspils, forte del +7 dell’andata, vola sul 45-51 con Zakis. Mini-break firmato Haynes, poi Bramos infila la tripla del 52-51 al 33′. E’ il momento di McGee: tripla dell’ex Cremona, poi stoppata su Janicenoks. Bramos, ancora lui, va a schiacciare il +5 imbeccato da Filloy (57-52 al 36′). I lettoni sciupano dalla lunetta, Ejim fa 2/2 e “pareggia” (64-57 al 38′). Ancora il canadese a segno dalla lunetta (1/2), lo copia Zakis nell’altra metà campo. Bramos diventa protagonista assoluto: cattura un rimbalzo offensivo e concretizza il +9, poi concede ad Haynes la possibilità di chiudere i conti a 12″ dal termine (69-58). Il Ventspils non si arrende: tripla di Campbell a 5″ dalla fine, Filloy commette infrazione di passi. Ultima chance per gli ospiti che con Jakovics sciupano l’ultimo tentativo. Termina 70-61, la Reyer festeggia al Taliercio la qualificazione al turno successivo.

UMANA REYER VENEZIA 70-61 BK VENTSPILS (23-17, 30-30, 45-46)

Umana Reyer Venezia: Haynes 5, Hagins 5, Ejim 18, Peric ne, Bramos 17, Visconti ne, Antelli, Filloy, Ress, Ortner 4, Viggiano 5, McGee 16. All. De Raffaele.
BK Ventspils: Leimanis ne, Deane 18, Janovics 6, Ziedins ne, Zelionis 2, Janicenoks 4, Ate, Skele 3, Gulbis 4, Zakis 9, Campbell 15. All. Muiznieks.

MVP BASKETINSIDE.COM: Michael Bramos (Umana Reyer Venezia)

Fotogallery di Giacomo Martines

Walter De Raffaele

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy