[ESCLUSIVA] Sergio Llull: "Io come Sergio Ramos? Un onore, lottiamo sempre e non molliamo mai"

0

Sergio Llull è senza dubbio tra le superstar di questa Final Four di Belgrado. Nonostante il bruttissimo infortunio avvenuto nello scorso mese di agosto, il madrileno è ora di nuovo in squadra con una condizione che cresce giorno dopo giorno. Scopriamo cosa ci ha raccontato in esclusiva.
Sergio, per prima cosa: bentornato! Come stai? Qual è la tua condizione fisica?
“Bene, sto meglio giorno dopo giorno. Sono molto contento di tornare a respirare quest’atmosfera, di tornare a vivere pallacanestro e di poter aiutare la squadra.”
Raccontami come sono stati questi mesi. Il bruttissimo infortunio, la riabilitazione e finalmente il rientro in campo contro il Panathinaikos.
“Si, sono stati mesi molto duri. Bisogna essere forti mentalmente, lavorare duro per cercare di rientrare bene e il prima possibile. Per fortuna è andato tutto bene e ora sono qui a giocare con i miei compagni le Final Four.”
E potrai finalmente far coppia con Luka Doncic.
” Sono molto contento di poter giocare con lui. Avrà un futuro radioso, fa cose incredibili e dominerà il gioco.”
Tu cosa consiglieresti a lui? Restare un altro anno in una competizione molto competitiva come la EuroLega o fare subito il grande salto in NBA?
“E’ una decisione personale che può prendere solo lui. Deve mettere tutto su una bilancia e decidere quale sia la cosa migliore per lui e per la sua carriera. Sta dimostrando di tenere molto al Real Madrid ma su cosa vorrà fare dovrà pensarci solo ed esclusivamente lui.”
Molti vedono in te quello che è Sergio Ramos per il Real Madrid versione calcistica. Personalità, grinta e tantissimo attaccamento alla camiseta blanca. Ti piace questo paragone, ti ci ritrovi?
“Si, mi piace molto ed è un onore per me essere paragonato a Sergio Ramos. Siamo molto simili nel carattere, vogliamo sempre vincere, non molliamo mai, non diamo mai per perso nulla e diamo tutto fino all’ultimo secondo disponibile di gioco.”
Domani sfiderai il Chacho Rodriguez. Che sensazione ti fa?
“E’ sempre difficilissimo sfidare il Chacho. E’ un giocatore di grandissimo talento, dovremmo essere bravi a limitarlo e a difendere bene su di lui. E’ sicuramente una delle star di questa competizione e della partita contro il CSKA.”
 
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here