EuroChallenge: Biella insegue e lotta, ma con il cuore supera Anversa

di Giuseppe Rasolo

Biella diventa Gigante in Europa e annichilisce i campioni belgi di Anversa,  al termine di una gara tutto cuore e grinta da parte degli uomini di Corbani, che non steccano alla prima casalinga in Euro Challenge. Ma veniamo all’incontro.

Un primo quarto dove le difese non sono molto pronte e dove gli attacchi diventano immarcabili, nei primi dieci minuti si assiste a un gioco veloce, spumeggiante da un’ area all’altra: Laquintana è ispiratissimo e non sbaglia nulla ,mentre Voskuil continua a brillare e molto nel fornire assist ai compagni. Buono l’impatto di De Vico, dall’altra parte un immarcabile Kyle Fogg, il Re Mida dei belgi, ne fa 14 con un mira da vero e proprio sniper, ma non solo:  distribuisce il gioco, e con l’aiuto di Pearson e Callahan porta al primo riposo a vantaggio gli ospiti. Differente l’impatto al ritorno in campo, più determinati i belgi che mettono la freccia e tentano l’allungo giocando in modo più aggressivo, e con contatti al limite che portano però gli arbitri a fischiare diversi antisportivi. Anversa va sul più sette, Corbani è costretto a chiamare più volte time out, rimescolando le carte e inserendo anche Danna e Marzaioli: pian piano Biella torna in partita e grazie a due belle giocate di Voskuil e sulla sirena con Bj Raymond va al riposo con un punto di vantaggio.

Anversa non ci sta a inseguire, e al rientro, in pochi secondi fa un parziale impressionante con il solito Fogg assistito da Pearson. Biella però non si scompone: Lombardi prima e Laquintana poi, il tutto condito con una  tripla di Bj, ed ecco la nuova parità.  E’ una gara di nervi, l’errore è dietro l’angolo, Voskuil tiene a galla la baracca ma la squadra è pronta, con De Vico che sforna una prestazione super. All’ultimo riposo si va sotto solo di due punti. Anversa cerca di scappare e va anche sul più cinque, ma a ogni canestro dei rossi belgi i bianchi di casa rispondono colpo su colpo. La stanchezza si fa sentire, i falli fioccano ,Lombardi ne colleziona due di fila su un immarcabile Fogg. A tre minuti dalla fine Infante sigilla il pareggio. Il vantaggio lungo arriva con l’ultima tripla di Voskuil, poi il gioco dei secondi finali dalla lunetta premia Laquinatana e Biella. Proprio il play tascabile lancia il pallone in aria nei tre secondi finale. Un punto non è una sicurezza, ma questa sera da la felicità  è tutta di Biella, che centra la prima vittoria europea e mette in tasca una grossa iniezione di fiducia per il cammino continentale

Bonprix Biella – Antwerp Giants 97 – 96 (31 – 32; 53 – 52, 74 – 76)
Bonprix Biella
Chillo 0, Laquintana 22, Infante 11, Lombardi 7, Berti 0, Calabrese n.e., BJ Raymond 11, Pollonen.e., Voskuil 30, De Vico 16, Danna 0, Marzaioli0.
Antwerp Giants
Moors 4, Callahan 9, Akyazili 0, Simons 7, Pearson 23, Fogg 31, Ubel 9, Mwema 4, De Thaey 3, Archibeque 6, Marchant n.e., Shoepen n.e.

Fotogallery a cura di Alberto Tesoro

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy