Eurocup 10° giornata: La Virtus domina alla Segafredo Arena, è la nona vittoria consecutiva”

Recap della 10° giornata di Eurocup tra Virtus Bologna e Telenet Giants Antwerp

di Luca Montanari
Virtus Eurocup

Virtus Segafredo Bologna vs Telenet Giants Antwerp:
(Q1 26 – 21; Q2 57 – 38; Q3 73 – 59)

 

Virtus Segafredo Bologna: Tessitori 8; Deri; Abass 11; Alibegovic 16; Markovic 5; Ricci 9; Adams 11; Galli; Hunter 7; Weems 14; Teodosic 3; Gamble 8.
Coach: Djordjevic

Telenet Giants Antwerp: Branch 7; Jenkins 6; Van Den Eynde 2; De Ridder T.; Bleijenbergh 14; De Ridder N.; Kesteloot 13; Dudzinski 12; Faye 14; Donkor 5.
Coach: Beghin

Arbitri: Aliaga, Trawicki, Thepenier

 

La partita.

10° giornata di Regular Season. Alla Segafredo Arena si presenta il fanalino di coda del girone Anversa. Quintetto iniziale composto da Markovic, Abass, Weems, Ricci e Tessitori. Riposo precauzionale per Alessandro Pajola. Primo quarto che vede le V Nere protagoniste e che si portano sul+5 dopo 6′ di gara (13 – 8). Faye e Brunch mettono a segno il break del 4 – 0, obbligando la panchina bianconera al primo time out della gara. Adams finta il tiro, penetra in area ed appoggia a canestro il pallone del 15 – 12. Alibegovic si porta in lunetta e fa 2/2, pochi istanti dopo è Teodosic a portarsi in lunetta (3/3). Anversa rimane a contatto dei bianconeri, ci pensa Alibegovic con la tripla del 22 – 19 quando manca 1′ alla fine dei primi dieci minuti di gioco. Gamble segna i primi due punti della sua partita su assist di Teodosic, mentre Alibegovic chiude il primo quarto correggendo in rete il tentativo di Hunter. 26 a 21Virtus il parziale di gioco. Faye segna, Hunter risponde con una grande schiacciata su assist del numero 44 bianconero ed Abass mette la tripla del +8 Segafredo. Time out chiamata dalla panchina belga. Ancora Abass protagonista con un assist al bacio per Alibegovic. Tripla di Bliejenbergh, Hunter risponde sotto le plance appoggiando al ferro il +9 per i suoi compagni. Weems si prende il tiro da tre punti portando il punteggio sul 38 a 26 quando mancano 5′ e 31” all’intervallo lungo. Markovic intercetta il pallone in difesa, passaggio per Adams che tutto solo può solo segnare il +11 bianconero. Gamble non lascia scampo ai suoi avversari e segna di forza lavorando molto bene sotto il tabellone; il tiro dall’arco di Ricci obbliga Coach Beghin a chiamare il time out. 45 a 31 il punteggio alla Segafredo Arena. Nel finale di tempo, con una serie recuperi e contropiede, la partita va già in ghiaccio. 57-38 a metà, con varie giocate e già 19 assist di squadra.

Tessitori segna, Donkor trova la tripla dall’angolo ed Alibegovic si porta in lunetta dopo l’irregolarità della difesa avversaria, 2/2. Punteggio di 68 a 55 a 2′ e 37”dalla terza sirena. Gamble difende alla grande ma è costretto a lasciare il campo dopo uno scontro di gioco, al suo posto Hunter. 2/2 dalla lunetta per Jenkins, ma è Abass a conquistare gli applausi per una penetrazione e schiacciata nel pitturato avversario. Tripla di Markovic su assist di Hunter e la sirena suona sul parziale di 73 a 59 per la squadra di Coach Djordjevic. Abass segna, ma Anversa è viva e mette segno il break del 5 – 0, time out chiamato dalla Virtus (79 – 64). Ottimo lavoro di Gamble sotto le plance che trova il canestro. Funziona l’asse Milos – Julian, che confeziona così il +16 bianconero. Quinto fallo per Jenkins che abbandona il terreno di gioco e dà la possibilità ad Abass di fare 2/2 ai liberi. Sempre Abass intercetta il pallone in difesa e nell’azione successiva fa ancora 2/2 ai liberi (87 – 70). Poi si corre rapidamente verso la fine, con il debutto del giovanissimo Galli (2003) tra le fila bianconere. Sirena, vittoria per le V Nere, che conquistano così la nona vittoria consecutiva in EuroCup.

La squadra di Coach Djordjevic è l’unica squadra tra EuroCup ed Eurolega ad essere ancora imbattuta.

Le parole del Coach Virtussino a fine della gara: “Una vittoria ottima e solida, una buona attitudine difensiva. I 19 assist nel primo tempo dimostrano la capacità e la voglia di giocare insieme e di passarci la palla. I palloni persi sono stati un po’ troppo e dobbiamo stare un po’ più attenti ma nonostante questo la partita è stata comunque molto positiva.”

Le parole di Abass: “Se vinciamo tutte le partite significa che siamo un’ottima squadra con dei bravi giocatori. Proviamo a migliorare ogni volta, questa è la strada e dobbiamo continuare così se vogliamo ottenere i nostri obiettivi”.

 

Ufficio stampa Virtus Bologna

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy