EuroCup, 10ª giornata: la Virtus sbanca Montecarlo e chiude al primo posto nel Gruppo A!

EuroCup, 10ª giornata: la Virtus sbanca Montecarlo e chiude al primo posto nel Gruppo A!

Bologna risale dal -15 con una prova stellare di Milos Teodosic (25 punti), che consente ai bianconeri di espugnare il parquet dei monegaschi. Ottimo anche Weems (17), mentre ai padroni di casa non bastano i 12 di Buckner.

di Francesco Strazzari

AS MONACO – VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 72-81 (24-11, 11-19, 18-26, 19-25)

La Virtus Segafredo chiude al meglio la prima fase di EuroCup, vincendo in trasferta a Montecarlo e conquistando così il primo posto nel girone. Gli uomini di Djordjevic chiudono con otto vittorie nel Gruppo A, guidati da una super prestazione di Milos Teodosic.

Primo tempo caratterizzato da basse percentuali e tante palle perse, con Milos Teodosic e Yakuba Ouattara sugli scudi. Il playmaker serbo ne piazza 15 in poco più di 14 minuti di impiego, risvegliando i suoi dal torpore iniziale. Il francese, invece, esalta tutto il suo atletismo ed è l’anima dei monegaschi, con 8 punti e 4 rimbalzi, oltre ad una grande dose di energia. Il 5/27 complessivo da oltre l’arco dimostra le difficoltà al tiro delle due squadre, con Monaco che prende il largo grazie all’imprecisione dei bianconeri. I padroni di casa toccano anche il +15 all’inizio della seconda frazione, ma la reazione prepotente di Bologna permette agli uomini di Djordjevic di chiudere sul 35-30 all’intervallo.

La Virtus rientra dagli spogliatoi con la faccia giusta, trovando in Weems l’uomo a cui affidarsi in apertura di terzo quarto. Monaco si affida al talento di Cole ed alla fisicità di Buckner, ma Bologna ottiene il primo vantaggio di serata e chiude la frazione avanti di 3. Da quel momento in poi la Segafredo non si volta più indietro e, sulle ali di un Teodosic stellare e di un Weems perfetto, conquista la vittoria ed il primo posto nel Gruppo A. Ai padroni di casa non bastano l’ottima prestazione di Buckner (12 + 9 rimbalzi) e Ouattara, che però si spegne lentamente nel secondo tempo. Teodosic chiude a quota 25 e la Virtus passa in trasferta col risultato di 72-81.

Quintetto Monaco: Clemmons, Lacombe, Bost, Tillie, Buckner

Quintetto Virtus: Markovic, Gaines, Weems, Ricci, Gamble

Polveri bagnate per entrambe le formazioni in avvio di gara, con Monaco avanti 7-1 dopo più di 3′ di gioco. La Virtus trova il primo canestro dal campo grazie all’appoggio di Ricci, che sblocca offensivamente i suoi. Monaco prova ad allungare sul 14-7 grazie ai viaggi in lunetta di Buckner, Hunter sbaglia un comodo lay-up e Yeguete firma il +9 che convince Djordjevic al timeout (16-7). Norris Cole da centro area regala il primo vantaggio in doppia cifra ai suoi sul 20-10. La Segafredo continua a litigare con il canestro dall’altra parte: Ouattara non perdona e i padroni di casa chiudono la prima frazione sul 24-11.

I liberi di Tillie valgono il +15 per i biancorossi, ma la Virtus si risveglia e piazza un break di 0-7, che dimezza lo svantaggio dei bolognesi. Weems sbaglia dall’angolo, Ouattara chiude la transizione offensiva di Monaco con una schiacciata che fa saltare in piedi il pubblico presente e fa infuriare Djordjevic (28-18). Teodosic si accende e spara due triple in fila che riportano sotto la Segafredo. Ouattara accoglie la sfida del serbo e risponde con la stessa moneta, restituendo la doppia cifra di vantaggio ai suoi. I liberi finali di Milos Teodosic chiudono un quarto da 11-19 per la Segafredo, che va negli spogliatoi con 5 lunghezze da recuperare.

Le bombe di Ricci e Weems aprono le danze nel terzo periodo di gioco, mentre Monaco continua ad attaccare con successo il ferro bolognese. La schiacciata del solito Weems ricuce definitivamente il divario tra le squadre: 39-38. Gli uomini di Obradovic reagiscono, firmando un 6-0 che ristabilisce le distanze (45-39). Un paio di minuti di confusione ed imprecisioni da una parte e dall’altra, ma ci pensa Markovic con la tripla a mettere tutti d’accordo. Un libero di Gaines e la successiva tripla di Baldi Rossi regalano il primo vantaggio del match alla Virtus sul 51-52. Bologna continua a macinare gioco e a limitare le sfuriate di Monaco, chiudendo il quarto avanti 53-56 grazie alla penetrazione di Pajola.

Buckner inchioda l’alley-oop del -1, confermando le sue grandi doti atletiche. Gamble risponde con un 2/2 dalla lunetta, mantenendo il divario tra le squadre inalterato. Teodosic fa saltare Cole con la finta e piazza la bomba del massimo vantaggio Virtus (+5). Il canestro di Clemmons in contropiede fa infuriare Djordjevic, che ferma il gioco a poco più di 5′ dal termine della gara (59-62). La quinta tripla di serata di Teodosic porta a +7 i bianconeri ed a 21 i punti del serbo. Ancora una magia del numero 44 permette alla Virtus di respingere i tentativi di rimonta dei biancorossi. Monaco non ne ha più e la Segafredo può festeggiare l’ottava vittoria su dieci partite nel girone. A Montecarlo finisce 72-81, Virtus prima nel suo girone.

Tabellino Monaco: Bost 6, Clemmons 11, Lacombe 10, Keliki N.E., Tillie 5, Yeguete 3, Buckner 12, Ouattara 9, Cole 8, Sane 8, Kovacs N.E.

Tabellino Virtus: Gaines 12, Pajola 3, Baldi Rossi 3, Markovic 5, Ricci 7, Delia, Cournooh, Hunter 2, Weems 17, Nikolic N.E., Teodosic 25, Gamble 7

BASKETINSIDE MVP: Milos Teodosic (25 punti, 5/9 da 3, 3 rimbalzi, 2 asisst e 22 di valutazione)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy