EuroCup 23ª giornata: Zalgiris a valanga. Terza vittoria consecutiva sull’Olympiacos

Convincente successo in casa per i lituani.

di Fabio Rusconi

Attenzione allo Zalgiris. I lituani colgono il terzo successo di fila, cogliendo un successo convincente contro l’Olympiacos. Sempre in controllo la squadra di Jasikievicius, a parte i primissimi minuti della gara. Zalgiris in un gran momento di forma, costruisce la propria vittoria attorno a una fantastica serata al tiro, in particolare da tre punti (14/22 al termine) e a una difesa granitica. Semplicemente dominanti i lituani per tre quarti, portando in doppia cifra ben sei giocatori. Difficile scegliere un MVP ma ci sentiamo di premiare Milaknis, che ha segnato la maggior parte dei suoi punti nel primo tempo, quando ancora c’era partita. Bella vittoria per i biancoverdi contro una diretta concorrente alla corsa ai playoff: guai a dare per morti lo Zalgiris e il suo pubblico quando si parla di questo obiettivo. Trasferta storta per i greci, con Spanoulis che stecca e tra le cui fila si salva solo un Vezenkov da 15 punti.

Quintetto Zalgiris: Walkup, Milaknis, Jankunas, Geben, Ulanovas

Quintetto Olympiacos: Spanoulis, Baldwin IV, Papanikolau, Rubit, Milutinov

Buona partenza dell’Olympiacos (4-7 al 3′). Buona risposta dello Zalgiris, costruita prevalentemente in difesa e che produce un 9-0 con cui i lituani vanno avanti nel punteggio (13-7 al 5′). Ottima qualità offensiva da ambo le parti, con i viaggianti che scaldano le mani Rubit e Papanikolau, ma i padroni di casa controllano il gap accumulato fino al 10′ (22-17). Secondo periodo e lo spartito non cambia: la bomba di Rivers e Leday donano il massimo vantaggio allo Zalgiris al 13′ (27-17). Ospiti in difficoltà, in carenza di idee, trovano la tripla di Vezenkov ma sono costretti a incassare ancora canestri fino a scivolare a -14 (34-20 al 15′). Parziale di 12-3 molto pesante favorito da Rivers e Lekavicius, fin qui chirurgici. Timeout coach Bartzokas, con i suoi ragazzi che rispondono ma non riescono a ricucire più di tanto lo strappo creatosi, in quanto lo Zalgiris mantiene le distanze grazie alle iniziative di Geben e di uno scatenato Rivers. All’intervallo i lituani sono sopra di 9 lunghezze (46-37).

Olympiacos prova a invertire la tendenza del match, ma la terza frazione segna invece la resa greca di fronte a una squadra biancoverde in gran spolvero. La squadra greca veleggia oltre la doppia cifra di svantaggio fino a metà del terzo tempino (57-45 al 25′) salvo poi subire il break che chiude il discorso vittoria: 12-0 ispirato dall’ottimo lavoro di Geben e Milaknis. Zalgiris vola al massimo vantaggio (69-45, +24) anche grazie a una straordinaria prova balistica dall’arco, chiudendo il penultimo quarto sul punteggio di 69-48. Match ampiamente in ghiaccio e che nella quarta frazione non vede un rientro dell’Olympiacos, che capitolano al cospetto dei lituani dopo aver toccato anche il -23 a metà ultimo quarto (85-62 al 35′) e il -24 in chiusura di contesa (92-65). Il punteggio alla sirena recita 94-69.

Zalgiris Kaunas vs Olympiacos Pireo 94-69 (22-17; 46-37; 69-48)

Zalgiris: Walkup 12, Rivers 12, Lekavicus 11, Hayes 2, Venskus 0, Jankunas 1, Lukosiunas 0, Milaknis 19, Geben 12, Jokubaitis 7, Leday 7, Ulanovas 11. All: Jasikievicius

Olympiacos: Rochestie 6, Baldwin IV 9, Paul 7, Nikolaidis 0, Koniaris 2, Spanoulis 5, Milutinov 8, Vezenkov 15, Papanikolau 3, Rubit 10, Ellis 4. All: Bartzokas

MVP Basketinside: Arturas Milaknis

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy