EuroCup, 3ª giornata: la Virtus travolge Andorra con un super Gamble!

EuroCup, 3ª giornata: la Virtus travolge Andorra con un super Gamble!

La Segafredo resta imbattuta in questa stagione e mantiene il primato anche nel Gruppo A della competizione europea. Gamble il migliore tra i bianconeri.

di Francesco Strazzari

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – MORABANC ANDORRA 87-72 (17-28, 26-10, 21-11, 23-23)

La Virtus Bologna supera al Paladozza Morabanc Andorra nella terza giornata del Gruppo A di EuroCup. La band di Djordjevic si presenta al gran completo all’appuntamento, desiderosa di mantenere il primato e l’imbattibilità.

Il primo tempo è spaccato in due, con Andorra che prende il sopravvento nei primi 10 minuti, segnando ben 28 punti e lasciando poco o nulla all’attacco bolognese, dove si salva il solo Gamble. Proprio l’ex Nanterre diventa protagonista assoluto nella seconda frazione, dove la Segafredo mostra la sua vera identità, chiudendo gli spazi in difesa e trovando soluzioni comode in attacco. Dal -11 i bianconeri arrivano fino al sorpasso ed all’intervallo il punteggio è in sostanziale equilibrio al Paladozza.

Al rientro dagli spogliatoi la Virtus non lascia scampo agli ospiti, mettendo in luce tutti i limiti di Andorra e toccando anche il +15 alla fine del terzo quarto. L’ottimo impatto di Baldi Rossi, insieme all’energia di Hunter ed al solito Gamble permettono ai bianconeri di chiudere presto il match. Il finale a Bologna è 87-72.

Nel prossimo turno la Segafredo farà visita al Promitheas Patrasso, mentre Andorra se la vedrà con il Maccabi Rishon.

Quintetto Virtus: Markovic, Gaines, Weems, Ricci, Gamble

Quintetto Andorra: Sy, Hannah, Walker, Massenat, Diagne

Partenza forte di Andorra, che dopo pochi minuti si trova sul +6 (3-9) e convince Djordjevic a fermare subito il gioco. La reazione della Virtus arriva, grazie ad un positivo Gamble, ispirato dalle invenzioni di Markovic. Una serie di triple degli ospiti, unite ai troppi errori dei bianconeri, porta il punteggio sul 16-27. La prima frazione si chiude sul 17-28.

Bologna ritrova le sua armi migliori nei primi minuti del secondo quarto: difesa e intensità ed in un amen si ritrova a -5, ancora una volta grazie ad un preziosissimo Gamble (23-28). L’ex Nanterre è il mattatore di serata, con ben 13 punti a referto a metà del secondo periodo. La bomba di Gaines fa esplodere il Paladozza, perchè vale il vantaggio dei padroni di casa sul 32-31. Il break della Segafredo continua nel finale e la tripla di Teodosic fissa il punteggio sul 43-38.

Il divario resta inalterato fino alla metà del terzo quarto, quando un fallo tecnico fischiato a Gamble fornisce l’occasione ad Andorra per avvicinarsi. Gli ospit non ne approfittano ed è ancora l’ex Nanterre ad appoggiare al tabellone il +7 ed il diciannovesimo punto personale (53-46). Una conclusione da oltre l’arco di capitan Baldi Rossi porta i bianconeri al nuovo massimo vantaggio di serata sul +9. Andorra non segna praticamente più e Bologna piazza un altro parziale di 9-3, che chiude il quarto sul 64-49, grazie ad un altra bomba di Baldi Rossi.

Un fallo antisportivo sanzionato a Julian Gamble costringe il pivot bianconero ad abbandonare il parquet (l’americano aveva preso un tecnico in precedenza), con il punteggio sul 69-57. Teodosic inventa un assist dei suoi, Weems finalizza: nuovo +16 e partita in ghiaccio per Bologna. Il finale è solo per le statistiche: Virtus batte Andorra 87-72.

Tabellino Virtus: Gaines 11, Pajola 2, Baldi Rossi 10, Markovic 10, Ricci 5, Delia 2, Cournooh, Hunter 7, Weems 6, Nikolic N.E., Teodosic 15, Gamble 19

Tabellino Andorra: Perez 3, Sy 4, Llovet 5, Massenat 5, Hannah 15, Todorovic 7, Diagne 9, Walker 5, Colom, Jelinek 10, Senglin 7

MVP BASKETINSIDE: Julian Gamble (19 punti, 4 rimbalzi, 5 falli subiti)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy