EuroCup, 4ª giornata: Hall ed il Promitheas fermano la corsa della Segafredo

EuroCup, 4ª giornata: Hall ed il Promitheas fermano la corsa della Segafredo

Un ottimo ultimo quarto dell’americano pone fine alla striscia di vittorie dei bolognesi. La Virtus cede 78-69 in Grecia.

di Francesco Strazzari

PROMITHEAS PATRASSO – VIRTUS BOLOGNA 78-69 (24-14, 12-22, 17-16, 25-15)

La Virtus Segafredo cede al Promitheas nella quarta giornata del Gruppo A di EuroCup, trovando la prima sconfitta stagionale.

Il primo tempo, per la Segafredo, sembra la fotocopia della gara casalinga con Andorra: nel primo quarto l’avvio sprint dei greci mette subito spalle al muro gli ospiti. Djordjevic fa uscire dalla panchina Teodosic per risvegliare i suoi ed ottiene l’effetto sperato. Bologna concede solo 12 punti a Patrasso nel secondo periodo, ribaltando il punteggio e chiudendo addirittura davanti all’intervallo, dopo essere stata anche in doppia cifra di svantaggio. L’impatto di Hunter, oltre alla leadership di Teodosic, sono sicuramente le due chiavi di lettura principali di questo cambio di passo, oltre alla solita intensità difensiva.

Nella ripresa la Virtus non riesce a mantenere il ritmo del secondo quarto, pagando la fatica e gli errori nell’ultimo periodo. Le 17 palle perse e le scarse percentuali da oltre l’arco (15%) condannano i bianconeri al primo ko stagionale. Un sontuoso Langston Hall chiude definitivamente i giochi, trascinando Patrasso al secondo successo nella competizione. In Grecia il punteggio finale è 78-69, con la Virtus che attende Monaco nel prossimo turno.

Quintetto Promitheas: Hall, Lypovyy, Babb, Fieler, Bogris

Quintetto Virtus: Markovic, Gaines, Weems, Ricci, Gamble

Avvio tutto di marca greca, con Patrasso che si porta sul 8-0 nel giro di un paio di minuti e la Virtus che sembra irriconoscibile. L’ingresso di Teodosic sembra restituire fiducia ai bianconeri, che iniziano a trovare la via del canestro. Il play serbo piazza 8 dei 12 punti con cui la Segafredo chiude il primo quarto. Dall’altra parte sono 11 (con 3 triple) per il solo Lypovyy: il Promitheas è avanti 24-14 dopo i primi 10’ di gioco.

L’asse serba torna ad ingranare e, non a caso, Bologna firma un 5-0 in apertura di seconda frazione, costringendo Giatras al timeout (24-19). A metà secondo quarto il parziale aperto della Virtus è 5-14, con Hunter che chiude la strada alle penetrazioni dei greci e segna anche il canestro del -1. Katsivelis spara la tripla che risveglia il pubblico di casa: timeout Djordjevic sul 34-30. Da questo momento in poi arriva un nuovo break, aperto dalla bomba di Weems: Virtus avanti 38-36 all’intervallo.

Una delle prime giocate positive della serata di Gaines permette a Bologna di toccare il massimo vantaggio sul +5 (39-44). Il Promitheas non riesce più a creare buone soluzioni per Lypovyy, che sembra essere uscito psicologicamente dalla partita: servono 2 liberi di Fieler per ridare ossigeno agli uomini di Giatras. I problemi di falli di Boris e dello stesso Fieler (entrambi  quota 4) costringono il coach greco a pescare qualcosa dalla panchina, considerata anche l’assenza dell’ultimo minuto di Octavius Ellis. Si segna con il contagocce, ma  Patrasso ne approfitta, guidata dai 4 punti in fila di Agravanis che valgono il nuovo controsorpasso (48-47). Bomba da 8 metri di Babb da una parte, risposta da campione di Teodosic dall’altra: si alzano i ritmi e ci pensa Weems a chiudere la frazione, andando a firmare il vantaggio bianconero sul 53-54.

Si accende Langston Hall, che piazza 5 punti in fila di puro talento, portando i suoi sul +4 (62-58) e convincendo Djordjevic a fermare subito il gioco. Bologna forza troppo dalla lunga distanza, in una serata in cui il tiro non vuole entrare (4/21). Djordjevic sperimenta un quintetto “piccolo”, con Weems e Hunter da lunghi ed un trio di esterni formato da Teodosic, Markovic e Gaines. Ancora Hall punisce la Virtus da oltre l’arco, facendo impazzire i tifosi di casa (68-62). Kaselakis chiude definitivamente il match, con l’ennesima conclusione pesante di Patrasso, che vale il +9.  Il risultato finale recita 78-69 per il Promitheas.

Tabellino Promitheas: Hall 16, Babb 11, Lypovyy 11, Kafezas N.E., Agravanis 12, Kaselakis 11, Kouroupakis N.E., Katsivelis 6, Fieler 7, Bogris 4, Ellis N.E., Mantzoukas N.E.

Tabellino Virtus: Gaines 6, Pajola 2, Baldi Rossi 2 Markovic 11, Ricci 2, Delìa N.E., Cournooh N.E., Hunter 14, Weems 11, Nikolic N.E., Teodosic 17, Gamble 4

BASKETINSIDE MVP: Langston Hall (16 punti, 6 assist)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy