Eurocup 6° giornata: Nessun problema per la Virtus contro il Lietkabelis, primo posto matematico

Recap della 6° giornata di Eurocup contro il Lietkabelis

di Luca Montanari
virtus lietkabelis EuroCup

I QUINTETTI

 

Quintetto Virtus:  Pajola – Adams – Weems – Ricci – Tessitori
Quintetto Lietkabelis: Valinksas P – Valinskas M – Poska  Lipkevicius – Maldunas

 

IL COMMENTO

 

PRIMO QUARTO

Primo possesso, palla dentro e due comodi di tessitiori in post a cui subito dopo rispondo i lituani con una tripla di Poska. Si parte subito forte con percentuali alte ed intensità altrettanto alta, Pajola non aspetta a far vedere quanto è importante per questa squadra con la sua energica difesa e il suo totale controllo in attacco. La Virtus tenta un primo allungo il binomio Weems – Tessitori da 7 punti a testa, +7  V nere a 3 minuti dalla fine. Non riescono nell’intento di allungare  fino alla doppia cifra ma comunque il margine di vantaggia resta di 5 punti alla fine del primo quarto, quest’ultimo finisce 21 a 17 per i bolognesi.

 

SECONDO QUARTO

I primi punti del secondo quarto se li prendono i Lituani con un tiro da sotto canestro di Maldunas, -2 Lietkabelis. Anche il secondo quarto non pende a favore di nessuna delle due squadre, il vantaggio resta stabile per la virtus che non riesce mai ad allungare definitivamente nonostante giochi un ottimo basket. Il lietkabelis resta dietro tirando 3/12 dall’arco e con 5 palle perse a carico, 30-22 a poco meno di 4 minuti dalla fine. I felsinei arrivano fino a +12 grazie anche ad una tripla con fallo di Josh Adams, ma si addormentano all’ultimo concedendo un parziale di 10-0 guidato da un fantastico Vinales. In un amen il Lietkabelis torna a -3 e partita ancora completamente aperta. Il secondo quarto finisce 37 a 34 per la Virtus.

 

Statistiche all’intervallo Virtus: 53.9% da due, 35.7% dall’arco, 80% ai liberi, 3 palle rubate, 7 palle perse

Statistiche all’intervallo Lietkabelis: 42.9% da due, 37,5% dall’arco, 70% ai liberi, 4 palle rubate, 6 palle perse

 

TERZO QUARTO

La Virtus si prende di forza questo inizio di terzo quarto piazzando un mini parziale di 8-0, tornando su un +11 molto incoraggiante. La Virtus avanza grazie anche ad una difesa spaventosa, mentre il lietkabelis sembra non essere mai uscito dagli spogliatoi, dopo 6 minuti sono solo 3 i punti segnati dai lituani. Le v nere continuano ancora a macinare punti nella seconda parte di terzo quarto anche se i lituani, come loro tipico, non mollano mai. Finisce questo terzo periodo, dominato completamente dai padroni di casa, sul 65 -46 Virtus.

 

QUARTO QUARTO

Vince Hunter apre l’ultimo quarto di questa partita piazzando la palla al vetro e portando a casa due punti che significano +21 V nere. Ultimo periodo che non regala particolari emozioni fino agli ultimi 3 minuti dove un’agguerrito Vinales guida i suoi piazzando un mini parziale che intimorisce per un secondo la Virtus. Vinales è irreale, con i suoi 25 punti riporta i suoi a -8 ad appena 40 secondi dalla fine, partita riaperta dai lituani. Ingenuità del coach del Lietkabelis che si fa chiamare un tecnico che Josh Adams realizza dalla linea del tiro libero. La Virtus si prende di forza il primo posto matematico nel girone insieme alla vittoria di questa sera, 82 a 73 il finale alla Segafredo Arena.

 

FINE PARTITA

Tabellino Virtus: Teodosic 5,  Markovic 3, Weems 14, Ricci 11, Gamble 9, Hunter 8, Pajola 6, Tessitori 11, Alibegovic 7,  Adams 8, Deri 0, Nikolic 0

Tabellino Lietkabelis: Vinales 27, Normantas 5, Vaiciunas ne, Vaciunas ne, Lipkevicius 11, Poska 5, Maldunas 6, Venskus 3, Barnies 2, Valinskas P. 8, Valinskas M. 6,

Risultato Finale: 82-73

MVP Basketinside: Kyle Weems

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy