EuroCup, 6ª giornata: Weems e Markovic guidano la Virtus, che supera Ulm in rimonta!

EuroCup, 6ª giornata: Weems e Markovic guidano la Virtus, che supera Ulm in rimonta!

In un finale palpitante la squadra di Djordjevic riesce a trovare la quinta vittoria nel Gruppo A di EuroCup.

di Francesco Strazzari

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – RATIOPHARM ULM 92-91 (18-26, 24-24, 19-14, 31-27)

Dopo aver rincorso per tutta la partita, la Segafredo si rialza nel finale e supera Ulm al Paladozza. Bologna centra la quinta vittoria nel girone, vincendo col punteggio di 92-91.

Quattro uomini in doppia cifra tra i bianconeri, con Weems top scorer a quota 16, seguito da Teodosic a 15. Per il Ratiopharm, ottima prestazione di Jerrett (20) e Obst (13).

Quintetto Virtus: Markovic, Gaines, Weems, Baldi Rossi, Gamble

Quintetto Ulm: Obst, Willis, Hayes, Phillipps, Jerrett

Partenza “soft” della Segafredo, sotto 3-8 dopo un paio di minuti, colpita dalle triple di Willis e Jerrett. Il vantaggio dei tedeschi sale fino alla doppia cifra (3-13), con Djordjevic infuriato per l’approccio dei suoi. L’ingresso di Teodosic e Hunter scuote un po’ la Virtus, ma Ulm è chirurgica dalla lunga distanza e chiude avanti 18-26 dopo i primi 10’.

Lo spartito sembra essere lo stesso in apertura di secondo quarto: Bologna concede troppo nella metà campo difensiva e gli ospiti non si fanno di certo pregare. Il canestro di Obst riporta a 9 le lunghezze di distanza tra le due squadre (23-32). La terza tripla di serata di Teodosic, seguita da quella di Ricci, riporta i bianconeri a contatto a metà frazione (34-39). All’intervallo al Paladozza il risultato è 42-50.

Il rientro sul parquet vede una Virtus più aggressiva e decisa, soprattutto in difesa. La tripla di Gaines regala il primo pareggio ai bolognesi (oltre allo 0-0 iniziale): 52-52 a metà del terzo quarto. Due giocate di Guenther ridanno fiducia a Ulm, che in un amen si riporta sul +7. I tedeschi continuano a far male da oltre l’arco, guidati da un Obst già a quota 13 personali. Alla fine del periodo il punteggio è 61-64.

Problemi di falli per i lunghi bianconeri, con Gamble, Ricci e Hunter a quota 4. Jerrett continua a segnare dai 6.75, mentre Delìa risponde con un appoggio che vale il temporaneo -7 (67-74). Il solito Ricci piazza la tripla dall’angolo che fa esplodere il Paladozza, seguito a ruota da un appoggio di Teodosic: la Segafredo torna sul -5 quando mancano poco meno di 5 minuti al termine. La Virtus sembra aver trovato fiducia e cinque punti in fila di Kyle Weems portano il punteggio in parità a quota 79. Il finale è al cardiopalma: botta e risposta continui da una parte e dall’altra, con Weems e Markovic sugli scudi da una parte, Jerrett dall’altra.  La Segafredo supera Ulm 92-91 e rimane in testa al girone assieme a Patrasso.

Tabellino Virtus: Gaines 11, Pajola 4, Baldi Rossi 2, Markovic 12, Ricci 6, Delìa 8, Cournooh 2, Hunter 14, Weems 16, Nikolic N.E., Teodosic 15, Gamble 2

Tabellino Ulm: Hayes 13, Guenther 7, Philipps 4, Jerrett 20, Obst 13, Hinrichs 4, Ugrai N.E., Heckmann 12, Schilling 2, Willis 11, Krause 5

MVP BASKETINSIDE: Kyle Weems

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy