EuroCup, 7ª giornata: pazza Virtus, incredibile rimonta e Top 16 in tasca!

I bianconeri crollano fino al -17 nel terzo quarto in Israele, poi ritrovano intensità e fiducia e regolano il Maccabi Rishon.

di Francesco Strazzari

MACCABI RISHON – VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 79-85 (22-25, 25-20, 22-13, 10-25)

La Virtus Bologna può tirare un sospiro di sollievo e festeggiare la qualificazione alla fase successiva, al termine di 40′ davvero incredibili sul campo del Maccabi. Il primo tempo in Israele è molto equilibrato, con i padroni di casa che trovano ottime percentuali dall’arco (50%), grazie alle giocate di Bourdillon e Swing. Per la Segafredo è Julian Gamble il faro offensivo, assolutamente incontenibile a livello fisico dai difensori di casa. Troppe le palle perse dai bianconeri nei primi 20′ (9) che, unite ad un atteggiamento difensivo piuttosto pigro, portano il Maccabi avanti di due lunghezze negli spogliatoi.

Nel terzo quarto la Virtus sprofonda, dando l’impressione di non avere più energie fisiche e mentali ed arrivando anche al -17, sotto i colpi di Bourdillon e Hamilton. Gara finita? Non si può mai dire con questa Virtus, che già con Ulm aveva dimostrato di poter riprendere le partite in ogni momento. La Segafredo piazza un terrificante parziale di 24-1 a cavallo tra la fine del terzo periodo e la metà dell’ultimo, guidata dalla leadership di Teodosic e dai canestri di Weems e Gaines. Nel finale Bologna amministra con lucidità, conquistando aritmeticamente la qualificazione alla fase successiva, in attesa degli ultimi impegni del girone. Il risultato finale in terra israeliana è 79-85. Quattro uomini in doppia cifra per la Virtus, con Gamble top scorer, ma sono Weems e Teodosic i due protagonisti principali della rimonta bolognese.

Quintetto Maccabi: Hamilton, Swing, Bourdillon, Blayzer, Williams

Quintetto Virtus: Markovic, Gaines, Weems, Ricci, Gamble

Sono Bourdillon e Gamble i due protagonisti nei minuti iniziali del match. L’ala del Maccabi ne infila 7 in un amen, mentre l’americano di Coach Djordjevic firma i primi 6 punti della Segafredo. Una tripla complessa di Swing porta i padroni di casa sul 15-12 a metà della frazione, ma Teodosic riporta subito il punteggio in parità con la prima conclusione personale della serata. Il Maccabi trova ritmo in attacco e sfrutta una difesa particolarmente pigra dei bianconeri: mini-break di 6-0 e timeout di Djordjevic (21-15). Al rientro sul parquet Rishon non segna praticamente più e Bologna ne approfitta, chiudendo avanti di 3 (22-25), grazie ad un ottimo impatto di Vince Hunter.

L’intensità della Virtus in apertura di seconda frazione sembra la stessa di inizio gara: non a caso, gli israeliani ne approfittano, rimettendo il naso davanti con Williams (34-32), facendo infuriare Djordjevic, costretto a richiamare all’ordine i suoi. Julian Gamble continua a farsi largo sotto i tabelloni, salendo a quota 17 personali con 7/7 dal campo e dimostrandosi il punto di riferimento per gli ospiti. Botta e risposta da una parte e dall’altra per le due squadre, con il punteggio che resta in equilibrio fino agli ultimi secondi del primo tempo. Le squadre vanno negli spogliatoi con il Maccabi avanti 47-45.

Si segna col contagocce al rientro dagli spogliatoi e sono i padroni di casa ad approfittarne, toccando anche il +5 sul 57-52. Una tripla di Bourdillon regala addirittura il massimo vantaggio di serata al Maccabi Rishon, che vola sul +11 nel giro di poche azioni (63-52). Timeout di Djordjevic, ma alla ripresa del gioco la musica non cambia e il divario si allarga ulteriormente. La Segafredo sprofonda fino al -17 (69-52), poi si scuote con un mini-break di 0-4, che convince coach Goodes al timeout. Il finale di frazione è tutto di marca bianconera, con gli israeliani che non trovano più il canestro e chiudono avanti 69-60.

5-0 Virtus in apertura e punteggio nuovamente in equilibrio: 69-65 con poco più di 8′ da giocare. Teodosic si accende e firma un gioco da 4 punti, riportando i suoi a stretto contatto (70-69). Il Maccabi è a dir poco in rottura prolungata e la tripla di Cournooh riporta incredibilmente avanti i bolognesi. Il parziale del quarto è 14-1 in favore degli uomini di Djordjevic, con Kyle Weems che si erge a protagonista, segnando due canestri in fila, che dilatano ulteriormente il divario (70-76). Non c’è più tempo per rimettere in piedi la gara per il Rishon: Bologna passa 79-85.

Tabellino Maccabi: Mishan N.E., Swing 11, Bourdillon 15, Ariel 3, Blayzer 9, Kozhainof N.E., Williams 19, Tishman, Dovrat 3, Hamilton 19, Shedletsky N.E., Monroe N.E.

Tabellino Virtus: Gaines 13, Pajola, Baldi Rossi N.E., Markovic 6, Ricci 4, Delia, Cournooh 6, Hunter 9, Weems 10, Nikolic, Teodosic 18, Gamble 19

MVP Basketinside: Kyle Weems (10 punti, 9 rimbalzi e 16 di valutazione)

(Foto Eurocup)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy