EuroCup, G2 – Semifinali: La Virtus cade per la prima volta in stagione, Gara 2 è di Kazan

0
Virtus Kazan Eurocup

I QUINTETTI

Quintetto Virtus:  Pajola – Teodosic – Weems – Ricci – Tessitori

Quintetto Badalona: Theodore – Canaan – Holland – White – Morgan

IL COMMENTO

PRIMO QUARTO

Pronti, via il primo possesso è dei padroni di casa. Come all’andata è la Virtus a sbloccare il tabellone con il layup dell’MVP di Gara 1, pronta però la risposta dei Russi con la tripla di Canaan.Tessitori entra subito forte nella partita, 4 punti in fila e un’ottima stoppata su Jordan Morgan. Giocano bene le V nere con ottimi movimenti per tagliare a centro area, meno bene invece i Russi che sono molto più statici e forzano più tiri rispetto ai bolognesi. Nonostante ciò però il punteggio a 3:40 dalla fine è di 10-10. Continuano spingere ambo le squadre anche se la Virtus non riesce a trovare il fondo della retina dalla lunga distanza, 0/7 in apertura, 3/7 invece per i Russi: 2 di Canaan e 1 di Wolters. Finisce il primo quarto sul 18-14 per i padroni di casa.

SECONDO QUARTO

Il primo canestro di questo secondo quarto è di Belinelli che non spreca il lancio lungo di Gamble, Kazan però è pronta e risponde immediatamente con la sua quarta tripla. John Brown raccoglie il rimbalzo e subisce il fallo mandando a segno il tiro, i Russi sono più in forma al momento e non si fanno pregare per tentare il primo allungo della serata, 24-16 per loro. Bologna finalmente si sblocca da tre punti con il capitano Pippo Rucci, tripla che serve come l’aria per le V nere. Entra Teodosic e subito mette a segno un dai e vai vincente con il Beli, i bianconeri ci sono e recuperano subito lo svantaggio. Kazan rimette un po’ di margine con Theodore e il quasi poster di Morgan su Pajola dopo la sua palla persa, sbaglia però la schiacciata e fa solo 1/2 dalla lunetta. È ancora Jordan Morgan ad incrementare il punteggio sul tabellone, questa volta i liberi segnati sono 2 e i suoi tornano al comando sul 33-26. Battono un colpo i Bolognesi con 8 punti in fila di cui 6 sono di Belinelli, che sblocca i suoi anche dalla lunga distanza dove fanno una gran fatica (20% 2/10). Canaan nel finale si risveglia insieme ai suoi e con 7 punti in fila volano sul +10 che è il massimo vantaggio di serata. Finisce il secondo quarto sul 47-37 Kazan.

Statistiche all’intervallo Kazan: 40% da due, 43% da tre, 61% ai liberi, 5 palle recuperate, 1 palle perse

Statistiche all’intervallo Virtus: 80% da due, 18% da tre, 63% ai liberi, 0 palle recuperate, 9 palle perse

TERZO QUARTO

Meglio di così non si poteva cominciare, Teodosic arma la mano di Markovic che dall’arco non sbaglia Ci si mette anche Tessitori con un bellissimo movimento dal post basso, ma il gioco da 3 punti di Okaro White e la schiacciatona di Morgan rimette i russi sul +9. I bianconeri vanificano la buona partenza commettendo troppe palle perse e falli, Kazan non se lo fa ripetere due volte e ne approfitta per andare sul +13. Kazan sovrasta la Virtus, l’energia messa in campo dai Russi è mostruosa e in un amen si ritrovano a +17, non timido tentativo per iniziare a chiudere la gara. Hunter cerca di sbloccare la Virtus con un ottimo 2+1, ma il bonus esaurito frega i bolognesi. Entra il Beli e da subito una scossa ai suoi che nel mentre erano sprofondati sul -18, 2 tripla e 2 liberi che valgono il -10. Chiude il parziale messo a segno dalla Virtus Canaan con una tripla ma il Beli è ON FIRE, gioco da QUATTRO PUNTI del Beli che ha infilato 12 punti in meno di 2 minuti. Theodore segna 2/3 liberi dopo il fallo di Hunter, ma Teodosic pesca due fortunosi liberi a 0.2 secondi dalla fine del quarto, 1/2 ai liberi. Finisce il terzo periodo sul 71 a 61 Unici Kazan.

QUARTO QUARTO

Inizia l’ultimo periodo con un canestro immediato di Morgan dal post basso che viene subito seguito da un 2+1 di Canaan che si fa perdonare tutto quello che ha sbagliato in Gara 1, per lui questa sera sono già 19 punti con 6 rimbalzi. Belinelli ancora una tripla che rimette i suoi in singola cifra di svantaggio (76-67), Belinelli mostruoso in questo secondo tempo. Theodore è bravo a trovare uno spiraglio dentro l’area per mettere a segno un layup difficilissimo, dall’altra parte però di orgoglio a segnare è Vince Hunter con la tripla del -7. Ancora Belinelli è bravissimo ma questa volta in difesa, ruba un pallone fondamentale e corre veloce in contropiede per segnare il suo 31esimo punto e il -5 a 3:20 dalla fine. Pajola si mette a referto con il tiro PESANTISSIMO del -3, Kazan ora fa una grande fatica a trovare continuità. Belinelli per il -2 con un layup pazzesco, -2 ad 1 minuto dalla fine. Teodosic per il PAREGGIO con un reverse layup che vale una stagione. Pajola manda in lunetta Theodore per avere l’ultimo possesso, non delude e fa 2/2. Non paga la scelta di Djordjevic e Kazan porta a casa Gara 2 con il punteggio di 85 a 81.

Gara 3 – Mercoledì 14/04 su Eurosport Player

FINE PARTITA

Tabellino Virtus: Tessitori 6, Abass 2, Pajola 2, Alibegovic 0, Markovic 3, Ricci 7, Adams 0, Belinelli 33, Hunter 10, Weems 2, Teodosic 11, Gamble 5

Tabellino Kazan: Brown 6, Antipov ne, Canaan 19, Zhbanov 0, White 12, Klimenko 3, Uzinskii 0, Smith 5, Morgan 11, Holland 3, Theodore 15

Risultato Finale: 85-81

MVP BasketinsideIsaiah Canaan

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here