EuroCup, Gruppo A – Torino bella anche in Europa, Andorra ko

0

FIAT TORINO – MORABANC ANDORRA 92-86 (20-27, 18-15, 33-18, 21-26)

Il ritorno casalingo di Torino in Europa, dopo trent’anni di assenza, è stato accolto con grande entusiasmo dal pubblico, che ha gremito le tribune del Ruffini per sostenere la squadra di Banchi, vittoriosa all’esordio sul campo del Cibona Zagabria e chiamata a una grande partita. Contro Andorra, la formazione italiana ha saputo soffrire nei primi venti minuti per poi mettere il turbo al rientro dagli spogliatoi con una terza frazione scintillante che ha indirizzato la gara, nonostante il tentativo di rimonta degli iberici nell’ultimo periodo. Percorso netto dopo due gare per la Fiat, che si conferma in testa al gruppo, guidata da un Patterson formidabile e autore di 19 punti alla sirena finale.

I primi minuti sono caratterizzati da ritmi molto intensi con gli ospiti subito a condurre le danze con Karnowski sugli scudi abile a sfruttare un paio di situazioni di vantaggio nel pick and roll. La difesa ospite mette molta pressione sulla palla e sugli esterni che hanno le polveri bagnate dalla lunga distanza. A ricucire la prima fuga ospite ci pensa la coppia Mbakwe Patterson, i due uomini più in palla nel primo periodo. Andorra trova molte alternative offensive corri e tira con Blazic e Jankovic che con il loro dinamismo sotto canestro mettono in cassaforte il primo quarto (20-27). Equilibrato il match a rimbalzo che vede di poco prevalere gli iberici (7 -5).

Duello molto fisico sotto i tabelloni, Andorra tenta l’allungo e arriva trascinata anche dall’esterno Albicy e da ottime giocate di Jankovic fino alla doppia cifra di vantaggio. La partita sotto i tabelloni è comunque più equilibrata con Torino pronta a rispondere con il solito ispiratissimo Patterson. Verso la metà del tempo la squadra di Banchi riesce a riportarsi a contatto grazie a due ottimi spunti di Okeke e Mbakwe . Nel finale i padroni di casa aumentano l’intensità difensiva, tentano la risalita (33-40) grazie a due liberi di Washigton autore di anche un paio di recuperi, mentre Blazic e Jankovic si confermano ostici per la difesa di casa. L’ultimo giro di lancette del secondo quarto si apre con un bel recupero di Okeke che innesca Jones per il piazzato dalla lunga distanza, Andorra risponde a fil di sirena con un incursione nel pitturato di Fernandez. Si va all’intervallo lungo con gli ospiti avanti di 4 punti, ma l’Auxilium torna a sorridere e aggiudicandosi il quarto e riaffacciandosi a due soli possessi di distanza(42-38).

Partenza sprint per i torinesi che ingranano la quinta in avvio del terzo periodo, Okeke e Vujacic con due triple consecutive firmano il sorpasso già al 2’. Gli iberici restano a contatto grazie a Jankovic che si fa valere sotto i tabelloni. Due fiammate di Mbakwe e Patterson spingono Torino fino al +5, Andorra prova a riavvicinarsi con Shurne a cronometro fermo e Karnowski.In questa fase gli uomini di Banchi possono fare affidamento su un Okeke incontenibile che firma un minibreak gialloblù con sette punti consecutivi che consentono un nuovo allugo al 26’ (62 – 54).L’ala gialloblù gioca sull’entusiasmo e si rende ancora protagonista di un ottimo recupero e realizza dalla lunetta i liberi che valgono il +10. La reazione ospite è tutta nelle mani di Blazic che con due incursioni riporta gli iberici a -6 (64 -58).Un gioco da tre punti di Patterson ed una schiacciata a campo aperto di Vujacic ristabiliscono le distanze intorno alla doppia cifra. Si chiude con un ottima incursione di Poeta che firma il 71-60.

E’ di nuovo Poeta a riaprire le danze, mentre Shurna e Jankovic scaldano la mano dall’arco con due triple che tengono apertissimo il match. Un paio di ingenuità in difesa, due recuperi realizzati da Jankovic e Andorra si riaffaccia ad un solo possesso (73 -70 al 34’). Banchi fa riposare un applauditissimo Okeke e ributta nella mischia Washigton, in questa fase sfumano un paio di occasioni per i torinesi che non riescono a concretizzare. Torino ritrova feeling con la retina grazie a Garnett con un piazzato e Vujacic, nel frattempo pesa come un macigno il quarto fallo di Karnowski per gli iberici. La partita non è affatto chiusa, Shurna e Jankovic si riacciuffano il -5, mentre Garnett per i gialloblù realizza con un pregevole semigancio il canestro che fissa il punteggio sul 86 -78 ad 1’ 30’’ dal termine. Il risultato sembra in cassaforte con le incursioni di Jones il quinto fallo di Karnowski, Torino si affaccia all’ultimo giro di lancette con 9 di vantaggio punti da gestire. I canestri di Mbakwe a cronometro fermo e Washigton sanciscono la seconda vittoria che proietta i gialloblù in testa al girone europeo.

TABELLINI:

FIAT TORINO: Garrett 13, Parente n.e., Vujacic 12, Poeta 4, Stephens, Patterson 19, Washington 4, Okeke 12, Jones 8, Mazzola, Mbakwe 15, Iannuzzi 5 All.: Banchi

MORABANC ANDORRA: Fernandez 4, Blazic 22, Jankovic 15, Stevic 6, Karnowski 10, Albicy 7, Diagne 4, Shurna 11, Walker 4, Colom n.e., Jelinek 5, Maric n.e. All.: Penarroya

Fotogallery di Marco Magosso

Patterson

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here