EUROCUP LAST 32, GIR. O-P: i colpi in trasferta qualificano Lietuvos e Besiktas

0
www.kartalbasket.org

GIRONE O

 

Stelmet Zielona Gora 80-84 Telenet Ostend (21-24; 45-46; 60-61; 80-84)

A nulla serve l’impresa dell’Ostenda sul campo dello Zielona Gora, battuto per 80-84, per centrare la qualificazione agli ottavi. Infatti la squadra belga aveva ormai ceduto il passo agli spagnoli del Valencia nella scorsa giornata e, nonostante la bella prestazione di stasera, non è riuscita ad accedere al turno successivo. Il Gora chiude mestamente a soli 2 punti il gruppo di Eurocup, lasciando anche nell’ultima giornata il pubblico a bocca asciutta. Partita molto combattuta, in cui entrambe le formazioni, sgombre da inutili responsabilità, hanno dato il meglio di sé per vincere l’incontro. Alla fine la maggior qualità di Ostenda ha fatto la differenza. Ben 5 giocatori in doppia-cifra per gli ospiti – che hanno da Djordjevic la miglior prestazione con 15 punti – , mentre alla squadra di casa non sono bastati i 17 punti dell’ex Caserta Koszarek.

Zielona: Koszarek 17, Dragicevic 16, Brackins 14
Ostend:
Djordjevic 15, Gillet 13, Echenique 13

 

CLASSIFICA:

*Unics Kazan 5-1

*Valencia Basket Club 3-3

Telenet Ostend 3-3

Stelmet Zielona Gora 1-5

*qualificate agli ottavi

 

GIRONE P

Lietuvos Rytas Vilnius 75-74 Cedevita Zagreb (16-15; 41-27; 57-52; 75-74)

Nella classica partita do-or-die per accedere agli ottavi, il Lietuvos Rytas ha usato la forza della sua panchina e la precisione ai tiri liberi per eliminare il Cedevita Zagabria in un finale thriller, concluso con la vittoria 75-74. La squadra lituana, con un record di 4-2, non avrà nemmeno bisogno di aspettare il verdetto tra CAI Zaragoza e Besiktas, e si qualifica come prima del girone. Babrauskas e Jelovac, dopo un primo quarto lento dal punto di vista offensivo, guidano l’attacco del Lietuvos a cavallo tra secondo e terzo quarto, chiudendo con un vantaggio di 14 punti. Ma la reazione degli ospiti non lascia attendere, fino ad arrivare agli sgoccioli della partita. Sono decisivi i tiri liberi finali, ma la perfezione dalla lunetta di Seibutis a ’15 secondi dal termine sarà sufficiente per portare a casa la partita in favore dei padroni di casa. Seibutis segna 8 dei suoi 15 punti negli ultimi minuti di gioco, aiutato da Gecevicius (13 punti) e Songalia (10); mentre per Zagabria non bastano i 17 di Nolan e i 10 con 7 rimbalzi dell’ex Biella Suton.

 

Rytas: Seibutis 15, Gecevicius 13, Babrauskas 12
Zagreb:
Smith 17, Ramljak 12, Suton 10

 

CAI Zaragoza 77-79 Besiktas Integral Forex (9-21; 41-36; 55-56; 77-79

Ed è il Besiktas la seconda qualificata del gruppo P di Eurocup. La squadra turca vince lo scontro diretto contro il CAI Zaragoza e, con una grande impresa in trasferta, si qualifica agli ottavi di finale. Il punteggio finale, dopo un altro incontro sempre in bilico e sul filo dell’equilibrio, è di 77-79 per gli ospiti. Partenza bruciante per gli uomini di coach Kandemir che con un 9-21 di parziale, guidato dalle prodezze di Lofton – MVP della partita con 25 punti finali – , conducono il primo quarto di gioco. Ma il Zaragoza non ci sta e infila ben 32 punti (concedendone solo 15 ai turchi) nel secondo quarto e riacciuffa la partita: da qui in poi sarà questione di possessi. I secondi venti minuti di gioco sono dominati dai singoli: l’ex Bologna Sanikidze (25 punti) sostiene gli spagnoli; mentre dall’altra parte il solito Lofton non ci sta a lasciare il palcoscenico al giocatore georgiano. E’ decisiva la routine dei tiri liberi in cui il Besiktas, arrivato all’ultimo minuto con un esiguo vantaggio (+3), riesce a conservarlo fino alla fine. Tanto basta per vincere e passare al turno successivo.

 

Zaragoza: Sanikidze 25, Llompart 12, Shermadini 10
Besiktas:
Lofton 25, Ruzic 13, Perkins 13

 

CLASSIFICA:

*Lietuvos Rytas Vilnius 4-2

*Besiktas Integral Forex 4-2

Cedevita Zagreb 2-4

CAI Zaragoza 2-4

 

*qualificate agli ottavi