EuroCup, Top16: Trento, che peccato! Il Darussafaka vince nel finale

EuroCup, Top16: Trento, che peccato! Il Darussafaka vince nel finale

Il debutto dei trentini in Top16 di EuroCup è andato male, nonostante una grande partita.

di La Redazione

Darussafaka Tekfen Istanbul – Dolomiti Energia Trentino 73-69 (16-19, 36-30, 54-49)

Dacka: Agva 11, Browne 18, Lamb 4, Jones 13, Colson 10, Guler 5, Ozmizrak 2, Demir 9, Veysologlu, Sav, Ozdemiroglu 1, Sarica NE

Trento: Kelly 13, Blackmon 13, Craft 13, Gentile 17, Pascolo 4, Mian 3, Forray, Knox 4, Mezzanotte 2, King, Lechthaler NE

ISTANBUL (Turchia) – La Dolomiti Energia Trentino gioca alla pari del Darussafaka ma sfiora solamente il colpaccio esterno nel Round 1 delle Top 16 in 7DAYS EuroCup: i bianconeri escono sconfitti 73-69 dalla Volkswagen Arena di Istanbul ma lo fanno a testa altissima, dopo aver giocato 40’ di intensità e carattere di fronte ad una “big” continentale come la formazione neroverde.

Dopo un primo tempo a strappi che vede i turchi arrivare anche al +13, Dolomiti Energia e Darussafaka giocano un secondo tempo di grande equilibrio in cui le due squadre giocano un “botta e risposta” risolto solo negli ultimissimi istanti dal talento di Gary Browne (18 punti) e dalla forza di Bonzie Colson, che nell’ultimo minuto firma il successo casalingo con un gran canestro di tabella e una stoppata su Blackmon.

Diciassette punti a referto per Alessandro Gentile (6-14 dal campo e cinque rimbalzi), in doppia cifra anche Aaron Craft (13 punti con sette assist e due recuperi), James Blackmon (13 e sette rimbalzi) e Rashard Kelly (13, 4-6 dal campo).

Un Round 1 che ha mostrato quanto spettacolo e quanta pallacanestro di alto livello attende i bianconeri in questo gruppo E delle Top 16 che vedranno arrivare alla BLM Group Arena Partizan Balgrado, Virtus Bologna e lo stesso Darussafaka: i mini abbonamenti Top 16 sono già in vendita online a all’Aquila Basket Store.

Il momento chiave

I bianconeri restano aggrappati alla partita anche grazie ad un ottimo terzo quarto in cui a fare la differenza sono i guizzi difensivi di Craft, i rimbalzi offensivi di Knox e la classe di Gentile per pareggiare a quota 45 dopo essere stati sotto 36-23.

Il numero

16 a otto: la Dolomiti Energia produce il doppio degli assist dei turchi, che però fanno valere le proprie doti in uno contro uno e in lunetta.

Parola al coach

«Abbiamo giocato una buona partita, quella che volevamo mettere in campo seguendo il game plan che ci eravamo prefissati. Nel secondo quarto abbiamo un po’ perso il filo del discorso ma siamo stati bravi a tenere la partita viva e conquistarci la chance di giocarci la vittoria negli ultimi possessi. A quel punto poi dettagli ed episodi fanno la differenza e condizionano il risultato, ma è positivo il fatto che siamo rimasti sempre in partita lottando e provandoci fino all’ultimo istante. C’è un po’ di rammarico per come è andata, ma portiamo a casa tanti spunti positivi per il proseguo del campionato e delle Top 16».

Uff.Stampa Dolomiti Energia Trentino

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy