EuroLega, 10° giornata – Zalgiris fallisce la rimonta e il Maccabi vince ancora

EuroLega, 10° giornata – Zalgiris fallisce la rimonta e il Maccabi vince ancora

Il Maccabi Tel Aviv, con qualche patema di troppo, batte lo Zalgiris Kaunas davanti al proprio pubblico.

di Emanuele Terracciano

Non è stato semplice come a un certo punto della partita era lecito immaginarsi, ma il Maccabi Tel Aviv ha battuto con il punteggio di 81-74 lo Zalgiris Kaunas e porta a casa il sesto successo della sua EuroLega. Decisivi gli apporti degli americani Cole, Bolden e Jackson che hanno reso vano il tentativo di rimonta dei lituani nel quarto finale.

LA CRONACA – Pangos apre le marcature con un’ottima penetrazione vincente, ma il suo Zalgiris nella prima fase di partita è costretto a subire la straripante fisicità di Parakhouski sotto le plance che permette al Maccabi di portarsi in vantaggio per 5-2. Sono Davies e Toupane, insieme all’uscita dal campo di Parakhouski per del meritato riposo, a dare vita alla reazione della formazione ospite che si porta anche a +3 (8-3), prima del canestro di Tyus che mette in mostra nuovamente la debolezza sotto canestro degli avversari. In questa fase di partita lo Zalgiris, complice un punteggio non altissimo, riesce difendere sempre un seppur minimo vantaggio, ma sulla sirena è costretto a subire la schiacciata di Tyus che fissa il punteggio alla fine del primo quarto sul 15-14 in favore del Maccabi.

In avvio di secondo quarto la partita sale di tono e le due squadre iniziano a dar vita a un discreto botta e risposta che tiene il punteggio in grandissimo equilibrio. A un certo punto la partita entra in una fase di stallo e il punteggio resta fermo sul 23-23 per diversi possessi finché la terna arbitrale non decide di sanzionare un fallo antisportivo per squadra nel giro di pochissimo tempo, dando una scossa alla partita che porta i padroni di casa sul +3 (28-25). Adesso il pubblico israeliano è entrato definitivamente in partita e il Maccabi prova a portare in campo questa energia prendendo in mano le redini del match. Lo Zalgiris sembra non riuscire a tenere il ritmo degli avversari e, dopo la tripla di Cole, si trova sotto di dieci lunghezze sul 39-29 che è anche il punteggio alla fine della seconda frazione di gioco.

Il Maccabi Tel Aviv rientra in campo dopo l’intervallo lungo con tutta l’intenzione di continuare quello che aveva iniziato nel finale di primo tempo e, infatti, non impiega molto a trova il +16 sul 45-29. In questa fase il Maccabi resta in controllo della partita grazie all’efficacia dei suoi esterni e lo Zalgiris non riesce a trovare altro che qualche estemporanea giocata. Per vedere davvero vicina la meta i padroni di casa hanno bisogno di superare la soglia dei venti punti di vantaggio che, probabilmente, spezzerebbe psicologicamente le gambe agli avversari, ma, un po’ per la resistenza dello Zalgiris e un po’ per le tante palla perse dal Maccabi per sufficienza, ciò non accade. Nel finale di quarto lo Zalgiris si illude anche di poter arrivare all’ultimo mini intervallo in singola cifra di svantaggio, ma nel finale è di nuovo Cole a dare quattordici lunghezze di vantaggio ai suoi sul 65-51 di fine terzo periodo.

In avvio di quarto quarto il Maccabi si blocca completamente e lo Zalgiris, pur non facendo cose straordinarie, trova il -8 (65-57) successivo alla tripla dall’angolo di Milaknis. Dopo il timeout voluto dalla panchina israeliana, il trend della partita sembra essersi definitivamente invertio: infatti, il Maccabi perde un pallone dopo l’altro e lo Zalgiris attacca con ritmo ed energia. La schiacciata di Bolden interrompe il parziale lituano che oramai era diventato di 10-0, ma Milaknis dall’angolo opposto rispetto alla tripla precedente porta i suoi a -3 (67-64). Il fuoco incrociato di triple di questa fase alla fine premia il Maccabi che riprende ossigeno riportandosi a +6 (73-67). Lo Zalgiris si riavvicina, ma la tripla di Bolden in uscita dal timeout rida sette lunghezze di vantaggio ai padroni di casa. Nell’ultimo minuto si entra con il Maccabi in vantaggio per 80-74. White si divora il canestro che avrebbe potuto dare ancora speranza allo Zalgiris e alla fine vince il Maccabi per 81-74.

 

MACCABI TEL AVIV 81- 74 ZALGIRIS KAUNAS (15-14; 39-29; 65-51)

Maccabi Tel Aviv: Cole 26, Jackson 12, Parakhouski 9, Thomas 9, Tyus 9

Zalgiris Kaunas: Milaknis 19, Pangos 12, Jankunas 11

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy