EuroLega, 10ª giornata: Al Palau è antipasto di Final Four! Mirotic trascina il Barcelona contro un CSKA duro a morire

0
Barcelona CSKA EuroLega
Barça Basket Twitter

Big Match di giornata in EuroLega quello tra FC Barcelona e CSKA Mosca al Palau Blaugrana, con due squadre chiamate a grandi risultati in stagioni. I catalani, a differenza dei russi, sono stati più concreti e solidi e sopratutto in testa alla classifica sin qui, ma ci aspetta una grandissima sfida dall’esito tutt’altro che scontato.

QUINTETTO FC BARCELONA: Calathes, Laprovittola, Hayes, Mirotic, Sanli.

QUINTETTO CSKA MOSCA:Lundberg, Shved, Kurbanov, Shengelia, Voigtmann.

Partita spigolosa, con tanti contatti e pochissimi punti segnati in questo inizio di gara. Il CSKA inizia la gara molto concentrato, attento a difendere bene e non concedere ritmi alti e veloci ai catalani. Il Barça prova in post con Sanli e Mirotic ma fatica tantissimo a trovare la via del canestro. Importantissimi rientri per il CSKA, con Grigonis e Milutinov pienamente arruolabili e disponibili dopo gli infortuni subiti. Jokubaitis, con 6 punti e Shengelia con 4, i migliori per parte dopo 10 minuti di gioco e con il punteggio sul 13-13.

Il secondo quarto inizia come i 10 minuti precedenti, con pochissimi punti segnati e tanti errori. I catalani sono però i primi a “sbloccarsi” e a segnare con più facilità, con un Kyle Kuric che entra in ritmo e segna 10 punti in un amen. Coach Itoudis è sia sfiduciato che infuriato con i suoi, alle prese con una difficoltà vista raramente in casa CSKA. Il Barça prende sempre più campo e il buzzer beater di Brandon Davies segna la doppia cifra di vantaggio all’intervallo.

Il Barça riparte forte e cerca subito di mettere in cassaforte questa partita, sfruttando un CSKA molto in difficoltà. I russi subiscono le folate degli uomini di Jasikevicius, ma nel momento di massima difficoltà reagiscono. L’uomo chiave è il tedesco Voigtmann, onfire dalla lunga distanza. Le sue triple non solo riportano vicino gli ospiti nel punteggio, ma addirittura segnano il sorpasso con un devastante parziale di 18-2 in favore del CSKA. Terzo parziale devastante dei moscoviti, con un Voigtimann versione Steph Curry, ben aiutato dal duo Shengelia-Clyburn. 33-13 in favore di Itoudis e compagni che a 10 minuti dal termine, sono avanti di 9 punti, impensabile poco prima. Che partita!

Il Barcelona parte alla riscossa, con l’intenzione di recuperare una partita che già li aveva visti con la doppia cifra di vantaggio. Ma purtroppo, subito brutta notizia per Jasikevicius, con Nick Calathes costretto ad uscire con un colpo molto doloroso alla gamba. Nikola Mirotic vuole dimostrare che è l’MVP di questa EuroLeague, come già mostrato nel mese scorso, ed è il leader della riscossa catalana. Di nuovo tanto equilibrio e una partita tutta decidere, in quello che sembra un antipasto delle Final Four, per intensità e qualità di gioco, soprattutto nel secondo tempo. Il CSKA finisce la benzina negli ultimi minuti, il Barça riprende inerzia e vantaggio. Nikola Mirotic è super, ma tanto merito anche a un Jokubaitis molto importante e sempre in campo nei momenti decisivi della partita. Shved e Shengelia non mollano sino alla fine, ma a trionfare è il Barcelona in una preziosissima vittoria in una grandissima partita di EuroLega contro un CSKA Mosca che è sulla buona strada per tornare la super corazzata già vista.

FC BARCELONA – CSKA MOSCA 81-73 (13-13, 25-14, 13-33, 30-13)

MVP BasketInside: Nikola Mirotic.

FC BARCELONA: Davies 14, Sanli 7, Martinez, Smits 2, Hayes-Davis 3, Oriola, Laprovittola, Kuric 13, Jokubaitis 11, Mirotic 21, Caicedo, Calathes 10. All: Sarunas Jasikevicius.

CSKA MOSCA: Lundberg 4, Ukhov, Hackett 2, Antonov, Voigtmann 21, Clyburn 9, Shengelia 17, Milutinov 1, Faried, Grigonis 8, Kurbanov 4, Shved 7. All: Dimitris Itoudis.