EuroLega, 10ª giornata: Olimpia Milano stanca e mai in gara, Unics Kazan sul velluto sul +26

0
Euroleague.net

Doppio turno russo per l’Olimpia Milano che ha affrontato la più lunga trasferta dell’anno – Kazan è oltre 3500km dal Forum – e poi andrà a San Pietroburgo venerdì. La capolista, proveniente dalla passeggiata sul Fener, affronta l’Unics che viene da una soffertissima vittoria a OAKA ma in casa è sempre cliente ostico.

QUINTETTO UNICS: Brown L., Brantley, Hezonja, Uzinskii, Brown J.

QUINTETTO OLIMPIA: Hall, Shields, Datome, Melli, Hines

Shields e Hall partono forte e l’Olimpia guida di 5 punti, ma Kazan sulle ali di John Brown si rialza e piazza un 8-0 di controparziale per i padroni di casa. Kaleb sul finire del quarto fissa il punteggio di 19-17 Unics dopo 10′.

Nel secondo quarto però si abbatte la raffica di triple su Milano: tre triple, di cui una con fallo, per OJ Mayo danno il via alla fuga dei russi, poi arriva la bomba di Daniels che sembra tenere a galla l’Olimpia. Qui però arriva un altro protagonista, Isaiah Canaan, anche lui con tre triple che portano il divario a +13 per l’Unics. Rodriguez con due rubate prova a dare la sveglia ai suoi, ma è solo temporanea: all’intervallo Kazan guida con autorevolezza 44-33, con già tre giocatori in doppia cifra.

Shields segna dall’arco e riporta subito lo svantaggio a -8, ma Kazan continua a correre e non permette ai ragazzi di Messina di schierarsi bene in difesa. E poi ci sono i soliti Canaan e J.Brown, più Hezonja, che con 9 punti filati danno il nuovo massimo vantaggio interno sul +17 (57-40 al 25′). Hines e Rodriguez sono gli unici squilli milanesi degni di nota, per il resto è solo Unics: al 30′ il tabellone segna un inequivocabile 71-49.

Passerella finale nell’ultimo quarto, con le due squadre che risparmiano anche i più impegnati in vista della seconda partita settimanale di venerdì. Milano però rischia l’imbarcata: addirittura i primi liberi della gara arrivano dopo 32′. E l’imbarcata arriva poco dopo, perdendo tanti palloni e sprofondando fino al -35 prima di “svuotare le panchine”. La partita termina 97-71, ora l’Olimpia Milano dovrà resettare perché venerdì c’è il big match in casa dello Zenit San Pietroburgo.

UNICS KAZAN – OLIMPIA MILANO 97-71 (19-17, 44-33, 71-49)

UNICS: Spissu 7 (6 rimbalzi e 6 assist), Brown J. 19 (8/10 al tiro), Canaan 22 (75% da 3), Brown L. 6, Brantley 8, Hezonja 5, Uzinskii, Jekiri 10, Mayo 20 (5 triple), Klimenko, Zaitcev NE, Komolov NE. All: Velimir Perasovic

OLIMPIA: Melli 10, Grant 5, Rodriguez 5, Tarczewski 2, Ricci 4, Biligha, Hall 7, Mitoglou 4, Daniels 6, Shields 10, Hines 8, Datome 10. All: Ettore Messina

MVP Basketinside: Isaiah Canaan, 22 punti e 5 rimbalzi con 6/8 dall’arco. Molto bene anche John Brown e OJ Mayo