EuroLega, 11ª giornata: Baskonia superiore, sconfitta casalinga per l’Olympiacos

La squadra basca domina la gara per quaranta minuti e ottiene una vittoria importante per la classifica in EuroLega. Partita difficile, invece, per l’Olympiacos che non riesce a contenere l’attacco avversario.

di Gaetano Cantarero

Notte di EuroLega al Pireo dove si presenta il Baskonia di Ivanovic, ferito dalla sconfitta casalinga contro lo Zenit che ha interrotto la serie di due vittorie consecutive. A ricevere gli spagnoli c’è l’Olympiacos che si trova in un buon momento con tre vittorie nelle ultime cinque gare ma che deve fare i conti con cinque assenze, tra cui Harrison infortunato e quattro positivi al Covid.

Quintetto Olympiacos: Koniaris, Sloukas, Papanikolaou, Printezis, Martin

Quintetto Baskonia: Vildoza, Henry, Giedraitis, Polonara, Fall

OLYMPIACOS 76 – 90 BASKONIA (15-23; 31-47; 58-67)

Ad inizio gara è Printezis la guida dei greci con cinque punti realizzati nei primi tre minuti a cui risponde il Baskonia con Giedraitis. Il sorpasso ospite è firmato Vildoza che piazza due canestri e porta i suoi avanti di 2, 8-10, a metà primo quarto. La partita è molto equilibrata, Larentzakis e Martin segnano per l’Oly che è comunque costretto ad inseguire e non riesce mai a tornare sopra, subendo un parziale 6-0 con Peters per il 15-23 con cui si chiude il primo quarto.

L’Olympiacos soffre ad inizio secondo periodo e riesce a realizzare solo due punti con Printezis, soffrendo in difesa e permettendo al Baskonia di scappare via, con il break da 10-2 chiuso dalla tripla di Polonara al 15′. I tiri liberi a segno di Papanikolaou e il canestro di McKissic provano a scuotere la squadra del Pireo che, però, non riesce a contenere gli attacchi avversari con un altro break chiuso ancora da Polonara dall’arco per il +22 ospite, 21-43. Se difensivamente l’Olympiacos soffre, in attacco comincia a prendere ritmo nel finale di tempo, riuscendo a risalire fino al -16, con le squadre che tornano negli spogliatoi sul 31-47.

Al rientro dalla pausa lunga i primi punti sono di Henry ma l’Olympiacos rientra forte e nei primi tre minuti si riporta sul -10, con Printezis e Sloukas. Negli ospiti è sempre Henry a dare continuità offensiva e i greci hanno difficoltà a tornare a contatto, nonostante cominciano a vedersi i primi tentativi di rimonta della squadra di casa. Nella seconda metà del periodo tanti tiri liberi a segno per le due squadre e il canestro del solito Printezis che chiude il terzo quarto sul 58-67, con i suoi sotto di 9.

Gettyimages

Le speranze di rimonta dell’Olympiacos nell’ultimo periodo si fermano praticamente ai tiri liberi a segno di Martin al 31′. Il Baskonia ha voglia di chiudere il match e non dà alcun spazio ai greci per provare a rimontare. Un break da 10-0 per gli ospiti non lascia più spazio ad interpretazioni, 60-77 a sei minuti dalla fine e gara compromessa definitivamente per l’Oly. La squadra di Bartzokas prova a rendere almeno meno grave il passivo e riesce a risalire fino al -10, con quattro punti consecutivi di McKissic. Ma negli ultimi minuti i baschi, con Henry e Peters, allungano nuovamente e la tripla di Polonara allo scadere fissa il punteggio finale sul 76-90. Il Baskonia espunga con merito il Pireo e continua il suo ottimo percorso in EuroLega.

Tabellino EuroLega Olympiacos Baskonia.

Olympiacos: Nikolaidis, Larentzakis 6, Koniaris, Spanoulis 7, Sloukas 15, Martin 12, Printezis 15, Papanikolaou 7, Jenkins 2, Christidis, McKissic 12

Baskonia: Raieste, Vildoza 6, Jekiri 6, Henry 17, Sedekerskis, Diop, Fall 7, Peters 16, Dragic 18, Giedraitis 6, Polonara 14, Kurucs

 

Clicca qui per gli altri recap di EuroLeague.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy