EuroLega, 11ª giornata: colpaccio CSKA, il Barça cade sotto i colpi di James e soci

EuroLega, 11ª giornata: colpaccio CSKA, il Barça cade sotto i colpi di James e soci

Dominio Cska al Palau. I russi scappano nei quarti centrali costringendo il Barcellona a una sonora sconfitta.

di Gabriele Leslie Giudice

FC BARCELONA 67-96 CSKA MOSCA (18-20,18-33, 12-25, 17-20)

Il Cska espugna Barcellona sfoderando una prestazione ai limiti della perfezione. Sotto i colpi dei campioni in carica cade per la prima volta in stagione il Palau Blaugrana, con una sconfitta pesante (-29 alla sirena finale) che inevitabilmente sposterà gli equilibri nella parte nobile della classifica. Serata da incorniciare per il Cska, che dopo un primo quarto di studio mette la freccia e non si guarda più indietro. Nei momenti di maggior intensità il pilota del bolide biancorossoblu è Mike James, bravo sia nel mettere in ritmo i compagni attirando raddoppi e scoprendo la coperta di Pesic, che nell’andare in proprio con un paio di canestri dei suoi che rompono gli abbozzati tentativi di rimonta blaugrana. Già sotto di 13 all’intervallo, con 1\11 da 3 e appena 4 assist a referto, il Barcellona non trova altre risorse all’infuori di Mirotic (19 punti in 22′) e Davies (19 punti in 21′, con 5 recuperi) e scivola fuori dalla partita, punito da un CSKA che produce percentuali d’autore – quasi il 70% da 2 e il 47% da 3 alla fine – e continua ad allungare il passivo, tanto da affacciarsi nell’ultimo quarto avanti di 26 lunghezze. Il Barcellona prova a limitare i danni con un parziale di 7-0 all’inizio dell’ultimo quarto, ma il Cska non si concede distrazioni e torna a produrre – chiuderà con 24 assist, 7 in più rispetto alla sua media a partita – chiudendo la pratica con ben 29 lunghezze di vantaggio, a condire una prova di forza davvero notevole.

Cronaca: difese arcigne e polveri bagnate oltre l’arco pongono le basi di un avvio in equilibrio, in cui il Cska muove la palla meglio in attacco e conduce (6-10) al 6′. Mirotic – 7 punti dei primi 15 dei blaugrana – e Higgins guidano il Barça fino al sorpasso (17-15) con il Cska che può recriminare per qualche palla persa di troppo. Il pacchetto di piccoli Delaney-Kuric aggiunge velocità alla transizione blaugrana, che però non si sblocca dall’arco (1\7) e, con Mirotic in panchina, trova punti da Brandon Davies (25-23). Di là, il Cska continua a fare la sua partita e, prima un parziale di 6-0, poi la tripla di Strelnieks, lo porta sul +4 (28-32). Con i liberi di Mirotic e la scucchiaiata di Delaney il Barça ricuce (34-37), ma quando James apre il gas il Cska torna a far male, toccando la doppia cifra di vantaggio (36-46) nei pressi dell’intervallo. Mirotic colpisce dalla media ma il finale di quarto è ancora dei russi, che allungano ancora con la tripla di Kurbanov e costringono il Barcellona a chiudere il secondo quarto sotto di 13 (38-51) e con il record negativo stagionale di punti subiti nei primi due quarti (aggiornato il precedente record, di 48 punti subiti, contro il Real Madrid).

4 punti consecutivi di Mirotic aprono il terzo quarto (43-51), mentre la velocità di James continua a generare attacco per il Cska, velocemente a +14 (43-57) con i liberi di Voigtmann, innescato da una palla recuperata trasformata in contropiede dall’ex Milano. A reagire nel Barça è ancora Mirotic, che converte 3 liberi dalla lunetta ma è immediata la replica dei moscoviti, con una mostruosa tripla da 9 metri a fil di sirena di James (45-60). Il Cska abbassa il ritmo con l’intento di controllare e, approfittando delle tante sbavature in attacco del Barcellona, riesce ad allungare ancora il vantaggio, generando negli ultimi minuti del terzo quarto un parziale di 12-0 che costringe i blaugrana ad approcciare l’ultimo quarto sotto addirittura di 26 lunghezze (50-76). Il Barcellona approccia gli ultimi 10′ con un parziale di 7-0 che suggerisce a coach Itoudis di spendere il timeout, alla cui uscita il Cska si adopera per spegnere i lievi focolai di rimonta blaugrana, con le triple di James e Strelnieks che rimettono in totale sicurezza i moscoviti (59-82). Negli ultimi minuti il Cska arrotonda ancora, costringendo il Barcellona alla prima sconfitta tra le mura amiche in questa EuroLega. Il finale è 67-96.

FC BARCELONA: Davies 19, Ribas, Hanga 10, Smits 4, Oriola 4, Abrines, Higgins 4, Delaney 5, Kuric 2, Mirotic 19, Tomic.

CSKA MOSCA: Bolomboy 6, James 14, Antonov 2, Strelnieks 10, Voigtmann 10, Vorontsevich 8, Hackett 9, Hilliard 13, Kurbanov 12, Hines 12, Baker.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy