EuroLega, 11ª giornata: il CSKA Mosca parte in quarta, poi rischia di finire la benzina ma batte il Baskonia

0
Euroleague.net

Il Baskonia punta al 2/2 in questa settimana dopo la netta vittoria sulla Stella Rossa, mentre il CSKA Mosca deve ripartire dopo la grande partita giocata, ma persa, a Barcellona. Per i russi ci sono sia Milutinov sia Ukhov.

Il CSKA parte subito fortissimo e in un amen si ritrova sul 3-11, poi Sedekerskis sigla la tripla ma è un fuoco di paglia. Nel frattempo la mano di Voigtmann è incandescente: il tedesco è già in doppia cifra, poi Shved fissa il punteggio del primo quarto sul 8-23 CSKA.

Si sbloccano finalmente Fontecchio, Baldwin e Giedraitis, così il Baskonia ha la possibilità di rifarsi sotto fino al -5. Un mini allungo nel finale di secondo periodo permette al CSKA di respirare, ma ora abbiamo una partita. All’intervallo i russi guidano 26-35.

Giedraitis ed Enoch riportano i baschi addirittura ad un solo possesso di ritardo al 25′, ma i russi di un ispirato Lundberg rispondono con un controparziale di 11-2 che fa male ai padroni di casa. Il floater di Baldwin poi chiude il terzo periodo sul 41-54 per il CSKA.

Clyburn prende in mano la partita, con canestri ed assist. Il Baskonia prova a restare aggrappata al match, ma fa fatica; ora il CSKA sembra andare con il pilota automatico: Baldwin perde una palla sanguinosa e poi concede un and one pesantissimo che vale il +12 russo a metà dell’ultimo periodo. Si scalda però Granger che mette tre bombe di fila e costringe Itoudis al timeout, con il Baskonia che non vuole cedere. Tuttavia, Fontecchio sbaglia la tripla del possibile -2 e dall’altra parte Bolomboy di potenza la chiude. Il CSKA Mosca suda freddo ma alla fine vince 74-80, tornando dalla Spagna con una vittoria e una sconfitta.

Baskonia – CSKA Mosca 74-80 (8-23, 26-35, 41-54)

BASKONIA: Peters 1, Baldwin 16, Sedekerskis 3, Marinkovic 3, Granger 12, Fontecchio 9, Enoch 14 (10 rimbalzi), Giedraitis 11, Nnoko 3, Costello NE, Kurucs NE, Barrera NE. Coach: Spahija

CSKA: Lundberg 11, Ukhov 2, Hackett, Voigtmann 16, Clyburn 16, Shengelia 15, Kurbanov 2, Grigonis 7, Milutinov 3, Shved 6, Antonov, Bolomboy 2. Coach: Itoudis

MVP Basketinside: Will Clyburn, decisivo nel secondo tempo: per lui 16 punti, 4 rimbalzi e 3 assist, con 60% da 2 e 4/4 ai liberi (di cui due che hanno chiuso la partita)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here