EuroLega, 11ª giornata: L’Alba parte male, ma si rialza e regola il Khimki

Procede la stagione complicata per i russi. Per i tedeschi terza vittoria europea della stagione

di Fabio Rusconi

Prova granitica questa sera dell’Alba Berlino in EuroLega contro il Khimki, che tra le mura amiche batte i russi  ancora alla ricerca della giusta quadratura. I viaggianti partono fortissimo (10-0), ma vengono rimontati a cavallo dei primi due quarti, superati nel secondo e staccati in modo definitivo nel terzo. I tedeschi vengono trascinati dal duo Giffey-Sikma, con il primo decisivo dall’arco nel dare il là alla fuga dei gialloblu- Bella prova anche di Simone Fontecchio, in doppia cifra assieme a Lo e Lammers. Nel Khimki si vedono poco gli americani Mickey, McCollum e Monroe, Shved delizia con molti assist ma tira male e di fatto sono proprio le percentuali dal campo a condannare i russi a tornare a mani vuote da questa trasferta.

Quintetto Berlino: Lo, Siva, Fontecchio, Sikma, Lammers

Quintetto Khimki: Zaytsev, Shved, Karasev, Mickey, Jerebko

Partenza choc per i padroni da casa, che incassano un 10-0 in apertura. Ottima partenza del Khimki ma l’Alba non vuole certo scansarsi dopo i primi minuti di gioco, e rientra fino a -7 (10-17) a metà quarto. Attacchi che girano molto bene, ma è anche con difesa e gioco di squadra che Berlino impatta a quota 17 con un bel break 7-0. Ma gli avversari ripagano i tedeschi con la stessa moneta, andando a chiudere avanti di 4 il primo quarto (20-24), grazie ai punti di Monroe e Timma.

Secondo quarto che conferma come questa gara proceda a grandi strappi: l’Alba stampa un 7-0 con cui prendeper la prima volta il comando della partita. Fondamentali i punti di Lammers e del nostro Fontecchio. Khimki in difficoltà, scivola fino a -7 sotto i colpi di un atacco russo quasi perfetto nella seconda frazione (36-29 al 15′). I viaggianti tuttavia lottano e non mollano, rendendo la seconda metà di secondo periodo un duello punto a punto, in cui le squadre si rispondono colpo su colpo, chiudendo 50-44 all’intervallo.

Getty Images

La bomba di Fontecchio apre la ripresa. Alba a +9, massimo vantaggio fin qui. Sikma qualche possesso più tardi allarga il gap a +11 anche grazie ai moltissimi errori del Khimki dall’arco, interrotti da Timma (57-49 al 24′). I viaggianti non reagiscono e l’Alba, trascinata da un Giffey chirurgico, vola sul +16 a ridosso della terza sirena (67-51). Parziale 17-7 fin qui nella terza frazione, con i padroni di casa che tentano l’allungo decisivo. Timeout coach Kurtinaitis, che ottiene una bella risposta dai suoi che tornano a -11, salvo poi venir ricacciati indietro fino a -17. 77-62 al 30′ e gara virtualmente chiusa.

Ultimo parziale in cui il Khimki non riesce a rimettere il match sulla giusta via. Al 35′ i russi sprofondano a -20 in una gara con sostanzialmente più nulla da dire o offrire. L’Alba prende il largo nel finale con i canestri di Lammers, Lo e Giffey, mentre gli avversari segnano col contagocce, andando a -23 (94-71 al 37′). Divario questo replicato poco dopo, con la contesa che termina col punteggio che certifica la larga vittoria per l’Alba Berlino: 100-80

Alba Berlino vs Khimki Moscow Region 100-80 (20-24; 50-44; 77-62)

Alba Berlino: Lo 11, Silva 6, Giffey 22, Delow 4, Olinde 10, Fontecchio 10, Thiemann 0, Granger 3, Sikma 20, Lammers 18, Schneider n.e., Nikic n.e. All: Garcia Reneses

Khimki: Shved 11, McCollum 7, Timma 6, Zaytsev 11, Karasev 2, Vialtsev 0, Monia 6, Monroe 6, Jerebko 20, Mickey 8, Bertans 3, Voronov n.e. All: Kurtinaitis

MVP Basketinside: Niels Giffey, immacolato dall’arco e top scorer di serata. Decisivo e costante nel rendimento nei 15′ in cui è impiegato, segnando ben 22 punti.

 

Clicca qui per gli altri recap di EuroLega.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy