EuroLega, 11ª giornata: Olympiacos partenza sprint e Maccabi alle corde

0

L’Olympiacos si riscatta in pieno dopo le sconfitte in trasferta contro Zenit ed Efes e infligge al Maccabi un k.o. pesante quanto convincente sia nelle dimensioni che nella forma in cui è arrivato. A decidere tutto nella sfida di Atene è un primo quarto perfetto della squadra di Bartzokas capace di chiudere al 10′ avanti 35-8. Il Maccabi frastornato per il passivo arrivato già nei primi 10′ non è riuscito mai ad entrare veramente in partita. Wilbekin è apparso lontano parente dell’eroe della partita contro il Monaco, e per gli ateniesi Vezenkov, Fall e Dorsey hanno recitato la parte dei protagonisti.
Dal -27 il Maccabi ha cercato di accendere la sua partita ma serviva ben altro che una partita sufficiente. All’intervallo l’Olympiacos conduce 51-26. Equilibrio anche nel terzo quarto ma sul match pesa come un macigno quel divario creatosi all’inizio. Dopo tre quarti le distanze sono praticamente inalterate (71-45) e ci si avvia a un ultimo periodo dove servirebbe ben più di un miracolo per far rientrare in carreggiata il Maccabi. A 5′ dalla fine i greci conducono 81-59 con Sloukas ora in evidenza e Fall già con la doppia doppia in tasca. Tutto rimane invariato e l’Olympiacos può festeggiare il ritorno alla vittoria dopo due turni rimanendo imbattuto sul proprio campo. Passo indietro per il Maccabi che perde la seconda in trasferta di fila.

Olympiacos Piraeus-Maccabi Playtika Tel Aviv 90-73 (35-8, 51-26, 71-45)
Olympiacos Piraeus
: Walkup, Acy, Dorsey 17, Lountzis, Larentzakis 2, Fall 12, Sloukas 18, Martin 1, Vezenkov 15, Printezis 4, Papanikolaou 7, McKissic 14. Coach: Bartzokas
Maccabi Playtika Tel Aviv: Wilbekin 6, Evans 2, Caloiaro 3, Williams 2, Taylor 4, Reynolds 4, Sorkin 10, Dibartolomeo 9, Blayzer 2, Cohen 8, Nunnally 14, Zizic 9. Coach: Sfairopoulos

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here