EuroLega, 12ª giornata: La difesa del Barcelona ferma lo Zalgiris e fa sognare i catalani

Il Barcellona, nonostante diverse palle perse, riesce a vincere sul campo dello Zalgiris e tornare in testa alla classifica.

di Emanuele Terracciano

Il Barcelona passa sul campo dello Zalgiris in questa serata di EuroLega, grazie a un’eccellente prova difensiva che ha oscurato anche alcune difficoltà in attacco. Lo strappo decisivo da parte dei catalani è arrivato a inizio terzo periodo quando i ragazzi di coach Jasikevicius hannpo trovato la doppia cifra di vantaggio e, eccezion fatta per una breve fase a cavallo tra terzo e quarto periodo, l’ha difesa per praticamente tutta la fase finale di partita.

LA CRONACA – La partita non parte subito su ritmi altissimi ma ciò non penalizza il Barcellona che nei primi minuti di gioco riesce a realizzare un parziale di 6-0 che viene interrotto dallo Zalgiris solo dopo oltre quattro minuti con una penetrazione vincente di Walkup. Il match, come detto, non è scoppiettante e, infatti, ai padroni di casa basta lucrare qualche viaggio in lunetta per ricucire lo scarto dagli avversari e trovare il primo vantaggio sull’11-10 successivo ai due tiri liberi di Rubit. Nel finale di quarto i blaugrana evitano che gli avversari possano prendere piede e con la tripla quasi a fil di sirena di Smits chiudono la prima frazione in vantaggio per 17-14.

Il Barcellona prova anche in avvio di secondo quarto a prendere il largo grazie ai canestri di Kyle Kuric ma lo Zalgiris resta attaccata tenendo la partita in grandissimo equilibrio. Kuric e Mirotic spingono i blaugrana al loro massimo vantaggio sul 29-22 ma, ancora una volta, i lituani fanno capire agli avversari di non essere disposti a fare da sparring partner fin da metà secondo quarto. Alla fine della prima metà di gara il Barcellona conduce per 39-33.

Gettyimages

Dopo l’intervallo lungo gli ospiti impiegano poco più di 50’’ per realizzare un parziale di 5-0 che rappresenta il loro ennesimo tentativo di fuga e la prima doppia cifra di vantaggio. La panchina lituana chiede un timeout che non sembra sortire effetti: infatti, Kuric continua a colpire senza troppe apparenti difficoltà mentre l’attacco dello Zalgiris stenta vistosamente. In questa fase lo scarto tra le due compagini in campo si aggira costantemente intorno alle dieci lunghezze senza che i catalani diano la spallata decisiva al match contro un’avversaria che però non da l’idea di essere pronta a repentina rimonta. D’improvviso lo Zalgiris, con Jokubaitis e Lekavicius, realizza un rapido parziale di 4-0 e si riporta a -9 (55-46) e alla fine del terzo quarto lo scarto tra le due compagini in campo è di sette lunghezze sul 55-48 in favore del Barcellona.

Lo Zalgiris in avvio di quarto quarto si sblocca anche nel tiro della lunga distanza e in maniera abbastanza rapida riesce a portarsi fino al -3 sul 57-54. Jokubaitis in contropiede ha la preziosa opportunità di accorciare ulteriormente le distanze ma sbaglia clamorosamente e dall’altra parte del campo Kuric punisce da dietro l’arco ridando ossigeno ai suoi. Questi episodi sembrano cambiare un l’inerzia della partita smorzando un po’ gli entusiasmi dei lituani. Nel finale il Barcelona gestisce in scioltezza il vantaggio sullo Zalgiris e vince per 72-63 e riprende il cammino in EuroLega.

ZALGIRIS KAUNAS – FC BARCELONA 62-73 (14-17, 19-22, 15-16, 14-18)

MVP BasketInside – Brandon Davies.

ZALGIRIS KAUNAS: Walkup 5, Blazevic, Lekavicius 5, Hayes 10, Jankunas, Milaknis 2, Geben 2, Rubit 6, Jokubaitis 15, Vasturia 2, Grigonis 5, Lauvergne 10. All: Schiller.

FC BARCELONA: Davies 16, Hanga 5, Bolmaro, Smits 3, Heurtel, Oriola 6, Abrines 6, Higgins 7, Martinez, Kuric 15, Mirotic 9, Calathes 6. All: Jasikevicius.

Clicca qui per i recap di EuroLeague.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy