EuroLega, 12ª giornata: L’Asvel sbanca il Principato all’ultimo tiro!

Nel derby francese sono gli ospiti dell'Asvel ad avere la meglio con un buzzer beater convalidato dalla terna arbitrale solo dopo aver visto i monitor. Il Monaco aveva avuto una grande reazione d'orgoglio nel secondo tempo che gli aveva permesso di recupere il divario e mettere la testa avanti con l'entusiasmo dalla sua, ma nel finale succede l'inaspettato e alla fine sono gli ospiti a portare a casa 2 punti preziosi.

0
Howard Virtus
EuroLeague.net

Nel derby francese sono gli ospiti dell’Asvel ad avere la meglio con un buzzer beater convalidato dalla terna arbitrale solo dopo aver visto il replay. Il Monaco aveva avuto una grande reazione d’orgoglio nel secondo tempo che gli aveva permesso di recuperare il divario e mettere la testa avanti con l’entusiasmo dalla sua, ma nel finale succede l’inaspettato e alla fine sono gli ospiti a portare a casa 2 punti preziosi.

QUINTETTO MONACO: Bacon, Demahis-Ballou, James, Motiejunas, Thomas.

QUINTETTO ASVEL: Gist, Howard, Jones, Kahudi, Okobo.

Nel primo quarto entrambe le squadre appaiono poco concentrate e così la partita si sposta nel giocare sugli errori degli avversari, dove l’Asvel ha nettamente la meglio.
Per la compagine allenata da Parker molto bene (come sempre) l’impatto fisico che gli permette di dominare sotto le plance catturando 15 rimbalzi, contro i 9 dei padroni di casa. Questi ultimi giocano i primi 20′ in modo molto discontinuo e con lampi di uno straordinario Donta Hall, ma non basta sicuro per compensare una difesa pressoché inesistente che è sempre costretta ad inseguire in uscita dai blocchi. All’intervallo quindi è l’Asvel ad essere sopra meritatamente, 40-48.

Nella ripresa esce fuori l’orgoglio dei padroni di casa, che con una grande pressione difensiva e un ottimo ritmo di gioco riescono ad accorciare le distanze sfruttando spesso e volentieri i contropiedi fruiti dalle palle perse in regia dagli avversari.
L’Asvel però non molla mai del tutto la presa grazie ad uno straordinario Howard da 20 punti + 10 rimbalzi, prestazione superlativa condita da una costante presenza e fiducia.
Dopo un secondo tempo caratterizzato dall’entusiasmo Monegasco il finale è da cardio palma: a 1′ e 30″ dalla fine il risultato è fermo sul 78-78, ma Mike James si butta dentro e con una preghiera che tocca il cielo infila il canestro subendo fallo e in un amen il Monaco si ritrova a +3.
L’Asvel però non ci sta e subito dopo segna prima il canestro del -1 che riapre i giochi e poi con un anticipo lancia il contropiede di Jones che chiude al ferro per il +1, 81-82.
Ancora nulla è deciso e a 23″ dalla fine Lee pressa come sempre il portatore di palla riuscendo questa volta a fargliela perdere, per poi concretizzare dopo il time-out con l’appoggio di Will Thomas il +1. A 3″ dalla fine il risultato è 83-82 e il possesso è degli ospiti che però sbagliano la rimessa, ma in un qualche modo Howard riconquista il pallone con un tiro da centrocampo regala la vittoria ai suoi, 84-85 il finale.

HARAKIRI MONACO, ASVEL CORSARO SULLA SIRENA!William Howard con il buzzer beater che vale il successo dell'Asvel.

Pubblicato da Basketinside.com su Venerdì 26 novembre 2021

TABELLINO MONACO: Lee 20, James 18, Diallo 15, Hall 12, Thomas 7, Bacon 5, Motum 3, Motiejunas 2, Ouattara 2.

TABELLINO ASVEL: Howard 23 (10 rimbalzi), Kahudi 15, Gist 13, Okobo 11, Jones 10, Antetokounmpo 7, Fall 4, Strazel 2.

MVP Basketinside: ovviamente William Howard per la tripla assurda sulla sirena, ma anche per i 23 punti e 10 rimbalzi che gli sono valsi la prima doppia doppia in Eurolega