Eurolega 13ª giornata: Il Barcelona riparte battendo il Fenerbahce

0

Il Barcellona si riprende subito dalla sconfitta di Bologna e con una partita in ascesa riesce a battere il Fenerbahce mantenendo così il suo secondo posto dietro alle spalle del Real e la propria imbattibilità casalinga in Europa. I turchi non riescono ad evitare la 6a sconfitta nelle ultime 7 uscite in Eurolega e non ce la fanno proprio ad essere produttivi lontano da casa (7 k.o. in otto gare).

La bella partita del Palau Blau Grana inizia con gli ospiti di Itoudis pimpanti e attenti in difesa. Al 10′ il Fener conduce 16-19 e nel secondo quarto cerca di scappare portando il proprio vantaggio sul 38-50 dopo i 31 punti realizzati. Nella ripresa i catalani cambiano registro alla partita sospinti anche dai tifosi che ritrovano fiducia. Hernangomez guida i blaugrana che assestano la difesa subendo meno della metà dei punti incassati nel periodo precedente. Al 30′ ospiti ancora avanti ma solo di un punto (63-64) e con inerzia che sta scappando ormai definitivamente di mano. A inizio di ultima frazione arriva il sorpasso e il Barca mette la freccia. Vantaggio minimo degli uomini di Grimau che mettono le mani sul match nei minuti finali con la rubata e il contropiede di Satoransky (84-77 a -1’06) e il punto esclamativo con la tripla di Laprovittola a -49″. Finale 89-81 per il Barcellona, Hernangomez MVP con 21 punti e 9 rimbalzi, 15 di Laprovittola, 12 sia per Vesely che Satoransky. Nel Fenerbache calato vistosamente nella ripresa specie dal punto di vista mentale, 18 punti di Hayes-Davis, 15 per Motley

FC Barcelona-Fenerbahce 89-81 (16-19, 22-31, 25-14, 26-17)
FC Barcelona: Da Silva, Vesely 12, Brizuela, Kalinic 7, Satoranksy 12, Hernangomez 21, Laprovittola 15, Abrines 3, Parker 8, Nnaji, Jokubaitis 3, Parra 8. Coach: Grimau
Fenerbahce: Motley 15, Wilbekin 10, Sanli 7, Mahmutoglu, Hayes-Davis 18, Biberovic 3, Pierre 5, Guduric 4, Dorsey 13, Calathes, Madar 6, Sestina. Coach: Itoudis