EuroLega, 13ª giornata: tutto facile per il Real, Olympiacos K.O.

EuroLega, 13ª giornata: tutto facile per il Real, Olympiacos K.O.

Partita quasi mai in discussione a Madrid, con i blancos che chiudono con un fenomenale 15\33 oltre l’arco. Serata difficile per gli ospiti, pur privi di Spanoulis.

di Gabriele Leslie Giudice

REAL MADRID 93-77 OLYMPIACOS (21-10, 20-20, 31-18, 21-29)

Imposizione netta del Real Madrid, che impone il suo ritmo fin dalle prime battute trovando una vittoria rotonda contro un Olympiacos, privo di Spanoulis, mai in grado di impensierire i blancos. I madrileni mettono la freccia fin dal primo quarto (21-10) toccando il +19 nel secondo quarto. L’Olympiacos non trova mai una vera reazione, rientrando al massimo fino al -9 nel terzo quarto. Un fuoco di paglia, poiché il Real Madrid riprende a colpire toccando anche il +24. Solidissime anche le cifre finali degli uomini di Laso, che chiudono con un furente 15\33 da 3, a cui aggiungono il 53% da 2.

Cronaca: il Real è in buona vena in attacco e con tre triple di Taylor, Randolph e Campazzo prova subito a fuggire (12-4). Printezis risponde ma ancora Randolph colpisce con la tripla, dando il là al nuovo allungo madrileno, che a cavallo tra primo e secondo quarto tocca il +13 (25-12). Le triple di Cherry e Rubit tengono in vita i reds (29-18), che faticano da matti sul perimetro – triple di Thompkins e Fernandez – e tornano ad accumulare svantaggio nella parte centrale del quarto (39-20). 5 punti di Milutinov aiutano gli ospiti a costruire il parziale di 7-0 che li riporta a -12 (39-27), puntellato da Printezis nel -11 (41-30) con cui le squadre vanno all’intervallo lungo. Con la bomba di Koniaris i greci si abbattono la doppia cifra di svantaggio (43-34), ma non hanno fatto i conti con Causeur, che si alza dalla panchina in stato di grazie e conduce quasi in solitaria il parziale di 9-0 che spinge nuovamente l’Olympiacos lontano (52-34). Con la tripla di Campazzo il Real tocca il nuovo massimo vantaggio (+21, sul 60-39), entrando nell’ultimo quarto con ben 24 lunghezze di vantaggio (72-48). I greci impattano con 5 punti di Vezenkov, che coadiuvato da Reed aiuta l’Olympiacos a rientrare sul -20 (76-56). Il Real colpisce con la tripla di Causeur ma, pur a giochi abbondantemente fatti, offre parzialmente il fianco agli ospiti, che cavalcano Vezenkov e rientrano fino a al -14 (84-70). Gli ultimi colpi sono ancora dei blancos, a bersaglio con le triple di Mickey e Thompkins, che chiudono la contesa sul 93-77.

REAL MADRID: Causeur 18, Randolph 15, Fernandez 10, Campazzo 15, Laprovittola, Deck 2, Carroll 4, Tavares 6, Mickey 8, Thompkins 12, Taylor 3.

OLYMPIACOS: Punter 3, Rochestie 11, Baldwin IV, Paul 3, Koniaris 6, Cherry 12, Milutinov 6, Vezenkov 12, Printezis 6, Papanikolau 2, Rubit 5, Reed 11.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy