EuroLega, 15ª giornata: Il ritorno di Pozzecco a Milano è un incubo. L’Olimpia domina contro un brutto Asvel al Forum

0
Stefano Tonut
Olimpia Milano Twitter

L’Asvel Villeurbanne di Coach Gianmarco Pozzecco fa visita all’Olimpia Milano in questa prima delle due partite della settimana del doppio turno di EuroLega. Torna a Milano anche Luwawu-Cabarrot, visto la scorsa stagione in maglia Olimpia.

QUINTETTO OLIMPIA MILANO: Flaccadori, Hall, Shields, Voigtmann, Melli.

QUINTETTO ASVEL VILLEURBANNE: Lee, Lighty, Luwawu-Cabarrot, Lauvergne, Fall.

Inizia molto bene l’Olimpia Milano con il duo Flaccadori – Melli a fare la differenza. Grande la fiducia dell’ex Trento, dopo l’ottima prestazione di Barcelona e non da meno Nicolò Melli, garanzia e autore di ottime percentuali in questa fase della stagione di EuroLega. L’Asvel è molto impreciso, sbaglia tanto e non riesce a trovare i big man sotto canestro. Nel momento di massima difficoltà però, sul -12, l’Asvel rialza la testa e grazie ottime percentuali da 3 ricuce l’intero svantaggio e rimonta passando addirittura in vantaggio. Protagonisti prima l’ex di turno, Luwawu-Cabarrot, poi Nando De Colo con la sua immensa esperienza. L’Olimpia risponde nel finale di quarto e chiude sul +1.

Come nel primo quarto, l’Olimpia Milano inizia bene questo secondo, giocando bene e sfruttando tutti gli errori dell’Asvel. Parzialone dell’Olimpia di 10-0 con Shavon Shields protagonista, caldissimo anche stasera per il vantaggio nuovamente in doppia cifra per la squadra di Ettore Messina. L’Asvel di Coach Pozzecco non riesce a trovare ritmo, commettendo tanti, troppi errori e rimanendo a galla solo con le alte percentuali da 3 punti. Top scorer Shavon Shields a quota 13 per un’Olimpia Milano comodamente in vantaggio all’intervallo, sul +10.

Non cambia il film della partita nella ripresa. L’Asvel non trova soluzioni facili in attacco, complice anche un problema che ha costretto Nando De Colo ad uscire dalla partita. Tutto facile è invece per l’Olimpia Milano, il quale ha un Nicolò Melli dominante, autore anche di 3 triple. Milano gioca sul velluto, si diverte e cosa più importante, oltrepassa i 20 punti di vantaggio. Nonostante un lieve calo di concentrazione nei minuti finali del terzo quarto, l’Olimpia Milano è sul +19 a 10 minuti dal termine.

L’Asvel prova a limitare i danni, in una partita che sembra già segnata, con l’ex Varese Egbunu, bravo a lottare e trovare rimbalzi e punti in area milanese. Ultimo quarto che ha poco da dire, con l’attacco milanese molto svogliato, complice un largo ed importante vantaggio e con l’Asvel che alza bandiera bianca cercando di chiudere con un passivo non importantissimo. Il punteggio finale vede l’Olimpia Milano vincere di … Importante vittoria, la seconda consecutiva in EuroLega. Fra 48h di nuovo in campo al Forum contro un avversario decisamente più tosto, il Panathinaikos di Coach Ataman reduce da una super vittoria a Monaco in rimonta sulla sirena.

OLIMPIA MILANO – ASVEL VILLEURBANNE 84-61 (22-21, 24-15, 21-12, 17-13)

MVP BasketInside: N.Melli

OLIMPIA MILANO: Poythress 11, Bortolani 3, Tonut 5, Melli 17, Baron 3, Kamagate 4, Flaccadori 5, Hall 4, Caruso 3, Shields 13, Hines 5, Voigtmann 11.

ASVEL VILLEURBANNE: Scott 6, Lee 10, Kahudi 2, Lauvergne 12, Luwawu-Cabarrot 10, Jackson 4, De Colo 5, Egbunu 4, Fall 3, Lighty 5, Ndiaye, Yaacov.