EuroLega, 17ª giornata: Alba in volata sul Baskonia; Zalgiris domina il Fener; Bayern in scioltezza sul Pana; Partizan di forza sul Monaco

0
euroleague 17 round recap
Alba Berlino twitter

L’inizio del 2023 in EuroLega, oltre alla trasferta della Virtus a Barcellona, vedeva in programma altre quattro gare, tutte molto interesanti sulla carta. Vediamo come sono andate.

ALBA BERLINO – CAZOO BASKONIA VITORIA-GASTEIZ 85-84 (27-20, 54-48, 77-67)

L’Alba (senza Procida) respinge la furiosa rimonta del Baskonia nell’ultimo quarto e prevale con il minimo scarto, al termine di una partita molto tirata, nella quale nessuno ha segnato negli ultimi due minuti di gioco. L’Alba ha sempre mantenuto il vantaggio, ma senza mai fuggire davvero, e un improvviso parziale di 0-11 nell’ultimo quarto ha riaperto completamente i giochi. I padroni di casa sono riusciti a riportarsi avanti con un canestro di Maodo Lo a 2’05” dal termine e, inaspettatamente, quella è stata l’ultima segnatura della gara. Gli ospiti ci hanno provato fino alla fine, ma il long jumper di Costello allo scadere si è infranto sul ferro.

ALBA: Lo 11, Smith 18, Olinde 11, Thiemann 10, Blatt 11

BASKONIA: Howard 17, Henry 19, Thompson 15, Giedraitis 10

Zalgiris Kaunas twitter

ZALGIRIS KAUNAS – FENERBAHCE BEKO ISTANBUL 85-55 (21-15, 41-30, 67-40)

Uno Zalgiris sempre più lanciato strapazza un Fener che sta vivendo il primo vero momento difficile della stagione. Gli uomini di Itoudis sono riusciti a mantenere la partita in equilibrio fino a quando mancavano circa 3′ all’intervallo lungo: i padroni di casa erano rimasti sempre in vantaggio, ma con un margine di non più di due possessi. Da lì in poi, però, è stato un monologo lituano, dapprima con un parziale di 9-2 per chiudere il tempo propiziato da Lekavicius e Smits, e poi con il 17-2 della prima metà del terzo quarto cha ha chiuso ogni discorso, e che ha avuto come protagonisti Birutis e Dimsa.

ZALGIRIS: Lekavicius 9, Birutis 15, Brazdeikis 17, Dimsa 17, Ulanovas 10

FENERBAHCE: Motley 8, Edwards 8, Booker 10

Bayern Monaco twitter

FC BAYERN MONACO – PANATHINAIKOS ATENE 84-68 (21-11, 43-28, 61-44)

Comoda vittoria casalinga per il Bayern Monaco, contro un Panathinaikos che riesce a rimanere in partita solo per i primi 5 minuti. Da lì, sul punteggio di 9-9, i padroni di casa piazzano una robusta spallata con un parziale di 12-2 e da lì in poi non perderanno mai la doppia cifra di vantaggio. I bavaresi vengono trascinati soprattutto dalla propria trazione anteriore, con Gillespie, Rubit e Hunter sugli scudi.

BAYERN: Hunter 10, Bonga 11, Rubit 23, Gillespie 10

PANATHINAIKOS: Wolters 10, Williams 14, Bacon 18, Gudaitis 8

Partizan Belgrado twitter

PARTIZAN MOZZART BET BELGRADO – AS MONACO 100-80 (26-17, 48-47, 69-68)

Partita intensissima a Belgrado: le due squadre hanno messo in mostra ritmi alti, gioco sempre dinamico, nessuna timidezza ma grande fiducia in se stessi e nei compagni per ogni singolo giocatore in campo. Nessuno dei protagonisti si è mai limitato a giocate interlocutorie, ma ha cercato di risultare significativo per la propria squadra. Una vera scarica di adrenalina per tutti: giocatori, allenatori e spettatori, nel classico clima della Stark Arena che ha, ovviamente, aggiunto ulteriore emotività al tutto. Dopo tre quarti in assoluto equilibrio, il Partizan piazza l’allungo decisivo all’inizio dell’ultima frazione, con un 10-0 per il 79-58. Gli ospiti provano a non mollare, ma i padroni di casa hanno l’attitudine giusta e, semplicemente, non possono essere messi in difficoltà. Una fantastica prova di squadra per i serbi, per l’approccio individuale di ognuno e per la fiducia di tutti nel gruppo. Il Monaco, comunque, non esce ridimensionato, ma mostra di aver ormai consolidato la mentalità giusta per rimanere in alto. e il risultato finale è un po’ troppo punitivo per i monegaschi.

PARTIZAN: LeDay 10, Punter 19, Exum 11, Lesort 21, Andjusic 12, Madar 15

MONACO: Okobo 17, Blossomgame 9, Diallo 12, Ouattara 10, James 9